Xiaomi svela Mi Air Purifier, un purificatore d’aria smart

Xiaomi Mi Air Purifier

Era abbastanza chiaro dall’invito che ci saremmo trovati difronte ad un dispositivo di questo tipo e così è stato. Xiaomi ha reso ufficiale, come da copione, Mi Air Purifier, vale a dire un purificatore d’aria intelligente.

Ogni anno muoiono oltre 7 milioni di persone a causa dell’inquinamento dell’aria (dati della World Health Organization aggiornati a Marzo 2014) e così Xiaomi ha voluto lanciare un prodotto che fosse per prima cosa utile, per davvero, per la nostra salute e che si integrasse alla perfezione con l’idea di smart home. Vanta le seguenti caratteristiche:

  • Doppia ventola, con quattro condotti per l’aria per una migliore circolazione interna;
  • Purifica quasi 10.000 litri d’aria al minuto (406 m³/h);
  • Filtro a tre strati che elimina il 99,99% delle particelle PM2,5;
  • Controllo in tempo reale della qualità dell’aria e automatico della velocità;
  • Controllo remoto da smartphone, con tutte le notifiche del caso;
  • Occupa un’area di base pari a quella di un foglio A4.

Mi Air Purifier sarà in vendita in Cina ad un prezzo pari a 899 Yuan, circa 118 euro. Chissà se verrà importato in Italia, ma ne dubitiamo per il momento. Trovate qui sotto tre video di presentazione, così da poterlo vedere più da vicino.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Xiaomi e Li Ning insieme per le scarpe da corsa smart - Tutto Android()

  • Pingback: Xiaomi Mistla, la prima auto dell'azienda cinese - Tutto Android()

  • Giulio

    fantastici sti cinesi…prima creano il problema e poi la soluzione!

    • LOL

    • Josh Bast

      Noi occidentali abbiamo creato il problema, ma non abbiamo ancora creato la soluzione :P Almeno loro ci provano xD

      • Ale

        Abbiamo creato il problema ma la cina è esente dal protocollo di Tokyo e insieme all’ india produce attualmente il 40% delle polveri sottili mondiali

        • Josh Bast

          1) E’ il protocollo di Kyoto
          2) Non è esente, ma è anch’esso partecipante al protocollo e per la prima volta quest’anno hanno dato una scadenza e hanno deciso di cambiare il metodo di produzione dell’energia :D

Top