Lamborghini presenta degli Android da urlo

Le macchine Lamborghini sono da sempre sinonimo di velocità, di aggressività, di rombi possenti, di emozioni forti. Una qualunque delle auto sfornate dalla casa del toro negli ultimi anni è capace di regalare emozioni incredibili. Per essere più precisi, non regalano emozioni: le vendono ad un prezzo molto salato che le rende accessibili solo ad una fascia piccolissima della popolazione che è molto abbiente e può permettersi l’acquisto e il mantenimento di simili gioielli dell’ingegneria. Anche Lamborghini, però, non è esente dal fascino del mondo mobile e propone quindi ben due prodotti Android decisamente fuori dal comune: un tablet ed uno smartphone.

Il secondo, conosciuto come Lamborghini TL700, è uno smartphone con schermo Sapphire Crystal da 3.7 pollici con risoluzione WVGA (800×480), processore Qualcomm non meglio specificato, 4GB di memoria interna, una batteria da 1400mAh, fotocamera posteriore da 5 megapixel ed anteriore in grado di scattare foto e riprendere video in risoluzione VGA. Il sistema operativo installato è Android 2.3 Gingerbread. La particolarità di questo smartphone, però, non è nelle sue caratteristiche tecniche: è nella realizzazione del corpo in oro e pelle di coccodrillo (sigh). Un trattamento esclusivo che porta il prezzo fino all’incredibile cifra di 2200€, applicando il cambio corretto ai 90’000 rubli di prezzo in Russia. Di certo il design è particolare e ricercato, e pone questo smartphone sopra la massa di smartphone più o meno anonimi presenti sul mercato, ma ci sembra davvero un filo esagerato – basta giusto pensare ai bambini che non hanno di che mangiare nella stessa Russia, dove questo smartphone sarà inizialmente venduto.

Il primo, invece, è il Lamborghini L2800 ed è un tablet con schermo Sapphire Crystal da 9.7 pollici con risoluzione 1024×768 (gli stessi dell’iPad), un non definito processore Qualcomm da 1.2GHz, 512MB di RAM, 4GB di memoria interna, slot microSD e fotocamera posteriore da 5 megapixel ed anteriore da 2 megapixel. Da notare la presenza di una batteria da addirittura 7500mAh. Al momento è presente Android 2.3 Gingerbread sul dispositivo, ma presto dovrebbe arrivare un aggiornamento ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Il tablet non è realizzato in oro e pelle, ma ha il marchio Lamborghini impresso e presenta delle prese d’aria che ricordano quelle delle automobili sportive prodotte dalla nota casa automobilistica. Anche se non è fatto d’oro, questo tablet costerà 1850€ – forse per l’impiego di materiali particolari, come sembra suggerire il retro con una texture inusuale. Bisogna essere disposti a spendere qualche Euro in più per il logo Lamborghini, non trovate anche voi? Questo schiaffo alla povertà ha un design che lo fa immediatamente saltare all’occhio, e siamo sicuri che attirerà le attenzioni ed i desideri di moltissimi fan del toro.

Viene in mente un pensiero balzano: “e poi si dice che chi compra Android lo fa perchè non può permettersi di comprare un iPhone…” Non ci sono notizie circa la data di lancio, ma sia tablet che smartphone saranno disponibili in numero limitato. Se volete acquistarne uno, meglio farlo in fretta! Non sia mai che il primo Esselunga all’angolo li finisca tutti prima che possiate comprarne uno!

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Cmq non per dire ma come hardware fanno ampiamente, scusate il francesismo, CAGARE.
    La scocca sarà pure bella e tutto quello che vi pare, ma con un costo del genere mi aspetterei come MINIMO un top di gamma, anzi un fuoriclasse, e invece ci ritroviamo con caratteristiche di fascia media (tranne per la batteria del tablet).
    Insomma come spennare ricchi polli.

  • mi sembrano i telefoni giocattolo che si trovano nelle fiere :/
    si sono palesemente basati su un’auto mobile per il design, speravo in qualcosa di più elegante…
    ma tanto i soldi non li avrei avuti comunque XD

  • MaxArt

    Precisazione: Tonino Lamborghini è figlio di Ferruccio Lamborghini, che ha creato la casa di Sant’Agata Bolognese, ma il suo è un marchio di design, non di automobili, ed è indipendente a quello delle automobili.
    Insomma, non è la Lamborghini auto che ha creato questi telefoni, ma la casa di design Tonino Lamborghini. Lo stemma è quello di famiglia, colo toro.

    • Riccardo Robecchi

      Vero. Il richiamo alle automobili è però estremamente evidente, soprattutto nel tablet, tanto che ero convinto che fossero stati disegnati in collaborazione con la casa automobilistica.

Top