Dell abbandona Android: sarà Windows 8 sui prossimi tablet

La scarsa diffusione e lo scarso successo dei tablet Dell sviluppati su piattaforma Android non hanno reso certo celebre il terzo produttore di PC per la sua gamma di tablet, e non hanno certo portato i risultati aspettati in termini finanziari alla compagnia texana. Proprio per questo motivo Michael Dell, CEO e fondatore della compagnia, ha annunciato che la compagnia scommetterà su Windows 8 per la prossima linea di tablet, abbandonando Android.

Android is certainly another opportunity as well, but that market has not developed to the expectations they would have had.

Android è certamente un’opportunità, ma il mercato non si è sviluppato secondo le aspettative che avevamo.

La posizione assunta da Dell potrebbe essere discutibile vista la continua evoluzione del mercato e la crescita che ci si aspetta avvenga con l’avvento di Android 4.0 Ice Cream Sandwich, anche se non si possono mettere in dubbio i risultati insoddisfacenti ottenuti da Honeycomb – schiacciato con soli 6 milioni di tablet venduti contro i 30 milioni di iPad. La situazione nel mercato smartphone è esattamente inversa: la crescita di Android è ormai inarrestabile, con i diretti concorrenti iOS e Windows Phone 7 che non tengono testa al robottino verde e BlackBerry di RIM che è ormai agonizzante.

La scommessa di Dell è tuttavia chiara: visto il recente lancio di Windows Phone 7.5 “Mango” e la successiva entrata in scena di  Windows 8 nel mercato tablet la speranza è di trovare un migliore partner di mercato che, attraverso un ecosistema ed un brand già conosciuti e consolidati, sappia restituire alla compagnia gli investimenti e sappia soddisfare quelle aspettative che Android, in questi mesi, non è riuscito a soddisfare. Tuttavia, è strano che Dell parli male così apertamente di Android: i fallimenti della compagnia texana non sono da imputare tanto al sistema operativo quanto all’hardware ed al software che Dell ha modificato. I tablet della linea Streak non sono mai stati all’avanguardia nell’ambito hardware e, spesso, adottano soluzioni poco congeniali alla fascia alta cui si rivolgono (ad esempio, lo schermo del Dell Streak 7 che ha un angolo di visuale decisamente inferiore alla concorrenza).

La strategia di Dell potrebbe rivelarsi vincente dopotutto, visto che molti utenti cercano nei tablet quel rimpiazzo completo del proprio notebook che Android – al momento attuale – non può offrire. Anche se personalmente trovo irrinunciabile l’utilizzo di una tastiera ed un mouse quando si tratta di svolgere operazioni più “serie” della navigazione in Internet e di qualche operazione con una suite office, se il mercato richiede dei tablet che sostituiscano (quasi) in toto un normale PC la scelta di Dell sarà premiata.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Dell annuncia Venue 7 e Venue 8 con Android – Tutto Android()

  • Andrea

    sai dove credo andranno a finire tutti questi belli schermini lucidi? nelle automobili. Android, se continua così, sarà lo standard di chi spera di non essere dimenticato quando esce di casa e mentre guida tiene un occhio alle email, al tempo, agli ingorghi, alle ultime notizie, ecc. Sarà l'oggetto indispensabile per gli ingorghi in tangenziale, quei venti minuti giornalieri di coda fissa… un po' poco per una rivoluzione planetaria, no?

    • alessandro

      sì così aumenteranno gli incidenti, già ci sono troppe distrazioni..figurati con una cosa del genere……….roba da matti….sarà un flop come " rivoluzione planetaria

      • alessandro

        oppure come dici tu, ma per chi è seduto posteriore, potrà navigare, leggere le mail e magari vedersi un film….o giocare…..

  • alessandro

    Andrea siamo sulla stessa lunghezza d'onda, ogni volta che vedo qualcuno che ha speso 400 o più euro per un tablet mi chiedo del perchè abbia speso per un tablet, tanto valeva spender meno per un netbook per poterci fare il triplo delle cose :-D, ma probabilmente i tablet non sono stati progettati per noi lavoratori ma per i…….. ;-)

  • Andrea

    Alessandro, sembra incredibile, ma finalmente qualcuno che parla di software REALI e non app da un euro e cinquanta, per lavori REALI e non da mondo delle nuvole. Un tablet, se deve sostituire la valigetta da 5 kg che mi porto in giro da anni, DEVE far girare gli stessi 4 programni che, come a me, servono a milioni di altre persone. Ci vuole un database come excel o filemaker, una suite office, e un programma di fotoritocco per aprire, salvare, ridimensionare le immagini. Al momento Android – e non parliamo dell'InutiIpad – non fa niente di quello che mi serve, tranne farmi leggere il giornale in treno. E ne faccio a meno volentieri, visto che è gratis tutte le mattine e lo butto quando ho finito.
    Vogliamo dirlo chiaramente che Android deve uscire dalla sua fase di gestazione e fare sul serio? quando tutti avremo in tasca uno smartphone potente come un desktop che ci faremo? controliamo la posta?

  • alessandro

    ooooooooooo finalmente qualcosa di serio, ora, pensiamo un po' a questi tablet , android o apple, alla fine sono fine a se stessi, NON sostituiscono un netbook ne tanto meno un notebook, ma se microsoft, con win8, riesce a portermi office su un tablet, dove posso far girare molti programmi per win tramite chiavetta usb e magari collegarlo anche ad un proiettore bè…me lo compro subito, l'unico motivo che mi ha bloccato l'acquisto di un tablet è di non vederci un'utilità al fine pratico, sembra solo un "nuovo giochino"

  • wao, lo compriamo tutti

  • Mah…
    Sinceramente apprezzo molto qualità e assistenza dei prodotti dell, e la consiglio senza problemi nel comparto laptop, ma di smartphone e tablet semplicemente non hanno mai tirato fuori qualcosa di degno di nota,tanto che mi hanno mediamente deluso. Aspettavo qualche novità, magari con dentro, ice Cream o honeycomb, ma a quanto pare hanno cambiato direzione…
    È un peccato, poteva essere un produttore in più (e di tutto rispetto) nel panorama android.

  • Lazzaro

    Io ho un dell streak 5 moddato, e funziona che è uno spettacolo. Purtroppo dell non ha creduto nel robottino, (anche perchè da secoli è partner microsoft) e quindi non ha sviluppato nulla, peggio per loro…..

    • Claudio

      Come hai fatto a Moddarlo, io vorrei mettere Gingerstreak, ma sono ignorante in inglese e con Android non ho mai installato una rom alternativa, ti va di aiutarmi? Se si ti do la mia mail….
      Grazie

  • tesla

    La verità è che windows 8 si prospetta essere una vera rivoluzione. Personalmente trovo windows pessimo, ma questo 8 sembra essere davvero interessante.
    Microsoft sta scommettendo (come apple) verso una direzione che si rivelerà vincente: diminuire il più possibile la differenza tra os mobile e os per pc. In questo modo il tablet potrà davvero sostituire per molti il portatile.
    Questa è una cosa che android semplicemnte non può fare perché non esiste un android per pc.
    Spero che microsft stavolta giochi bene le sue carte perché qui si prospetta un alternativa davvero seria e interessante rispetto ad apple.
    Se così sarà molte altre compagnie cambieranno idea.

    • Kappa

      In realtà per PC ci sarebbe Chrome OS

      • tesla

        "Chrome OS"
        per favore…

  • FrizzTheSnail

    Ovviamente il problema non è Android, il problema è che il tablet Dell non è pubblicizzato come iPad, e non ha lo stesso appeal. Io ad esempio neanche lo sapevo che anche Dell si fosse buttata nel mercato Android. I motivi per cui Android è indietro nel mercato dei tablet sono semplici: 1. La qualità dell'HW non ha ancora superato la mela (cosa che è successa per gli smartphone), 2. La maggior parte degli acquisti di tablet sono per 'sfizio' e non per necessità, quindi chi lo acquista sceglie la marca 'figa' e non certo DELL.
    Il passaggio a Windows Mobile lo si spiega in modo semplice: MS ha cacciato il grano.

    • phicube

      Si parla di Windows 8, non di windows mobile che tra l'altro manco esiste più, ora si chiama windows phone. Per di più dubito che microsoft paghi la dell per convincerli a comprare le licenze windows. Pagano per poi farsi ripagare? Ha senso?

      La decisione è più che altro dettata dal fatto che fino ad ora dell ha integrato in modo molto superficiale Android (vedi il commento di claudio più in basso) e, come dici tu, lo ha mal publicizzato. Non è certo una sorpresa che abbia venduto poco.

      Dell accantona per ora i tablet, sperando in un nuovo lancio con windows 8. Come dice Tesla nel suo post, Windows 8 in quanto sistema operativo identico a quello dei pc, promette di rivoluzionare; dando effettivamente tutte le funzionalità pc anche ai tablet.

      Fin qua arrivano le strategie di dell e ms, vedremo se il futuro le premierà…

  • A parte che Dell è "amica" di Microsoft da anni, Samsung, Acer, Motorola e Asus sembrano pensarla diversamente…

  • herny

    nn gli macano i soldi,a loro…

Top