Sony spiega in una infografica i benefici della certificazione IP58

Sony-logo

Sapevamo ormai da tempo che Sony avrebbe prodotto terminali con certificazione IP58, almeno per quanto riguarda i top di gamma. Xperia Z, Z1, Z1 Compact, Z Ultra ed anche il nuovo arrivato Z2 sono muniti di tale certificazione che garantisce la protezione dai corpi solidi e la resistenza all’immersione in un metro d’acqua per 30 minuti.

140408_Sony-Xperia_Final Draft_v2

Nell’infografica che vedete qui sopra Sony racconta alcuni dati che, oltre ad essere impressionanti, ci possono far capire che tipo di benefici ci aspettano quando acquistiamo un terminale con certificazione IP58 o superiore. Certo, qui in Italia non è ancora stato registrato un anno con 355 giorni in cui ha piovuto, ma ciò non toglie che un telefono sprovvisto di certificazione di resistenza a polvere o acqua possa danneggiarsi. Pensiamo per un attimo al connettore micro USB; una goccia d’acqua potrebbe rovinare in modo permanente il telefono.

Bisogna proprio essere sfortunati, in molti casi comunque vi sarà capitato di aver preso il telefono con la mano bagnata o comunque una situazione analoga che vi avrà portato a pensare che il danno fosse imminente. Tutto, magari, si è risolto senza problemi e non c’è stato nessun danno al telefono. Nonostante tutto, una certificazione IP58 può comunque essere una sorta di assicurazione. L’importante per noi è conoscere il vostro parere a riguardo e, per farci sapere qual è la vostra opinione, lasciate quindi un commento usando il box qui sotto. In particolare ci piacerebbe sapere cosa ne pensate, cioè se preferite uno smartphone normale o certificato IP58?

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • alessio

    Scusamtemi ragazzi io ho uno z ultra come nuovo mai buttato in acqua ecc ma iri sono andato con i mie figli in piscina ho fatto delle fotl e dei filmati ecc.. dopp un ora il cell nn va portato in garanzia speriamo bene perche e entrata dell acqua ma le chiusure erano tutte chiuse e percio nn e un problema mio ma forse della sony speriamo che mi cambiano il terminale seno ho buttato 349 euro.

  • ASDAFAS

    Leggere quell’infografica e come fare il test della vista dall’oculista

  • Jampa

    Gli smartphone, nella maggior parte dei casi, stanno diventando i nostri compagni di vita più stretti e versatili Detto ciò, risulta ovvio che uno smartphone più resistente, in senso lato, diventa anche più versatile ed affidabile in ogni situazione. Direi un passo avanti obbligatorio nella storia di questo tipo di tecnologia! Motivo per cui aspetterò l’uscita di Z2, G3 o 1+1 per cambiare il mio s3, dato che s5 l’ho provato a lungo e non mi convince troppo..

    • Luca Brunello

      Si, concordo… Uno con uno smartphone “normale” potrebbe anche non capire il senso di avere uno smartphone impermeabile ma ti assicuro che proprio per le ragioni che hai detto tu a lungo andare fa veramente molto molto comodo l’impermeabilità del dispositivo (io ho uno Z, fantastico! Lo butto dove voglio, lo uso sotto alla pioggia, lo lavo sotto l’acqua corrente, ci vado in piscina ecc. e non ha mai dato un accenno di problema. Detto ciò lo Z2 dev’essere stupendo)

  • Pingback: Sony spiega in una infografica i benefici della certificazione IP58 | RSS News.it()

Top