YotaPhone, lo smartphone Android con doppio display, sarà disponibile a Dicembre

YPCover

Probabilmente avrete già sentito parlare di YotaPhone, che non è ovviamente un personaggio dei cartoni animati. Si tratta di uno smartphone molto particolare che propone una soluzione molto valida al problema del consumo di batteria ed, in particolare, è dotato di due display posizionati uno nella parte frontale ed uno nella parte posteriore.

Il dettaglio che però risulta estremamente interessante è che il display posto sul retro dello smartphone è di tipo eInk, cioè della stessa tipologia di quelli a bordo degli ebook reader. Questo permette, in determinate circostanze, di ridurre drasticamente il consumo di batteria, come ad esempio quando si naviga con il  GPS o si effettuano altre operazioni che richiedono il display sempre attivo.

YotaPhone1-e1384422681494

Lo smartphone sarà disponibile in Russia a partire da Dicembre e dovrebbe raggiungere altri Paesi Europei poco tempo dopo. Parlando di caratteristiche tecniche, YotaPhone è provvisto di:

  • processore da 1,7 GHz dual-core
  • 2 GB di RAM
  • 32 GB di memoria interna
  • display principale LCD da 4,3 pollici con risoluzione HD (1280 x 720 pixel)
  • display secondario eInk da 4,3 pollici con risoluzione 640 x 360 pixel in bianco e nero
  • fotocamera posteriore da 13 megapixel con Flash LED
  • fotocamera anteriore da 1 megapixel
  • batteria da 1.800 mAh
  • S.O. Android 4.2 Jelly Bean

21-e1384422712955E’ possibile passare dal display principale a quello secondario attraverso uno swype e, quindi, si potranno trasferire i contenuti tra i due display in modo facile e veloce. Per ora sembra che le uniche colorazioni a cui lo YotaPhone sarà proposto saranno quella bianca e quella nera, mentre per quanto riguarda il prezzo non si hanno ancora informazioni. Tra pochi giorni probabilmente ne sapremo di più.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: YotaPhone 2 sarà presentato ufficialmente il 3 Dicembre - Tutto Android()

  • Andrea

    Il gps e le mappe sono la cosa che più uso sul mio smartphone, avere quel secondo display sempre acceso anche se in bianco e nero sarebbe una cosa magnifica! Terrei molto in considerazione l’acquisto di questo smartphone!

    • Dan

      Peccato che soprattutto usando il gps, in macchina, le immagini cambino di continuo e che i display e-ink hanno un tempo di risposta o refresh rate più simile a una stampante che a un vero e proprio display.
      Secondo me, quel secondo schermo può essere particolarmente comodo solo per leggere…

  • Davide Belletti

    ECCEZIONALE!!!
    Questa sì che è una grandiosa idea!!!

  • Danielsun

    doppio display e batteria da 1.800 mAh? uhm….

    • Alecs

      come dice l’articolo, il secondo display è di tipo eInk, quindi bassi consumi..

  • Kalos86

    Finalmente una cosa interessante “il doppio display”. Sarebbe bello che da questa idea, si sviluppassero dei dispositivi che uniscano i due display (da 4.3”) quando c’è bisogno. Ad esempio se ho bisogno di uno schermo da 8.6” unisco i due schermi e, se devo avere in tasca un dispositivo più “contenuto” lo richiudo e ottengo un 4.3”. Sarebbe una figata. In pratica un tablet e uno smartphone in un solo oggetto! Utopia… dopo chi li vende i tablet da 8” :D

    • leobelvedere

      Forse non ti é ben chiaro il concetto di pollici.. Per avere un 8.6 pollici dovresti mettere insieme 4 display da 4.3!

      • Kalos86

        Perchè, unire in orizzontale due schermi da 4.3” è difficile? Bah! Era solo un’idea. Se siete così intelligenti, costruitelo da voi lo smartphone perfetto ;-)

    • Anch:io non capisco per esempio quelli che si lamentano della fotocamera del nexus 5, alla fine basta unire quella frontale e posteriore ed hai 9,3 mpx, oppure i 2gb di RAM possono diventare 34 se uniti alla rom! :DDDDDD (chi non coglie l’ironia è feccia)

      • Kalos86

        L’ironia di Gabriele, è già realtà. Motorola ha in cantiere, il primo smartphone modulare (in collaborazione con PhoneBlocks). Basta cambiare un block modulare e si può aumentare la Ram (ovviamente entro certi limiti perchè dobbiamo rendere conto al processore). La cosa sbalorditiva di questo progetto è che noi consumatori, ne beneficiamo. Io compro uno smartphone da 500 euro e devo vederlo già “vecchio” dopo 6 mesi perchè esce un modello con caratteristiche un pò più avanzate? Motorola con questa idea, permetterà non solo agl’utenti di aggiornare un device a livello software, ma anche a livello hardware.

  • Carlo Di Bella

    Veramente rivoluzionario ! Vedrete come andranno a ruota i grandi colossi della telefonia.

  • zucchino

    Beh, un hardware di tutto rispetto

    • Antony

      E’ un HW obsoleto ormai. Sono almeno 2 anni che ci sono i dualcore da 1.5+ Ghz. Già i quadcore da più di un anno…

  • Manuelicata

    Finalmente un nuovo device “particolare” con qualcosa di innovativo…

Top