Project Atlas, ecco lo smartphone più potente al mondo con dual-boot Android-Windows Phone

20140608070024-Android_and_WP

Google e Microsoft si oppongono al lancio di smartphone dual-boot con a bordo Android e Windows Phone? Niente paura, a quanto pare c’è un progetto che renderà possibile tutto ciò ed il suo nome è Project Atlas. Grazie ad una campagna di raccolta fondi su Indiegogo che dovrà raggiungere l’astronomica cifra di quasi 2 milioni di Dollari (1.970.000 per la precisione) in 31 giorni, sarà infatti possibile rendere realtà quello che è il sogno di molti utenti, ovvero uno smartphone ultra-potente e con a bordo due sistemi operativi che a loro volta offrono servizi differenti e complementari.

Atlas – lo smartphone vero e proprio – sarà realizzato con materiali pregiati ed avrà delle caratteristiche tecniche di assoluto rilievo, ma questo solo se il team che desidera realizzarlo riuscirà a raggiungere l’obiettivo dei 2 milioni di Dollari che saranno poi destinati ad un’azienda partner in Cina, che a sua volta provvederà alla produzione dei primi 3.000 esemplari. Esteticamente Atlas sarà realizzato in alluminio spazzolato ed offrirà quindi un feedback decisamente elevato al tatto, ed anche le dimensioni non saranno eccessive in quanto verrà utilizzato un display da 5 pollici.

Qui di seguito vi riportiamo le caratteristiche tecniche di Atlas che, al momento, lo collocano sul gradino più alto del podio per quanto riguarda la potenza pura (se venisse prodotto oggi, sarebbe lo smartphone più potente al mondo):

  • CPU octa-core a 64 Bit da 2.0 GHz (quad-core A57, quad-core A53)
  • 4 GB LPDDR4 RAM
  • display IPS LTPS da 5 pollici Full HD (1920×1080 pixel)
  • fotocamera posteriore da 16 MP, sensore da 1/2.3″, F2.2
  • fotocamera anteriore da 8 MP
  • supporto LTE
  • Bluetooth 4.1, GPS, NFC, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual-band
  • batteria da 3500 mAh al Litio removibile
  • altoparlanti stereo ad alte prestazioni con cancellazione dei rumori in chiamata
  • convertitore audio DAC ad alte prestazioni con rapporto segnale-rumore di 117 dB
  • jack audio da 3,5 mm
  • micro-usb 2.0 con supporto alla ricarica veloce
  • accelerometro, giroscopio, sensore di prossimità, bussola digitale
  • memoria interna eMMC 5.0 da 32/64 GB espandibile con micro-SD fino a 128 GB
  • micro-SIM
  • dimensioni 136 x 69 x 9,5 mm
  • Android 4.4.2 e Windows Phone 8.1 (per adesso)

Peccato, però, che questo smartphone potrebbe essere acquistato solamente tra 1 anno, quindi nel 2015, e per allora potrebbero già essere lanciati sul mercato degli smartphone con una simile potenza hardware anche se non di certo dual-boot come Atlas. C’è comunque da segnalare che le caratteristiche hardware e software potrebbero variare a seconda di alcuni fattori, come ad esempio la disponibilità dei componenti interni. Il team, inoltre, afferma che questo smartphone avrà a bordo Android stock e sarà supportato ufficialmente tramite aggiornamenti anche oltre i soliti 18 mesi.

20140608111920-cel1l

Se anche voi desiderate partecipare alla campagna di raccolta fondi, potete recarvi sulla pagina dedicata su Indiegogo e contribuire con una somma minima consigliata di 10 Dollari (nulla vieta però che possiate donare anche 1 Dollaro); nel caso invece desideriate donare 649 o 699 Dollari, allora riceverete (quando sarà disponibile) lo smartphone rispettivamente nelle versioni da 32 o 64 GB di memoria interna:

Resta comunque da scoprire in che modo sarà possibile avere il dual-boot su questo dispositivo dal momento in cui le maggiori forze in campo si opporranno fermamente.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • crazydsm81

    windows phone per uso quotidiano che è molto più fluido, android gaming e app

  • Pingback: Project Atlas, ecco lo smartphone più potente al mondo con dual-boot Android-Windows Phone » Notizie Dal Web()

  • Ivan Belli

    A me sinceramente avere un tale terminale mi porrebbe tutte le mattine dei dubbi amletici su quale OS usare…

    • Dario Garcia

      Io invece non avrei nessun dubbio :-)

      • lorenzo

        nemmeno io.. WP e’ nettamente meglio.. lagdroid laggherebbe persino su questo cell con 8 core

  • Pingback: Proyecto Atlas, un Alta Gama con arranque Dual |()

  • allexander

    penso che sarebbe più utile nei tablet cosi con android giochi e con wp lavori

  • Daniel

    lo spero! giusto nella lotta contro i monopoli e gl’integralismi e per la libertà! In mancanza di ciò per adesso, dovendo usare più di un cellulare e non trovando un cellulare adeguato dual-sim ho scelto per adesso di usare un wp8 nokia lumia 925 ed un samsung galaxy s4!

  • Speriamo riescano nel progetto

  • Gianma

    Mi auguro ci riescano ma la vedo davvero dura, non ci sta riuscendo OnePlus che ha un’azienda consolidata come Oppo alle spalle, per loro che non hanno nessun appoggio sarà ancora peggio. Speriamo bene!

  • Antonio

    Mha, sono un po’ perplesso…a parere mio né Google ne Microsoft lo permetteranno, stiamo a vedere

    • Andrea Amerio

      Microsoft e Google vendono software non vedo il motivo per cui dovrebbero opporsi

      • lorenzo

        guuugle non vende software, ruba informazioni

      • Andrea

        google si è già opposta, microsoft se non sbaglio vuole il dual os su più smartphone possibili. Perché porterebbe più gente a provare il suo os e convincerebbe la gente a passare o usare wp! Google non dà neanche le sue applicazioni a microsoft, figurati la possibilità di affiancarci l’os…

Top