Liquid E, beTouch E110 e E400: i nuovi Acer con Android


Arrivano 3 interessanti novità dallo stand del Mobile World Congress 2010 di Acer che presenta ben 3 nuovi dispositivi Android: il Liquid E, il beTouch E110 e il beTouch E400. Andiamoli a vedere nel dettaglio (per ognuno anche un video):

Acer Liquid E

Parto dalla novità meno interessante, questo terminale non è altro che un Acer Liquid (di quelli già in commercio) ma con installato Android 2.1 cioè Eclair. La commercializzazione in europa è prevista a 359€.

Acer beTouch E110

Display da 2.8” Touchscreen Resistivo, 256mb di ram e altrattanti 256mb di rom. Non sono presenti le applicazioni di Google e monta Android 1.5 cioè Cupcake. Fotocamera da 3 megapixel e radio FM. Prezzo per l’Europa 195€ (che secondo me sono fin troppi) e il lancio nel mercato è previsto per Marzo 2010.

Acer beTouch E400

Android 2.1 anche qua quindi eclair, 600 Mhz di processore, Display da 3.2” Touchscreen Resistivo. Dovrebbe essere immesso nel mercato ad Aprile 2010 al prezzo di 259€.

[Via e Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: shoulder popping muscles()

  • Pingback: dating site for nerds()

  • Pingback: dating site headline imagine()

  • Kae

    Veramente il touch screen del liquid, o almeno del liquid vecchio, è di una precisione e reattività veramente notevole. Vero che l'acer è nuova nel campo della telefonia, ma il liquid come rapporto qualità/prezzo non ha eguali, e con l'arrivo di swype usare questi schermi sarà una goduria. Ovviamente parlo solo per il liquid, che è capacitativo, per quelli resistivi invece sono d'accordo, anche io sono scettico.

  • andrea

    a vedere i filmati il touch non è reattivo è frustante e viene voglia di lanciarlo dalla finestra

    niente da fare: prima di tanti inutili orpelli pensassero agli aspetti davvero fondamentali.

    touch reattivo come una tastiera fisica e visibilità schermo sotto il sole

    finquando non penseranno davvero a fare seriamente un device veramente ben funzionante, per me questi aggeggini tecnologici possono stare in vetrina

Top