Samsung vs Apple: prezzi dei processori aumentati del 20% solo per Apple

samsung-20nm-lpddr2

I bambini piccoli sono dispettosi e ricordano bene quando gli si fa un dispetto. La stessa cosa vale anche per le multinazionali con fatturato da miliardi di dollari: si fanno un sacco di dispetti a vicenda e se ne ricordano bene. Apple e Samsung non fanno eccezione, vista la nota sequela di dispetti e scaramucce che le ha impegnate. Sembra però che Samsung abbia tirato un bel colpo ad Apple, alzando i prezzi dei processori prodotti del 20%.

A dare la notizia è il quotidiano koreano Chosun Ilbo, che dichiara di avere fonti interne alle realtà che hanno informazioni dirette sulle negoziazioni. Apple avrebbe voluto andarsene piuttosto che accettare le nuove condizioni, ma nessun altro produttore è in grado di soddisfare le richieste del gigante di Cupertino al momento attuale, quindi rimanere con Samsung ed accettare le condizioni è stato un atto dettato dalla necessità.

Questa è l’occasione per Samsung di rifarsi sulla rivale: dopo il miliardo di dollari di risarcimento imposto dalla sentenza d’assise del caso Samsung vs Apple, infatti, è inevitabile che Samsung cerchi di rifarsi in tutti i modi sulla rivale. Dopotutto, però, questo periodo non sembra molto semplice per Apple: dopo la vittoria con Samsung la società capitanata da Tim Cook ha avuto a che fare con una sconfitta in Regno Unito culminata nel risarcimento a Samsung.

Il contratto con Samsung scade nel 2014. Non sarà una sorpresa vedere le due realtà dirsi l’addio definitivo. Dopotutto le due società sono state impegnate a distruggersi l’una con l’altra ed a farsi la guerra in tutti i modi possibili. Non è da escludere che Apple passi alla concorrenza ed avvii collaborazioni con altre realtà nel mondo delle fonderie come TSMC, GlobalFoundries o Kinsus Technology Corporation. Un’altra possibilità è che Apple si affidi ad Intel, che in passato aveva espresso interesse nella produzione dei chip per la Mela.

Samsung perderà un ottimo cliente, ma Apple per il momento non può fare a meno dell’acerrima rivale: Samsung è infatti il primo produttore mondiale di wafer di silicio con 433’000 wafer di silicio al mese; il produttore koreano è tallonato da Elpida/Micron e da Hynix, rispettivamente con 374’000 e 300’000 wafer al mese (dati di Febbraio). Tuttavia solo Samsung e TSMC hanno capacità produttive relative ai processi di ultima generazione sufficientemente elevate, quindi la scelta si restringe. C’è da considerare il fatto, poi, che TSMC è un produttore a contratto e produce anche per NVIDIA, Qualcomm ed altre realtà: un fatto che ne riduce le capacità produttive per il singolo richiedente.

Un po’ come nel cartone animato Disney “Red e Toby”, Samsung ed Apple sono costrette a convivere in una situazione da “nemici-amici”. Samsung è il più grande produttore al mondo e Apple il più grande richiedente. Potranno mai uno fare a meno dell’altro? Ai posteri l’ardua sentenza (e nel frattempo, come diceva Totò, “e io pago…!”).

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Tanto poi Apple quei costi aggiuntivi li aggiungerà a 17 Milioni per l’orologio svizzero, a quelli dell’anno di garanzia “aggiuntivo” e a qualche altra causetta persa e li farà pagare agli iDioti che compreranno i nuovi iPhone, iPad , iApriscatole e annessi accessori :-D

  • Basta vedere s3 e iphone5…nettamente superiore s3….l altro manco sta acceso con quella. Batteria….estetica zero..zero novità…meno male che ce Samsung;-)

  • Gianluigi Treglia (FB)

    Il mio hobby preferito combattere i fanboy Apple e quelli di Vasco: che sono praticamente uguali nei modi! :-)

  • Gigi non ti mettere con i fanboy apple che non c’hai nulla da guadagnarci :D

  • Gianluigi Treglia (FB)

    Samsung perderà sempre e comunque???Rimanere al passo con Apple???Semmai il contrario!Samsung si produce praticamente tutto da sola, e non fa solo telefonini qua chi deve stare attenta è l’Apple… P.S. Samsung ha raggiunto la cifra record di 30 milioni di S3 venduti superando anche quella ciofeca di iphone 4s!

  • Samsung perderà sempre e comunque, se vuole rimanere al passo non gli conviene fare ste cazzate. E comunque Samsung ha dichiarato di non aumentare i prezzi, ditele giuste le cose, se Samsung ancora può permettersi di produrre terminali a mio avviso validi (ma non all’altezza di iPhone) lo deve solo ad Apple! Ricordatelo!!!

  • Mario Nikolic (FB)

    Durata contratto fino 2014 con Apple. Un processore gli cosa 17,50$; aumentando il prezzo del 20% il processore costa 21% cioè 3,50$ in più. La Samsung vende 200 milioni di processori alla Apple all’anno. Iniziamo a contare il 2013 e 2014, cioè 2 anni.
    3,50$ x 200000000 = 700 milioni di dolari per un anno.
    700000000 milioni x 2 anni = 1.400.000.000$ di guadagno.
    Quindi la Samsung non ci perde nulla visto che ha “perso” la causa, ci guadagna altri 400 milioni di dollari dalla Apple, che in pratica si paga la causa a se stessa.

  • La colpa di tutto ciò è di entrambe le aziende, ma la colpa maggiore la darei a apple, cioè non puoi citare in giudizio mezzo mondo e sperare che ti continuino a trattare bene, se come azienda non ami la concorrenza allora non vendere :D

  • non riescono a consegnare gli iphone 5. Ne consegnano 4 a settimana ai negozi RIDICOLI.ha ha ha ha ha hi hi hi hi, mi ride il C _ _ O.Ciauuuuu

  • Daniele Forcina (FB)

    cosi si pagano la causa persa!

  • gli sta bene

  • probabile conseguenza della riduzione degli ordini da parte del cliente per i display: compri meno, ottieni meno sconto

  • Giuseppe Castorina (FB)

    evvai!

  • eccellente

  • cristiannasuti

    Bhe, se Samsung è costretta a sborsare 1 miliardo e rotti in più non previsti a causa di Apple preferisco che siano Apple e i suoi clienti a vedersi aumentare i prezzi piuttosto che io cliente Samsung :)
    In questo caso per i consumatori non lobotomizzati non c’è il classico “e io pago”: a pagare sono gli adepti del santone!

    Una curiosità, invece, da qualche giorno si parla di Apple intenzionata ad abbandonare l’architettura x86 in favore di quella ARM anche su laptop e desktop… ora ciccia fuori Intel come produttore (sempre x86) di chip per device mobili Apple?
    A questo punto tanto varrebbe che Apple acquistasse AMD che naviga in brutte acque e mi pare sia in grado di produrre anche architetture ARM.

  • MaxArt

    Chi semina vento raccoglie tempesta.
    E lo dico anche per Samsung…

    Solo che i rapporti tra realtà industriali sono complessi e fuori dalle logiche di quartierino, così Apple e Samsung potranno diventare “amici” in futuro senza alcun problema. Tanto, non c’è mica più Jobs…

Top