Samsung Power Sleep: la sveglia socialmente utile

samsung power sleep

Su una cosa dobbiamo proprio essere d’accordo, cioè sul fatto che oggi gli smartphone hanno una potenza di calcolo che anni fa potevamo solo sognare. Sicuramente per il futuro la tecnologia avrà ancora passi in avanti da fare, ma intanto Samsung ha collaborato con i ricercatori dell’Università di Vienna per realizzare una sveglia particolare. Il seguente video, anche se in inglese, è abbastanza chiaro e comunque analizzeremo le particolarità di questa sveglia subito dopo averlo visto.

In pratica, non appena il terminale ha completato la ricarica ed è ancora collegato al caricabatterie, mentre dormiamo potremo letteralmente “donare potenza di calcolo” ai ricercatori che invieranno pacchetti di dati da elaborare che il telefono scaricherà solo tramite connessione WiFi. Ovviamente, Samsung ci tiene a precisarlo, l’applicazione userà soltanto l’hardware del telefono e mai avrà accesso ai dati personali. Non temete quindi e non lasciate potenza di calcolo inutilizzata, in sostanza è questo il messaggio che Samsung lancia ed in effetti è bello pensare di poter creare un super calcolatore senza far altro che scaricare un’applicazione. Inoltre saremo anche utili alla ricerca scientifica senza nemmeno dover far nulla.

Per installare la sveglia e iniziare a far parte di un super computer, non dovrete far altro che installare l’applicazione Samsung Power Sleep usando il collegamento qui sotto all’interno del badge.

[pb-app-box pname=’at.samsung.powersleep’ name=’Samsung Potenza sonno’ lang=’it’]

Complimenti a Samsung per l’iniziativa.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Valerio Stipani

    No scusate ma almeno la notte vorrei evitare di stare con il cellulare affianco alla testa che mi spara potenza (dati o wifi che sia). Sempre usato la fidata radiosveglia e al più il telefono in modalità aereo.

  • markisha1979

    domanda: ma se lo si installa senza usarlo come sveglia funziona ugualmente? Presterei volentieri risorse notturne ma mi scoccerebbe dover sostituire alarm droidi come programma x la sveglia….

  • Lollo

    ma che scrivete,come fà a sputtanarsi il cellulare solo perchè un’applicazione gira in background?installate le applicazioni più di merda che sprecano ram e vi lamentate di questo?mah

    • Mock

      ilf atto è che questa applicazione non usa solo la ram,ma anche il precessore,e se funziona senza sosta x ore,beh non è che faccia proprio bene…l’ho provata da ieri,e dopo il cellulare scottava na ciffra!!!

  • Tiziano Pauletto

    Cercate BOINC nel play storie, ha lo stesso principio .a é più utilizzato, supportato e trasparente. Si può scegliere in quale ricerca partecipare

  • Matteo Gentini

    In pratica il progetto SETI o il “Folding@Home” però sul cel …

  • Raul

    Vabbe se me lo sputtanano me lo ridanno nuovo :P

  • Simone Dmjgh

    cosa ci guadagno? oltre a rovinare il cell?

    • Jack

      Che ti compri poi S5 :D

    • Filippo

      Il punto non è guadagnarci tu, ma donare potenza di calcolo per la ricerca. Dalla tua risposta è già chiaro che tipo di persona sei, di certo non quelle che si applicano per iniziative simili. Complimenti

      • Simone Dmjgh

        anche per me è chiaro che tipo di persona sei, il solito moralista! che non parteciperà neanche lui :D
        complimenti dillo a chi ha soldi a palate e non fa niente, io è già tanto se posso permettermi lo smartphone che ho.

        • Mock

          ma infatti, con i supercomputer che ha vienna,che uno di loro supera di gran lunga millioni di cellulari connessi xD

    • Gigi

      complimenti per i grandi valori di altruismo e cooperazione che sei riuscito a trasmettere con queste poche parole.

      • Simone Dmjgh

        Eccone un altro che non userà questa app

  • Claudio

    In pratica è il principio di funzionamento del “minaggio” di Bitcoin (o in generale, di monete virtuali). Ci si collega ad una pool e si elaborano dati usando la GPU del proprio computer, ma in questo caso si usano smartphones. La differenza è che minando monete virtuali si può “guadagnare qualcosa”, così no. Corregetemi se sbaglio!

    • doctorwho

      prima dei bitcoin ci sono stati numerosi progetti per esempio della nasa o di altri enti di ricerca…

      • alexanderi96

        avete presente BOINC ? la stessa cosa , non centra niente con i bitcoin anche se facendo “mining” elabori dati con il tuo pc

  • gianluca

    ok skynet ha inizio!

    • Mock

      stiamo contribuendo alla crezione dei T1000!!!!

  • Marco

    Non ho intenzione di bruciarmi il telefono per donare pochi GHz alla “ricerca scientifica”, mi spiace.

    • doctorwho

      meglio bruciarli giocando a candy crush

      • Marco

        Altrochè (anche se non mi risulta che candy crush usi tutta sta potenza di calcolo)

  • Mock

    è bello che serva a scopi scientifici, però non è che si sputtana il cellulare se “doniamo potenza di calcolo”, cioè se è in uso per tutto quel tempo?

    • Gabriele Bonomo

      avrei dovuto leggere questo commento prima di installare l’applicazione…

      • Mock

        l’ho provato ieri e devo dire che al mio risveglio il cellulare scottava parecchio,segnava 45 gradi..e pensare che sarà stato cosi x 9 ore!!!qualcosa che ti controlla l’hardware?naah meglio stare alla larga…vienna ha dei supercomputer pazzesci x scopi scientifici..questo quà mi sembra più x scopi sperimentali x controllare gli hardware…

    • Porco boia cane cattivone

      A un amico di mio cugino dopo averlo installato sono cadute entrambe le palle.

      • Mock

        spero per lui che ne abbia 3 almeno :D

        • Porco boia cane cattivone

          …entrambe tre!

Top