Samsung: il riconoscimento delle impronte digitali e dell’iride arriverà su molti dispositivi

samsung-galaxy-s5-7221-001

Con il debutto del Galaxy S5 abbiamo assistito alla re-introduzione del sensore per il rilevamento delle impronte digitali su di un dispositivo mobile. Qualche anno fa, infatti, sono stati lanciati alcuni smartphone aventi questo tipo di hardware dedicato ma, purtroppo, non hanno avuto molto successo. Come si sa, molte delle le novità che vengono introdotte sui dispositivi top di gamma arriveranno dopo qualche tempo anche su dispositivi di fascia più bassa, soprattutto a livello software.

Ed una delle novità più evidenti annunciate per Galaxy S5 è proprio l’introduzione del sensore per il rilevamento delle impronte digitali, che Samsung stessa conferma di voler introdurre anche su dispositivi di fascia non alta. L’indiscrezione sarebbe stata pubblicata dal Wall Street Journal, e c’è praticamente la certezza sul fatto che questi nuovi meccanismi di sicurezza arriveranno prima sui dispositivi top di gamma.

Il Vice Presidente Senior di Samsung, Rhee In-jong, in una recente intervista aveva affermato: 

Stiamo valutando di adottare diversi tipi di meccanismi di sicurezza biometrici ed uno di questi a cui ognuno di noi guarda con interesse è il riconoscimento dell’iride.

Samsung, quindi, starebbe valutando diverse opzioni per migliorare la sicurezza sui suoi smartphone e tablet, soprattutto dopo che è stata richiamata dal governo USA a causa di una scarsa (e mal gestita) sicurezza che il meccanismo di riconoscimento delle impronte sarebbe in grado di offrire sul nuovo Galaxy S5. Samsung punterebbe ad installare queste novità su quanti più dispositivi è possibile, magari rinforzando maggiormente anche il sistema di sicurezza Knox che molto probabilmente sarà ad esse connesso.

Se sarà davvero così, allora possiamo iniziare a prepararci ad un’ondata di nuovi dispositivi Samsung, magari il prossimo anno, aventi un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali ed uno per il riconoscimento dell’iride.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Bio’

    Già la privacy non esiste più, adesso oltre l’impronte digitali anche lo scansionamento dell’iride, dopo 4 anni metteranno cosaa?? Il riconoscimento del dna tramite la saliva? che porc@ta

    • Fix

      Questa sì che sarebbe innovazione! tutti a sbavare sul device. Sarebbe una figata, speriamo!

      • Bio’

        Il fatto è che la gente potrebbe pensare allo scanner dell’iride che si vede nei film dove esce il raggio diretto sull’occhio ahahahah

        Comunque si rivelerà la solita cagat@ p@zzesca.. Funzionerà, su 10 volte circa 5 sicuramente, poi lo si stanca e lo si disattiva..

        • KKB1976

          Come dici tu… se non lo vuoi usare lo disattivi… che problema c’e’ con la Privacy??

          • Bio’

            Potresti mai sapere come funziona l’applicazione per il riconoscimento delle impronte digitali? anche se il processo lo disattiva tramite i permessi di root chi mi dice che ormai l’algoritmo salvato dalle mie impronte non finisce sui server samsung o di qualche sistema.di spionaggio ? perché da un momento all’altro tutt i Brand decidono di inserire il sensore delle impronte digitali? per stare al passo cn la tecnologia ? hmm .. il problema è che secondo me è un dato sensibile l’impronta , come essa anche la scansione dell’iride.. mi sa di fantascienza però sarà una normale fotocamera che riconosce l’occhio.. poi bho ognuno la pensa a modo suo..

          • KKB1976

            Se ti fai tanti problemi.. lo disattivi al Day 1..

          • Bio’

            ahahahah Va bene

Top