Recensione Samsung Galaxy S4

DSC_0099copertina

A distanza di quasi un anno la società coreana cerca nuovamente di superarsi portando sul mercato il suo nuovo smartphone top di gamma: il Samsung Galaxy S4.

Rispetto al predecessore Galaxy S3 troviamo piccoli ma numerosi cambiamenti come un display più grande mantenendo pressoché le stesse dimensioni, numerose funzionalità software esclusive come l’AirView e l’AirGesture e la possibilità di utilizzare contemporaneamente entrambe le fotocamere presenti sul dispositivo.

Molto altro però offre questo dispositivo superlativo, uno smartphone che per la prima volta cerca di sfruttare al massimo ogni singolo componente hardware per offrire al cliente maggior sicurezza, semplicità, velocità e funzionalità.

Video Recensione


Hardware

Le caratteristiche tecniche, manco a dirlo, sono avanzatissime. Troviamo un hardware simile solamente su Sony Xperia Z e HTC One – i diretti avversari di Galaxy S4 – da cui differisce solamente per l’avere lo slot MicroSD, la scocca non unibody che permette la sostituzione della batteria e un clock maggiore del processore (da 1.7 a 1.9 Ghz) oltre ad un display da 5 pollici con tecnologia Super AMOLED Full-HD.

La scocca è sempre di policarbonato seppure risulti al tatto e alla vista di maggiore qualità e compattezza rispetto a tutto il resto della gamma Samsung. Anche il bordo risulta essere in policarbonato con un effetto metallo davvero elegante.

Ad aiutare il Processore Snapdragon 600 di Qualcomm nelle operazioni ci sono ben 2GB di memoria RAM DDR3 e la GPU Adreno 320 capace di far girare in modo fluido e senza problemi qualsiasi gioco e applicazione.

Ancora poca cura per l’Audio ma sul resto non c’è storia!

Sul comparto multimediale troviamo un unico altoparlante sul retro con il foro rialzato come sul Note 2 in modo da non perdere in volume quando il dispositivo è poggiato su di un piano. Sempre sul retro, ma nella parte alta, fa capolino la fotocamera da 13 megapixel con flash LED capace di registrare video in Full-HD (1080p), stessa qualità raggiunta anche dalla fotocamera presente sul fronte che, però, è da 2 megapixel.

Grazie al Wi-Fi Direct Samsung ci regala un’altra perla dopo S Beam: Group Play. Grazie a questa applicazione sarà possibile condividere o riprodurre contemporaneamente su più dispositivi Samsung – che hanno la stessa funzionalità – musica, file e immagini in modo praticamente istantaneo.

La tecnologia LTE non manca, promette una velocità di navigazione internet fino ad un massimo di 100Mbit/s e completa il comparto connettività già di alto profilo grazie al modulo WiFi 802.11 a/ac/b/g/n, il Bluetooth 4.0 e il sensore infrarossi TX/RX.

Nel complesso stiamo parlando di un hardware ben gestito da un software ben strutturato seppur molto appesantito dalle innumerevoli funzionalità che andremo ad analizzare nel dettaglio nei successivi paragrafi.

Samsung Galaxy S4

Processore 1.9 GHz Snapdragon 600 quad-core
GPU Adreno 320
RAM 2 GB
Memoria interna 16 GB
Espansione memoria Si
Display 5 pollici Super Amoled Full-HD
Risoluzione e PPI 1920 x 1080 con 441 PPI
Fotocamera anteriore 2,1 megapixel, reg. video Full-HD
Fotocamera posteriore 13 megapixel, reg. video Full-HD, Double Camera
Connettività LTE 100 Mbit/s, WiFi a/ac/b/g/n, Bluetooth 4.0, Infrarossi TX/RX, Miracast Wireless Display, MHL
GPS Si, aGPS, GLONASS
NFC Si
Porte MicroUSB
Batteria 2.600 mAh removibile
Sistema Operativo Android 4.2.2 Jelly Bean
Dimensioni 137 x 70 x 8mm
Peso 132 gr
Disponibilità Internazionale
Data di lancio Aprile 2013
Prezzo (circa) € 699

Display

DSC_0083

La produzione di display è uno dei core business dell’azienda coreana. Ogni anno Samsung implementa sul suo smartphone flagship l’ultimo nato e, se l’anno scorso è toccata ai pannelli HD, quest’anno è la volta del Full-HD. Con una densità di pixel pari a 441 ppi, come sul Sony Xperia Z, il Galaxy S4 ha un display di tipo Super AMOLED Full-HD da 5 pollici. Un display ampio, definito, con colori accesi e un ottimo contrasto. Fra i migliori sulla piazza.

Batte con estrema facilità la qualità LCD del display dell’Xperia Z mentre è spalla a spalla con il Super LCD 3 dell’HTC One, dove decidere quale sia il migliore è davvero difficile. L’unica nota negativa che si può fare sul display è il fatto dei colori “sparati” a causa della sovrasaturazione imposta sia dal software che dalla tecnologia AMOLED.

Tutto qui? Ovviamente no. Il display installato sul Galaxy S4 ha diverse particolarità: prima fra queste è la dotazione del vetro Gorilla Glass 3 che, oltre ad essere uno fra i più resistenti, non fa lasciare troppe impronte durante l’utilizzo rimanendo sempre abbastanza pulito; inoltre, caratteristica ancor più di rilievo, è la sensibilità. Il display infatti è capace di riconoscere non solo il tocco lieve sul display ma anche il dito a una distanza di 2-3cm. Grazie a questa peculiarità Samsung ha introdotto tutte le funzionalità della S-Pen, presenti sul Galaxy Note 2, che potremmo utilizzare semplicemente con il nostro dito.

Funzionalità nel dettaglio le trovate nel paragrafo Software, tuttavia è possibile visualizzare delle anteprime di Immagini, Sms, Eventi sul Calendario e altro senza toccare lo smartphone ma semplicemente avvicinando il dito e tenendolo a distanza dallo schermo.

Si può poi notare l’elevata sensibilità anche perché è possibile interagire con lo smartphone usando oggetti metallici (esempio: chiavi, lattine di bibite e, per estremizzare, PC portatili in alluminio…).


Fotocamera

DSC_0089

Anche sul comparto imaging Samsung ha voluto sorprenderci una volta ancora, non tanto per quella posteriore bensì per quella frontale. Andiamo per passi.

La fotocamera sul retro è da 13 megapixel con una lunghezza focale di 4.2mm e un’apertura focale pari a f/2.2. A differenza del “fratellino” Galaxy S3 abbiamo quindi un sensore con maggior densità di elementi fotosensibili ed anche una maggior apertura focale. Può realizzare foto sia in 16:9 che in 4:3 a varie risoluzioni e ISO ed è capace di registrare video a 1080p a 30fps.

La fotocamera frontale invece è da 2 megapixel ma la cosa sorprendente – se così possiamo dire – è che anch’essa è capace di registrare video in Full-HD (1080p) oltre ad essere di buona fattura.

Sul lato software della fotocamera troviamo un paio di cose interessanti: la prima è la possibilità di utilizzare contemporaneamente entrambe le fotocamere per realizzare una foto unica, la seconda è la presenza dei “modi d’uso” proprio come quelli della Galaxy Camera in modo da migliorare la qualità dello scatto in base alla situazione e all’ambiente.

Di seguito, come è nostro solito, trovate una prova di registrazione video a 1080p e alcune foto di test. Se invece volete vedere un foto-confronto con il Galaxy S3 vi basterà cliccare qui.

Prova Registrazione a volume elevato

foto-s4


Batteria

Samsung Galaxy S4 è dotato di una batteria da 2600 mAh che potrebbe far presumere una buona autonomia essendo di ben 500 mAh maggiore rispetto al Galaxy S3. Tuttavia bisogna considerare che non solo abbiamo un upgrade della stessa bensì anche dell’hardware che la sfrutta: di conseguenza quale durata possiamo aspettarci?

Abbiamo fatto diversi test ed alcuni dati che abbiamo rilevato sono questi:

  • 3G e sensori attivi, medio utilizzo: 8:20 ore
  • 3G e sensori attivi, elevato utilizzo: 6:30 ore
  • 3G e sensori attivi, basso utilizzo: 13 ore
  • Wifi, Sensori attivi, giocando a Need For Speed Most Wanted: -0,7% di carica ogni minuto di gioco

Con questi dati si può ben capire come la batteria non sia sufficiente per un elevato utilizzo mentre si rivela capace di durare tutto il giorno se non stressiamo troppo il telefono. Non si può certo comunque sottovalutare il fatto che un gioco consumi quasi 1 punto percentuale di batteria al minuto.

C’è di buono dunque solo il fatto che la cover, essendo in plastica, è intercambiabile e così anche la batteria, in modo da reperirne una di maggior amperaggio e – di conseguenza – di maggiore autonomia.

DSC_0091


Software

L’aspetto Software è la parte che Samsung ha curato di più. Dopo il primo Galaxy distribuito con l’interfaccia Android classica (il GT-i9500) l’azienda Coreana ha subito capito che l’unico modo per differenziarsi e conquistare velocemente maggiori quote di mercato sui concorrenti era quello di curare il software nei minimi dettagli per migliorare esperienza d’uso e usabilità.

Sul Samsung Galaxy S4 troviamo Android 4.2.2, l’ultima versione ad oggi disponibile, con l’interfaccia grafica TouchWiz 5.0. Nella home screen non si notano modifiche rispetto alla precedente versione dell’interfaccia, mentre la situazione si fa diversa nella barra delle notifiche e nel menu delle impostazioni. La prima infatti è a doppia funzione come in Android 4.2.2 dove, tirando giù la tendina con due dita, vengono mostrati i collegamenti rapidi alle maggiori funzionalità; il secondo invece è nettamente rivoluzionato: ora è suddiviso in 4 schede (Connessioni, Dispositivo, Account e Altro) in modo da rendere più intuitiva e rapida la navigazione all’interno delle numerose voci.

Soffermandoci poi sulla voce Dispositivo abbiamo di che divertirci. Tralasciando le prime voci dove si possono modificare le impostazioni della schermata di blocco, dello schermo, del LED e dell’audio, tipici in tutti gli Android, subito sotto compaiono nuove le sezioni Movimento e Controlli, Schermo Intelligente, Air View e Controllo Vocale.

E quando pensavi di aver visto tutto…

Movimento e Controlli

In questa scheda possiamo attivare e disattivare alcune funzioni che sfruttano il movimento delle mani o del dispositivo. Ad esempio: passando la mano da destra a sinistra o viceversa sopra i sensori posti sopra lo schermo potremo “sfogliare” le foto se ci troviamo nella galleria, o ancora, spostando la mano dall’alto verso il basso o viceversa se siamo nel browser potremo navigare la pagina senza toccare il display.
Di nuovo, se ci stanno chiamando e abbiamo le mani sporche basterà passare la mano sopra questi magici sensori da destra a sinistra e poi di nuovo a destra per accettare la chiamata e attivare in automatico il vivavoce.
Se ci troviamo invece in standby ancora una volta basta passare la mano perché l’S4 ci riveli una breve interfaccia con un veloce riepilogo di chiamate perse, messaggi non letti ed eventuali icone di notifica.

Schermo Intelligente

Samsung ha voluto sfruttare al 100% i sensori installati sullo smartphone. In Schermo intelligente possiamo attivare/disattivare le funzionalità di “Scrolling Intelligente”, per scorrere una pagina web in alto e in basso semplicemente alzando o abbassando la vista; “Pausa Intelligente” invece, metterà in pausa un video nel momento in cui ci distraiamo e non prestiamo attenzione allo smartphone per poi continuare la riproduzione quando la nostra vista torna sullo stesso. In ultimo “Standby e Rotazione Intelligente” che già conosciamo.

Air View

Air View è la tecnologia di cui vi parlavo prima. Grazie a questa il display è capace di riconoscere il nostro dito anche se non è appoggiato al display ampliando così le funzionalità. Passando infatti il nostro dito – senza appoggiarlo sul display – sopra ad alcuni elementi come foto, email, documenti, contatti o sms comparirà un popup che mostra un’anteprima dell’oggetto.

Controllo Vocale

Ultima voce, ma non meno importante, al cui interno possiamo attivare/disattivare alcuni comandi vocali speciali. Per esempio possiamo decidere di voler rimandare o fermare la sveglia quando suona semplicemente dicendo “Rimanda” o “Stop”; scattare una foto dicendo “Cheese” o “Scatta”, accettare una chiamata dicendo “Rispondi” o rifiutarla dicendo “Rifiuta” o ancora controllare il letto musicale dicendo “Successiva” per cambiare traccia, “Aumenta Volume” per alzare il volume e così via.

Non è finita qui però. Non solo il Samsung Galaxy S4 è ricco di queste funzionalità appena descritte che funzionano in modo egregio, bensì è dotato anche di una serie di applicazioni per installate che vanno a completare lo smartphone sotto tutti i punti di vista. Samsung Hub, Apps, Video, Musica, ChatOn e Link sono applicazioni ormai classiche e fanno compagnia alle nuove arrivate Group Play, WatchOn, S Health e S Translate.

Group Play: permette la riproduzione contemporanea su più dispositivi Samsung (che hanno questa applicazione) di una stessa canzone presente su un unico smartphone, oltre alla condivisione di foto, documenti o altri file.
WatchOn: è una sorta di aggregatore di informazioni sui contenuti televisivi che sono in onda o che arriveranno in modo da non perdere più la propria fiction preferita.
S Health: un’app che a 360° monitora il tuo stile di vita, una sorta di diario alimentare che traccia le Kcal assunte con i pasti e perse con l’attività fisica.
S Translate: permette la traduzione di frasi in varie lingue oltre alla possibilità di tradurre direttamente ciò che la fotocamera sta inquadrando.

“E’ tutto oro ciò che luccica” o “tanto fumo e poco arrosto”?

Un po’ e un po’. Dal mio punto di vista ho utilizzato in rari casi la funzionalità dello Scrolling Intelligente ma fa comunque effetto mostrarlo agli amici, più utile invece la funzionalità di Pausa Intelligente che funziona anche all’interno dell’app YouTube. Una nota negativa è la pesantezza del software, è così ricco di funzionalità e applicazioni che non risulta reattivo al 100% come HTC One ed inoltre si mangia molta memoria tant’è che dei 16GB di spazio ne rimangono 9GB a disponibile dell’utente. A mio avviso tuttavia è un buon compromesso tra funzionalità e reattività.


In Conclusione

DSC_0094

Samsung Galaxy S4 durante la presentazione ufficiale a New York non ha dato quell’impressione “Wow!” che era invece riuscito a dare il Galaxy S3 l’anno prima, tanté che è stato rinominato più volte S3s. Tuttavia, personalmente, posso dire che una volta provato a fondo e quindi utilizzato come device principale si colgono molti piccoli aspetti che rendono l’upgrade da Galaxy S3 a Galaxy S4 molto piacevole e con un suo perché.

La dotazione software più completa, i 2GB di memoria RAM, la fotocamera frontale di elevata qualità, il display di eccezionale definizione e ampiezza e le dimensioni invariate, rendono questo dispositivo unico e particolare ben distante dal fratellino minore.

Samsung Galaxy S4 è disponibile sul mercato Italiano e Internazionale a partire dai primi giorni di Maggio ad un prezzo consigliato al pubblico di 699 euro. Ci ha soddisfatto.

VOTI

Ergonomia  9.5
Hardware  10
Materiali  8.0
Display  9.8
Fotocamera  8.5
Audio  8
Batteria  7.0
Software  9
Modding  10
 
Giudizio finale  9.0

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: VidWall imposta dei video FHD come sfondi! - Tutto Android()

  • Pingback: Samsung lancia i Galaxy S4 e Galaxy S4 mini Black Edition()

  • Pingback: Il Samsung Galaxy S4 Advance con CPU Snapdragon 800 sbarca in Francia – Tutto Android()

  • annalisa de simone

    È la stessa cosa se sulla schermata di blocco dell’s4 invece di esserci scritto compagnia di vita in inglese c’è scritto in italiano?

  • Pingback: Samsung Galaxy S4()

  • Claudio Pugliese

    Io ho sia Samsung Galaxy S3 ke S4 preso da qualke giorno.

    All’s iv ho fatto ricaricare batt. e non so dov’è finito cavetto e spina, per cui ho già inoltrato rikiesta informazioni a Samsung e ad altri, potrei usare cavetto carica batt. dell’ s iii all’ s4? O ci vuole cavetto specifico

    Dopo
    la 1a ricarica a Galaxy S4 non so dov’è finito cavetto carica batt.
    spina USB-miniusb, su ebay vidi e lessi ke sarebbe lo stesso identico
    uguale a quello del Galaxy S3 ke ho da un anno. Posso usare detto
    cavetto per ricaricare batt. sia all’ s iii ke all’ s iv? O ci vuole
    cavetto particolare specifico? Acquistai 2 fotocamere
    quasi identike, simili, a quella più bassa il cavetto da collegare a pc
    era un tipo, all’altra più altra diverso, il distributore importatore
    Italia mi disse ke devo usare i cavetti specifici perké altrimenti non
    funziona, memoria sd da almeno Class 6 e superiore, inferiore a Class 6
    non funziona, comunque controllerò sul sito e nel web, non vorrei
    acquistare ricambio inutile, acquistai fotocamera per avere identico
    caricabatt. quadrato, e 2 mesi dopo l’acquisto è uscito caricabatt.
    conservato e scordato

  • raffaele

    a me crea problemi con la scheda wind -.- è come se si mette offline da solo -.-

  • Antonio

    ciao !!! visto che sei riuscito a provare sia l’S4 che il nexus 4 della LG, quale dei due è secondo più fluido e che si blocca meno durante l’utilizzo ? il galaxy S3 ho visto di persona che molto spesso si bloccava soprattutto su internet.

  • Pingback: Samsung Galaxy S4 vs Oppo Find 5: il nostro video confronto – Tutto Android()

  • Cesare

    — Cosa hanno cambiato dall’S3? —
    Un aspetto su tutti: il vetro anteriore.
    Sull’S3, infatti, il vetro e’ rastremato ai bordi del display (leggermente curvo) e senza un bordo rialzato che lo protegga (per quanto poco, ma lo protegga). Cosi’ se il vetro dell’S3 e’ piu’ facile da pulire (non vi sono discontinuita’), e’ piu’ fragile in caso di caduta e come gia’ detto costosissimo da sostituire essendo corpo unico con il display.
    Nell’S4 sono tornati ad un vetro piano “classico”, con bordino rialzato di protezione. Ma non finisce qui. Sicuramente piu’ resistente, il nuovo GorillaGlass3 ha un trattamento superficiale che evita che lasciate le ditate. Ebbene si’, si sporca pochissimo rispetto all’S2 o all’S3. La sensibilita’ e’ tale che potete usarlo anche con i guanti normali. Quindi, per favore, non usate (inutili) pellicole salvaschermo!

    Audio. “Adapt Sound”

    Non sottovalutiamo questa funzione!!!
    In pratica, con l’uso degli auricolari, il telefono vi fa l’esame audiometrico e adatta l’equalizzazione/amplificazione alle vostre orecchie, differenziando tra sinistro e destro e che poi viene usata anche nell’ascolto senza auricolari.
    Così: 1) Scoprite quanto siete sordi e 2) Sentirete le telefonate/musica come non le avete mai sentite prima! Questo ve lo dice un utente che (purtroppo) di sordita’ familiare se ne intende e non e’ un aspetto secondario.

    Interfaccia TouchWiz.
    Venivo da GoLauncher, usato per anni sul mio S2.
    Devo dire che anche qui Samsung e’ migliorata tantissimo, ed ho pensionato con tranquillita’ GoLauncher/Locker senza sentirne la mancanza.

    — Cosa c’e’ da migliorare —

    I lag!
    Caspita. Da una macchina del genere, NON accetto gli impuntamenti nello scrolling delle diapositive o nello sfogliare le pagine delle app! Sicuramente ci sara’ una messa a punto del firmware. Ma ad ora e’ l’aspetto piu’ fatidioso che ho riscontrato affliggere anche giochini semplici (tipo “Dragon, Fly!”).

  • Gerlando

    però materiali voto 8 non si può sentire…..

  • Gianni

    e come rinominate il bluetooth su questo S4 perchè non è come l’S3 e mi dicono che non si può ….possibile????? ci chiamiamo tutti in bluetooth galaxy s4… però io ancora non ci sono riuscito e vengo da un S3.

    • Adrian

      entra su impostazioni-Altro-info su dispositivo-nome dispositivo,cambiando il nome del telefono si cambia anche nome bluetooth

  • Roby

    a quando le implementazioni software (possibili) nell’ S3 ? :-(

  • Francesco

    Nonostante sia un ECCELLENTE smartphone, considero HTC One leggermente superiore. Logicamente allora dovrei comprare quest’ultimo, eppure la mia scelta sull’acquisto ricade ancora sull’S4. Innanzitutto personalmente ritengo che non proporre il supporto scheda memoria esterna e batteria rimovibile preferendo una scocca unibody sia una scelta limitata, poiché sono supporti ormai quasi indispensabili che permettono di sfruttare il dispositivo a piene potenzialità sulle funzionalità proposte (pensiamo ai terminali con Root cosa è possibile eseguire con supporti esterni: WOW!), ma soprattutto semplicemente perché mamma Samsung oggi come oggi è più affidabile in linea generale sullo sviluppo e supporto (ho detto affidabile non perfetto), ma spero che HTC mi smentisca.

    Quindi a sto punto se dovessi acquistare un Galaxy S4 mi dirigo piuttosto su un Galaxy Note 2, sicuramente costerà di meno ed è ancor oggi il terminale più performante sul mercato a 10 mesi dal suo rilascio (si si, avete letto bene, il Galaxy Note 2 oggi è ancora il TOP seppur di pochissimo in linea generale su tutte le funzioni proposte, non fatevi ingannare da risoluzioni più alte o processori più potenti, un terminale non si basa solo su quello).

  • Yellowt

    Preso da una settimana, venivo da un galaxy nexus. Nel complesso l’S4 è più lento ma immagino che sia per la gioventù del software. Di contro le funzionalità “air” che all’inizio mi sembravano inutili stanno entrando nel quotidiano e sarà difficile rinunciarci. Risposta senza tocco e accensione display senza tocco su tutte. Poi cambio scheda browser, uso con i guanti, anteprime senza toccare il display. Batteria poi che, con lo stesso uso, mi dura il doppio del nexus con la batteria estesa da 2000 mAh.
    Insomma, ottimo. SOno soddisfatto ma lo sarò ancora di più con la maturazione del software

  • andrea

    telefono meraviglioso, strasoddisfatto dell acquisto!

    • Adriano

      e vero che si scalda parecchio ?

      • Si, è molto permaloso e irascibile… :-)

        • Adriano

          che spiritoso

          • Giannni

            Si scalda ma non esageratamente. Con una cover non si percepisce più molto.

          • Adriano

            grazie Gianni,ho comprato un s4,sembra che va tutto bene

  • Ermy_sti

    bella recensione forse il voto sul display è un pò alto…più che altro per la fedeltà cromatica scarsa e la luminosità inferiore alle controparti lcd di fascia alta

    • Proprio per quello ho inserito un voto di 9.8 :-). L’ho voluto premiare per l’alta definizione, il fatto di essere Super Amoled che è nettamente migliore ad un semplice LCD (come quello adottato su Xperia Z) e la tecnologia Air View. I 0.2 punti mancanti sono proprio per quei piccoli nei che hai segnalato tu.

      • Ermy_sti

        che questo super amoled sia superiore all’lcd dell xperia z siamo d’accordo ma meglio degli lcd3 o gli ultimi lcd lg o sharp non credo proprio.
        La tecnologia airview non centra con la qualità del monitor di cui stiamo parlando.
        La scarsa fedeltà cromatica e la “bassa” luminosità non sono piccoli difetti e non si può togliere solo 0.2 punti.
        Questo voto sul monitor manca di oggettività. Ti consiglio di rivedere il voto ;)
        Per il resto buon articolo ;)

  • Stair

    Bella recensione! per curiosità quanti cicli di carica hai già fatto? perchè avevo valori un po’ diversi..

    • Circa una decina.. faremo un focus più dettagliato nei prossimi giorni quando la batteria sarà è rodata meglio ;-)

  • Ottima review, ma esteticamente mi lascia indifferente e le nuove implementazioni software sostanzialmente inutili!

  • alex2905

    ops correggo anche corregete con correggete…:)

  • alex2905

    nell’elenco delle caratteristiche hardware corregete batteria NON removibile con batteria removibile. complimenti per la recensione utile.

  • Vash86

    Gran bella recensione.. Questo telefono fa veramente gola.. Quasi quasi me lo prendo pure io

Top