Samsung ci spiega le difficoltà nella progettazione di Gear S

Samsung-Gear-S_Blue-Black_3

Samsung Gear S può essere facilmente definito uno degli smartwatch più ambiziosi del 2014. A distaccarlo dalla concorrenza c’è infatti il tentativo di creare un dispositivo che funzioni senza il bisogno di estrarre dalla tasca lo smartphone ad ogni notifica.

Oggi Samsung stessa, con un lungo post nel suo blog ufficiale, ci spiega le difficoltà incontrare nel realizzare un tale concetto innovativo. Con un display OLED curvo da 2 pollici, Gear S è il primo modello di smartwatch Samsung a integrare il supporto per utilizzare funzioni dello smartphone in modo indipendente, come ad esempio ricevere o effettuare chiamate, leggere le varie notifiche oppure visualizzare il navigatore direttamente al proprio polso, oltre ad un pieno supporto per la connettività 2G/3G. Per creare un tale servizio di scambio dati Samsung ha dovuto pertanto sviluppare un apposito sistema chiamato Relay Server.

Il Senior Designer Dohyoung Kim, responsabile del Gruppo UX Design di Samsung Electronics, ci parla di quanto la scelta delle dimensioni del display sia stata veramente dura. Uno schermo più piccolo di 2 pollici avrebbe reso inutilizzabile la tastiera QWERTY sul Gear S, rendendo impossibile digitare lunghe frasi nell’invio di messaggi, ma al contempo uno schermo più grande sarebbe stato scomodo da portare al polso. Inoltre, per via di questo display curvo, Samsung ha dovuto implementare antenne, batterie e altri componenti dalla forma ricurva.

Insomma, per Samsung non è stato facile creare uno smartwatch con una connettività indipendente e una ricca serie di funzioni. Voi cosa ne pensate, è questo il futuro degli smartwatch o preferite il più semplice Android Wear? Fatecelo sapere nei commenti!

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Federico

    Tutto bene, ben vengano ricerca e sviluppo, nuove funzioni ecc ma forse a meno che non sia una strategia di marketing avrebbero dovuto minimo minimo alloggiare una batteria da 6-800 milliamper perche se questo strumento viene usato come si dovrebebe a mezzogiorno

  • EnricoD

    mah… sinceramente me ne frega poco delle difficoltà anche perché la Ricerca è volta proprio a superare qualsiasi limite tecnologico oltre che migliorare quanto c’é attualmente sul mercato…
    Samung da tempo fa Ricerca sui dispositivi Oled, e ora si sta buttando sul flessibile, e su questa tecnologia oramai ci si lavora da anni e ogni anno escono fuori nuovi nanomateriali e nuove applicazioni… siccome avranno gente preparata, colta e di un certo livello, che importa delle difficoltà se lo scopo della Ricerca è proprio superarle e allargare i propri orizzonti?
    è chiaro che se riduci le dimensioni dello schermo e per di più lo fai curvato (è realmente flessibile? o ha ha una dimensione fissa?… flessibile per me significa che lo puoi flettere a tuo piacimento, non che ha una dimensione fissa e non puoi fare nulla.. quindi in caso non lo sia non parlerei proprio di flessibile)
    avrai problemi ad integrare touch e impartizione comandi in 3 dimensioni… embé? che se aspettavano che al primo tocco uscivano fuori Vino e Tarallucci…??? benvenuti nel mondo della Ricerca

    • Zakka

      ehm…non per puntualizzare eh…ma Samsung definisce il display “curved” che non vuol dire flessibile…così eh per dire

  • Diciamo che gli smartwatch sono innovativi, ma rischiano di diventare inutili, nel senso che tu paghi 399 per un watch che chiama, e il telefono che te serve a sto punto? Più che display curvi, sim e altre robe che si concentrino sulla batteria, caricare un orologio ogni giorno non è pensabile

  • Pietro Petruzzelli

    mahh tutto questo casino per niente (secondo me)..
    io lo ho sempre detto.. uno “smart” watch ha un senso per le notifiche, per le funzioni biometriche e, chiaramente, per indicare ora, data, calendario etc.
    tutto le altre funzionicome telefono, fotocamera etc.. sono fesserie !!!

Top