Samsung Exynos 5250 distrugge tutta la concorrenza

samsung-exynos-5-dual

Il primo dispositivo ad esser dotato della nuova generazione di processori Exynos è il nuovo Chromebook nato dalla collaborazione tra Samsung e Google. Il Chromebook usa un Exynos 5250, che è stato debitamente testato con alcuni benchmark rivelando una potenza straordinaria da “primo della classe”.

Val la pena ricordare che l’Exynos 5250 è il primo processore al mondo ad adottare pienamente l’architettura ARM Cortex-A15 di nuova generazione (gli Snapdragon S4 usano un misto tra Cortex-A9 e Cortex-A15). All’interno del chip troviamo due core A15 operanti a 1.7GHz accoppiati con una GPU Mali T604, superiore di una buona misura alle altre GPU mobile in commercio. Exynos 5250 è senza dubbio un concentrato di potenza senza pari sia dal versante CPU che dal versante GPU.

L’intervento della nuova architettura è sinonimo di nuovo processo produttivo, che dovrebbe essere a 28nm. Non adottando la strategia tick-tock di Intel, che prevede l’alternarsi di nuova architettura e nuovo processo produttivo ogni anno, Samsung introduce contemporaneamente sia una diminuzione dei consumi e del calore prodotto (per via del nuovo processo) sia un drastico aumento delle prestazioni (per via della nuova architettura). Exynos 5250 è molto più potente dell’hardware attualmente disponibile, pur consumando meno.

Per quantificare l’aumento di prestazioni, però, è necessario sottoporre le nuove CPU ad approfonditi test: niente di meglio di un po’ di benchmark. Kevin Tofel di GigaOM ha testato il Chromebook con Exynos 5 e ha ottenuto dei risultati veramente interessanti.

Questi sono i risultati di Exynos 5:

SunSpider: 668.5ms (lower is better)
V8: 3871 (higher is better)
Octane: 3465 (higher is better)

Se non si segue il mondo dei benchmark non si avrà un metro di paragone e questi dati sarebbero abbastanza inutili. Ecco quindi una comoda tabella comparativa.

 Exynos 5 Dual
(Samsung Chromebook)
 Apple A6
(Apple iPhone 5)
 Intel Atom Z2460
(Motorola Razr i)
 Snapdragon S4
(HTC One X)
 Tegra 3
(HTC One X)
SunSpider 668.5 908 1086.6 1608 1737.7
V8 3871 1533 2209 1507 1162
Octane 3465 1672 2048 1280 1131

L’iPhone 5 è il primo dispositivo mobile a scendere sotto i 1000ms in SunSpider, ma l’Exynos lo batte senza nessun problema segnando un nuovo record che polverizza tutti i precedenti. Le prestazioni sono circa tre volte quelle di Tegra 3, che pure è tra i processori più potenti in circolazione.

Tutti e tre i test sono relativi alle prestazioni su JavaScript, quindi Exynos 5 potrebbe mostrarsi meno avvantaggiato in altri benchmark; ciò non toglie che sia un mostro di potenza. Samsung ha raggiunto un risultato davvero importante, che potremmo presto vedere in dispositivi Android come smartphone e tablet (chi ha detto Nexus 10?).

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Minix Neo X7 RK3188 Quadcore 2gb DDR3 - Pagina 100 - Forum Android Italiano()

  • perchè non viene mostrato l s4 pro qui che sarebbe l’unico che potrebbe avvicinarsi

  • Samsung forever

  • Sì ovviamente dovresti secondo loro cambiare terminale ogni settimana ma io non li capisco proprio quelli della Samsung

  • scusate ho scritto Spyder anziché spider perché stavo guardando i colorimetri che si chiamano così!

  • SunSpyder è fortemente dipendente dal browser utilizzato più che dal processore, quindi non lo reputerei troppo valido come test.
    Personalmente sul mio Nexus il risultato migliore me lo dà il browser integrato, seguito poi da Chrome e Mozilla.

  • Giovanni Vito Capone (FB)

    E sul Galaxy Note 2 non si poteva mettere, vero?

  • Andrea Andreone (FB)

    Speriamo che samsung distrugga apple e nokia che fanno cagare

  • beh, non immagino come sarà la prossima che monterà l’s4!

  • Cristian Pietrobon (FB)

    È per questo che poi gli si affibbia un software del Cazzo, perché se no è troppo potente. :-) apprezzo la coerenza

Top