Recensione Samsung Galaxy S4 Zoom

S1

Samsung Galaxy S4 Zoom è il nuovo Camera-phone di Samsung, successore della Galaxy Camera in quanto si tratta pur sempre di una fotocamera con sistema operativo Android, ma differente in quanto questo device è uno smartphone in tutto e per tutto, visto le capacità telefoniche di cui è dotato, di conseguenza è difficilmente collocabile per quanto riguarda il target di utenti a cui è rivolto e la categoria di appartenenza.


Video Recensione


Unboxing

La confezione di vendita è come sempre in cartone riciclato con inchiostro di soia. Al suo interno troviamo i classici manuali rapidi di utilizzo, molto dettagliati per imparare ad utilizzare soprattutto le funzioni del comparto fotografico, un alimentatore da 5 Volt, il cavetto Usb-MicroUsb, delle cuffiette in-ear bianche con telecomando per rispondere alle chiamate e regolare il volume della musica, ed infine un piccolo panno per pulire l’obiettivo e il display Super Amoled da 4.3″.


Hardware

L’hardware di Samsung Galaxy S4 Zoom prevede un processore Dual Core Qualcomm Snapdragon 400 a 1.5 GHz di frequenza di clock, 1.5 GB di Ram, 8 GB di memoria interna espandibile con MicroSD fino ad ulteriori 64 GB, ed una GPU Adreno 305.

S4

Lo smartphone ha una connessione dati LTE fino a 100 Mbits mentre il display è un’unità 4.3 pollici con risoluzione 540 x 960 pixel. La batteria è da 2300 mAh.

Samsung Galaxy S4 Zoom

Processore  Qualcomm Snapdragon 400 1.5 GHz
GPU  Adreno 305
RAM  1.5 GB
Memoria interna  8 GB
Espansione memoria  Sì, MicroSD fino a 64 GB
Display  Super AMOLED 4.3″
Risoluzione  540 x 960 pixel
Fotocamera anteriore  1.9 MP
Fotocamera posteriore
  •  16 MP
  • Zoom ottico 10x
  • video fino a 1080p
Wi-Fi  b/g/n
3G  HSDPA
4G LTE  Sì
Bluetooth  4.0
Infrarossi
 Sì
NFC  Sì
GPS  A-GPS
Sensori
  • Accelerometro
  • Sensore di Prossimità
  • Sensore di Luminosità
  • Giroscopio
Porte
  • MicroUSB
  • Jack da 3.5mm
Batteria  2300 mAh
Materiali  Policarbonato
Dimensioni  125.5 x 63.5 x 15.4/25 mm
Peso  208 grammi
Disponibilità  Internazionale
Sistema Operativo  Android 4.2.2 Jelly Bean
Data di lancio  Agosto 2013
Colorazioni  Bianco, Nero
Prezzo (circa)  499 euro al lancio
Caratteristiche o Funzioni aggiuntive
  • Touchwiz
  • Flash allo Xeno

Il Design di Galaxy S4 Zoom riprende quello della serie Galaxy S4, almeno nella parte anteriore. I materiali sono in policarbonato lucido, ma ovviamente la parte posteriore prevede il grande sensore da 16 MP in corrispondenza del quale lo spessore diventa di ben 25 mm mentre nella parte meno spessa è di 15,4 mm. sempre nella parte posteriore ma in basso abbiamo una protuberanza che rende molto ergonomica la presa quando utilizziamo lo smartphone in modalità fotocamera, tuttavia nell’utilizzo come smartphone il dispositivo è davvero molto scomodo da utilizzare, così come la portabilità è seriamente compromessa dalla fotocamera.

S6

Facendo un veloce tour fisico, sulla parte superiore troviamo il jack da 3.5 mm, il sensore infrarossi e il microfono per la soppressione del fruscio, sulla destra il tasto di accensione/standby/spegnimento e il bilanciere del volume, in basso la porta MicroUSB ed uno sportellino al di sotto del quale troviamo la batteria e lo slot per la MicroSIM, mentre sulla sinistra abbiamo dei fori per un laccetto, lo slot per la MicroSD e l’aggancio per il cavalletto.

S10

Nella parte posteriore invece abbiamo l’altoparlante in alto a sinistra, un flash allo xenon, il logo samsung sulla protuberanza e ovviamente il grosso sensore. Il peso purtroppo è notevole, 208 grammi si fanno sentire in uno smartphone da 4.3″, ma da come avrete capito la portabilità e l’ergonomia non sono il punto forte di questo camera-phone.

S9


Display

Il Display è un Super Amoled dalla buona definizione, la risoluzione infatti è di 540 x 960 pixel, questo ci permette di avere una buona visione dei caratteri e dei contenuti web anche senza effettuare particolari operazioni di Zoom, ovviamente non siamo ai livelli degli ultimi FullHD. La resa dei colori è quella tipica degli ultimi Super Amoled di Samsung, quindi colori accesi ma più naturali rispetto al passato, bianchi che seppur non paragonabili a quelli dei display IPS risultano comunque buoni, e neri ovviamente assoluti. La luminosità pecca leggermente rispetto a Galaxy S4, ma risulta comunque migliore di S3 ed S3 Mini e alla pari di S4 Mini. Anche su S4 Zoom potremo andare a scegliere la temperatura colore per adattare la resa del super amoled alle nostre preferenze.

S3


Fotocamera

La fotocamera posteriore è ovviamente il punto forte di questo dispositivo, o meglio la feature cardine: abbiamo un sensore da 16 MP con ottiche Samsung, stabilizzatore ottiche e Zoom Ottico 10x. Le foto sono ovviamente ottime, le cose che ci hanno stupito di più sono lo zoom e il flash allo Xenon, la qualità è quella delle ultime compattine, ma le parole in questo caso servono a poco, potrete rendervi conto di ciò guardando gli innumerevoli sample che abbiamo scattato. I video sono a 1080p a 30 FPS oppure a 720p in 60 FPS, in entrambi i casi la qualità è ottima e la stabilizzazione durante lo zoom si fa sentire, riuscendo a darci un’ottima resa dell’immagine così come è possibile vedere dal test video che abbiamo pubblicato sul nostro canale You Tube.

S2

Il Software della fotocamera è leggermente differente rispetto agli altri Galaxy: non abbiamo la funzione Dual Camera, ma in compenso una moltitudine di modalità scatto “Smart” ed una funzione manuale grazie alla quale potremo andare a personalizzare tutti gli aspetti della fotocamera, a partire dall’apertura focale, le iso, l’esposizione, i contrasti e chi ne ha più ne metta; ovviamente se siete esperti di fotografia potrete utilizzare e godere a pieno di queste funzioni, altrimenti affidarvi esclusivamente alle modalità smart o automatica.

Vi invitiamo a dare un’occhiata ai nostri sample che abbiamo scattato, tutti in modalità automatica, alcuni con Zoom Ottico 10x al massimo, ed al video di test a 1080p pubblicato sul nostro canale YouTube per avere un’idea delle qualità multimediali del device.

20131020_132928 20131020_131751_1 20131020_131407 20131020_125049 20131020_125042 20131020_125037 20131019_193512 20131019_151001 20131019_150947 20131019_150938 20131019_150928 20131019_150835 20131019_150819 20131019_150750 20131019_150734 20131019_132657 20131019_132619 20131019_132540 20131015_154239 20131015_154204 20131015_154120 20131015_114604


Audio

L’altoparlante si trova nella parte posteriore, in alto a sinistra. Il vivavoce ha un volume davvero buono, forse un po’ gracchiante, ma quando effettuiamo chiamate in auto ci viene decisamente in aiuto. Diversa invece è la situazione per quanto riguarda la riproduzione musicale, anche qui il volume è buono, ma purtroppo le dimensioni dello speaker non ci permettono di godere pienamente dei bassi del file audio che stiamo riproducendo, anzi alcune volte sembrano del tutto inesistenti.

S8


Batteria

La batteria è da 2300 mAh riesce a dare un’autonomia piuttosto “strana”. Partiamo dal fatto che è removibile, di conseguenza potremo sempre acquistarne altre di riserva; l’autonomia di per se è buona, ma dipende molto dall’utilizzo che ne facciamo: se utilizziamo il device come smartphone facendo foto sporadicamente il dispositivo ci porterà facilmente a sera o anche più, se invece lo utilizziamo come fotocamera e contemporaneamente anche come smartphone allora la situazione diventa leggermente più complicata, o meglio lo smartphone arriverà più o meno alle 19, ciò non toglie che è strettamente dipendente dalla quantità di video e foto che farete. Presenti ovviamente tutte le opzioni di risparmio energetico tipiche della touchwiz.

S5


Software

Il Software è la versione 4.2.2 di Android Jelly Bean in accoppiata con la Touchwiz di Samsung. Le caratteristiche di questo software ormai le conosciamo bene, e le differenze con ad esempio il Galaxy S4 Mini non sono molte, oltre a quelle già descritte nella sezione Fotocamera.

S21

Fluidità

La fluidità di navigazione all’interno della UI è buona e non soffre di particolari lag, se non nella schermata dei widget. Il processore quindi risulta abbastanza performante e anche la Ram da 1.5 GB ci permette di aprire più applicazioni contemporaneamente senza soffrire di particolari rallentamenti evidenti o che ne pregiudichino l’utilizzo quotidiano. Ciò che soffre maggiormente è la parte relativa alla galleria e alle gestione delle fotografie, visto che sono tutte molto grandi e pesanti, la galleria viene molto afflitta da lag in relazione all’aumento di dati in galleria.

Centro Notifiche e personalizzazione

Il centro notifiche della Touchwiz ci permette di impostare la luminosità manuale oppure automatica scegliendo il “range” di valori all’interno del quale variare la luminosità stessa del display. Ovviamente avremo a disposizione tanti toggle rapidi del tutto personalizzabili, potremo infatti cambiare non solo l’ordine dei toggle ma anche scegliere quali visualizzare e quali no. Tra le altre possibilità di personalizzazione è presente la Modalità alla guida, il risparmio energetico, la schermata semplificata con icone e widget molto grandi e la possibilità di gestire i widget multipli nella home.

Controlli

Qui ci sono le principali differenze software con gli altri dispositivi Galaxy, uno su tutti S4 e Note 3 ma anche S4 Mini. Non abbiamo lo scrolling, la rotazione o la pausa intelligente e nemmeno le varie gestures Air View, possiamo però attivare funzioni quali lo Standby Intelligente, la chiamata diretta avvicinando lo smartphone all’orecchio o gestures riguardanti il movimento del palmo della mano.

Applicazioni

Le applicazioni che Samsung inserisce sono come sempre, molteplici. Album foto è quell’app capace di creare album fotografici in maniera immediata e personalizzata con pochi gesti, presente Group Play per utilizzare lo smartphone come speaker nella riproduzione audio con altri Galaxy S4, S4 Mini, S4 Zoom e Note 3, una Radio FM, S Memo ed S Translator che ben conosciamo, in quanto sono identiche a quelle presenti sul fratello maggiore. Presente anche Watch On grazie al quale potremo utilizzare il nostro S4 Mini come un telecomando grazie al sensore infrarossi, e l’assistente vocale della casa SudCoreana conosciuto come SVoice.

S7

Gaming

La GPU presente su Samsung Galaxy S4 Zoom è la Adreno 305 e ci ha dato dei risultati soddisfacenti. Anche in questo caso abbiamo testato il nuovo Asphalt 8 il quale mette maggiormente alla frusta il processore rispetto ad altri giochi. Dal punto di vista strettamente grafico la resa è buona, ovviamente il display non è un FullHD, ma la definizione permette di godere quasi a pieno dei vari poligoni che vanno a comporre l’ambiente di gioco; per quanto riguarda la fluidità anche in questo caso è risultata davvero buona, non esente però da qualche piccolo lag in corrispondenza di azioni concitate. Testando giochi più leggeri dal punto di vista grafico, non abbiamo notato impuntamenti, ma lo smartphone si è sempre scaldato non poco in corrispondenza del processore.

Browser

Il Browser di Samsung anche in questo caso ci ha un po’ deluso. Purtroppo abbiamo più o meno gli stessi lag presenti su Galaxy S4, anzi forse la navigazione risulta leggermente più fluida, ma i lag ci sono e sono abbastanza evidenti, soprattutto su siti web molto pesanti. Utilizzando Chrome o Dolphin invece i lag scompaiono e possiamo godere a pieno di un’ottima navigazione web.


In conclusione

Samsung Galaxy S4 Zoom è stato messo in vendita alcuni mesi fa al prezzo di 499 euro, forse eccessivo per un dispositivo dalle ottime capacità per quanto riguarda la fotocamera, ma di difficile collocazione all’interno del mercato, in quanto risulta essere un ibrido tra smartphone e fotocamera, difficilmente portabile e di sicuro non adatto a tutti. Attualmente però il device può essere acquistato online a circa 380 euro, prezzo di sicuro più vicino al suo valore reale.

S34

VOTI

Ergonomia 5
Hardware 7.5
Materiali 7
Display 8.5
Fotocamera 7.5
Audio 7
Batteria 7.5
Software 8
Modding n.d.
Esperienza utente 9
Giudizio finale

7.4

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Alberto Conenna

    Pessima esperienza con questo smartphone! Chiaramente l’ho acquistato per la fotocamera, ma è proprio questa a dare problemi! Dopo un anno l’obiettivo risulta pieno di polvere, tanto che sullo schermo appaiono delle macchie scure di circa 2-3 mm di diametro. Portato all’assistenza locale, mi dicono che lo puliranno, nel giro di 1-2 giorni. Dopo una settimana mi telefonano dicendomi che hanno dovuto mandare il tutto all’assistenza nazionale, poichè, essendo la polvere entrata addirittura dentro l’obiettivo, non è possibile pulirlo, ma bisogna cambiarlo del tutto per la modica cifra di 135 euro, pur essendo in garanzia, adducendo la scusa che c’è un’incrinatura, da me causata! Io li assicuro che il telefono è stato trattato con la massima cura, ma niente da fare, devo pagare. A questo punto accetto e il telefono mi ritorna indietro nel giro di una decina di giorni. Però, sorpresa, quando lo zoom è sulla focale minima, l’autofocus non funziona e le foto risultano sfuocate. Lunedì sentirò cosa ci sarà da fare e se mi faranno spendere altri soldi, con SAMSUNG ho chiuso per sempre, poichè nel frattempo questo modello è stato sostituito col più recente Galaxy K Zoom, però non mi azzardo ad acquistarlo poichè, se dovesse succedere la stessa cosa, non mi fido più degli addetti all’assistenza, che si sono comportatati da veri cialtroni!

  • marcello

    Carino se non fosse che l’obbiettivo esce da solo quando meno te l’aspetti, senza attivazione di nessun comando e appoggiato ad un mobile

  • giuseppe

    come si fa il video con il flasc acceso?

  • nicola

    complimenti ottima guida

  • Pingback: Recensione Samsung Galaxy S4 Zoom()

Top