Recensione Samsung Galaxy Gear

G1

Samsung Galaxy Gear è il primo smartwatch di Samsung, categoria di dispositivi sempre più in voga nell’ultimo periodo. Un device molto diverso dagli orologi intelligenti che abbiamo visto fino ad ora, poiché non parliamo solo di un extender dello smartphone, ma anche di un dispositivo con delle capacità e funzionalità simili a quelle di uno smartphone, a partire dalla possibilità di scattare foto e registrare video.


Video Recensione


Unboxing

La confezione di vendita è quadrata in simil-legno, o meglio in materiale riciclato con inchiostro di soia, e contiene un alimentatore con cavetto MicroUSB ed una dock da collegare ai pin dell’orologio per riuscire a ricaricare l’orologio. La dock in realtà serve anche a connettere lo smartphone da utilizzare in accoppiata con l’orologio, grazie ad essa potremo eseguire l’operazione di pairing.


Hardware

Anche se parliamo di uno smartwatch, in questo caso può risultare interessante dare uno sguardo alle caratteristiche tecniche: abbiamo un processore da 800 MHz, supportato da 512 MB di Ram e 4 GB di memoria interna dove potremo memorizzare foto, video e promemoria vocali.

G4

Il Display è un’unità da 1.6 pollici con risoluzione di 320 x 320 pixel. Per quanto riguarda invece le caratteristiche fisiche, nella parte frontale troviamo delle viti a vista (non proprio il massimo dal punto di vista estetico), sulla destra il tasto di accensione/standby/spegnimento ed uno dei microfoni, mentre sulla sinistra il secondo microfono utile per la soppressione dei rumori di fondo: in base alla modalità inserita nelle impostazioni (braccio destro/braccio sinistro), la posizione di microfono principale e secondario verrà invertita. Troviamo poi una fotocamera con sensore BSI da 1.9 MP sul cinturino, nella parte frontale e inferiormente l’altoparlante attraverso il quale potremo ascoltare l’interlocutore durante le chiamate, oppure le notifiche.

G7

L’orologio è costruito in alluminio per quanto riguarda la parte frontale, mentre il cinturino è in silicone semi-rigido. Purtroppo dobbiamo ammettere che il device non è il massimo per quanto riguarda la comodità, nel senso che talvolta potremmo provare un certo fastidio, soprattutto quando poggiamo il braccio su una superficie, a causa dell’altoparlante che si trova in corrispondenza della chiusura del cinturino, in un blocco di alluminio abbastanza spesso.


Display

Il Display di Samsung Galaxy Gear è un’unità Super Amoled da 1.6 pollici con risoluzione di 320 x 320 pixel. La visibilità alla luce del sole è buona, superiore rispetto alle aspettative, anche se non raggiunge la perfezione di alcuni competitors a causa della tecnologia utilizzata. D’altro canto il numero di pixel in relazione alla dimensione del display permette di avere un’ottima visione delle icone o delle immagini presenti in galleria. Abbiamo la possibilità di gestire la luminosità dalle impostazioni o attraverso un doppio tap in qualsiasi schermata, attivando la modalità all’aperto particolarmente efficiente quando siamo sotto la luce del sole.

G6


Fotocamera

La Fotocamera è da 1.9 MP e permette di registrare video alla risoluzione HD (1280 x 720) oppure in 640 x 640, le foto invece possono essere scattate a 1392 x 1392 pixel, oppure a 1280 x 960 pixel, quindi in rapporto 4:3.

G2

Dobbiamo ammettere che la fotocamera è una delle funzioni che ci ha stupito di più per una serie di motivi: innanzitutto la funzionalità in se è interessante e al tempo stesso simpatica, stupiremo gli amici con questa feature ma potremo anche immortalare momenti ben specifici ed effettuare scatti in modo più immediato e veloce di quanto facciamo con gli smartphone. D’altro canto la qualità non è per niente da buttare, considerando che parliamo di un sensore montato su un orologio, le foto vengono abbastanza definite, non proprio il massimo per bilanciamento della luce e resa dei colori. I video possono essere massimo di 15 secondi e sono davvero di buona qualità, sempre tenendo in considerazion l’oggetto in se. Di seguito alcuni sample fotografici e video scattati e registrati al massimo della risoluzione.

20131015_100953 20131018_151915 20131018_151933 20131018_151948 20131018_151953 20131016_123814


Batteria

La batteria è uno dei punti deboli di Samsung Galaxy Gear. Parliamo di un orologio, un oggetto che non dovrebbe essere ricaricato ogni sera. Purtroppo però ci siamo ritrovati a doverlo ricaricare quasi ogni giorno: con utilizzo intenso abbiamo coperto massimo un giorno e mezzo, non di più. Un altro fattore “scomodo” e non di poco conto è il metodo di caricamento: all’interno della confezione troviamo una dock che trasforma i Pin dell’orologio in porta MicroUSB, ciò vuol dire che qualora dovessimo spostarci per più di un giorno, dovremmo portare con noi la dock, altrimenti non sarà possibile caricare il dispositivo; Samsung avrebbe potuto adottare altre soluzioni, e soprattutto dotare il dispositivo di una batteria più capiente oppure ottimizzare il software in maniera tale che l’autonomia fosse maggiore.


Software

Il Samsung Galaxy Gear deve poter sfruttare la connessione di uno smartphone per poter funzionare al 100%, tuttavia alcune funzionalità sono disponibili anche stand-alone, ad esempio se non siamo connessi ad un telefono potremo scattare foto e registrare video, oppure promemoria vocali, memorizzandoli nella memoria interna. Per quanto riguarda invece le notifiche, SVoice, il Meteo e le funzioni telefoniche, esse ovviamente funzioneranno solo se connessi ad un dispositivo Galaxy dotato di Android 4.3, quindi per adesso solo Galaxy Note 3 e Galaxy S4 (l’aggiornamento è in distribuzione proprio in queste ore).

G5

Telefono e SVoice

Galaxy Gear ha un altoparlante e un microfono che ci permettono di rispondere a delle chiamate in arrivo e parlare direttamente dall’orologio, oppure di effettuare chiamate attraverso il dialer installato sul device. La funzionalità c’è e può risultare comoda se siamo in auto, in bici o non abbiamo a disposizione un auricolare, tuttavia bisogna sottolineare che l’orologio funziona come un vivavoce, quindi chiunque sarà nelle vicinanze ascolterà la nostra conversazione. Funzione che invece è risultata simpatica e utile al tempo stesso è quella legata a SVoice: grazie all’assistente vocale potremo impostare promemoria, chiamare o inviare un messaggio il tutto direttamente con la voce, senza toccare il nostro smartphone e lasciarlo nelle tasche dei pantaloni.

G3

Notifiche

Questo è un altro punto dolente di questo device, insieme alla batteria. Purtroppo la maggior parte delle notifiche non viene mostrata sullo schermo dell’orologio, ma ci viene mostrato solo un avviso, senza un’anteprima ad esempio dei messaggi di hangouts, le email di Gmail o le notifiche di Facebook. Avremo a disposizione l’anteprima invece nel caso degli SMS, i messaggi di whats app o le email dell’applicazione stock. Sotto questo punto di vista speriamo che Samsung aggiorni il proprio orologio per estendere il supporto alle notifiche a tutte le applicazioni.

Altre applicazioni

Tra le altre applicazioni presenti di default sull’orologio c’è ovviamente quella del meteo, dei promemoria vocali che potremo memorizzare nei 4 GB interni oppure trasferire sullo smartphone, o ancora l’applicazione che ci permette di controllare la musica sul dispositivo, metterla in play, regolare il volume e cambiare canzone. Presente un contapassi sincronizzato con SHealth e ovviamente la possibilità di installare qualche applicazioni aggiuntiva dal Samsung Apps, purtroppo in quantità “limitata”.

Gear Manager

Gear Manager ci permette di gestire interamente il nostro orologio, potremo cambiare le watchfaces, gestire le applicazioni preferite, far squillare il gear per trovarlo, oppure installare applicazioni aggiuntive dal samsung apps: purtroppo dobbiamo ammettere che la quantità di applicativi non è infinita come quelle di alcune competitors, probabilmente ciò è dovuto alla scarsa compatibilità dell’orologio con i dispositivi android, che non invoglia gli sviluppatori a lavorare sul software e supportarlo, anche in questo caso speriamo che aumentino con il passare del tempo.


In conclusione

Samsung Galaxy Gear di sicuro è uno smartwatch molto diverso rispetto a quelli attualmente presenti sul mercato, con funzionalità esclusive. D’altro canto pecca leggermente per quanto riguarda la batteria e la possibilità di visualizzare tutte le notifiche sul display del nostro orologio, quindi un acquisto da valutare in base alle proprie esigenze

G1

Il prezzo di lancio di Galaxy Gear è di 299 euro, ma può essere acquistato a qualcosa in meno su glistockisti.it. Il prezzo è notevole trattandosi di uno smarwatch considerando anche la compatibilità limitata, tuttavia se cercate le funzionalità esclusive messe a disposizione dal Gear di sicuro l’orologio intelligente di Samsung è da prendere seriamente in considerazione.

VOTI

Ergonomia 8
Hardware 9
Materiali 8
Display 8
Fotocamera 8
Batteria 6
Software 9
Esperienza utente 8
Giudizio finale

8

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Samsung Galaxy Gear Recensione da TuttoAndroid.net | 100Video()

  • Michael La Torraca

    Può ricevere le cbiamate

  • Michael La Torraca

    Cioè volevo dire che se collego il gear al telefono e poi vado al cinema e il telefono lo lascio a casa il gear funziona?

  • Michael La Torraca

    Scusate ma io volevo sapere se il gear si può usare collegato con lo smartphone ma molto lontano

  • Ehio

    salve a tt, scusate il mio dubbio da niubbo, ma il Gear deve funzionare sempre e solamente accoppiato al Note3 (ad esempio) oppure alcune funzioni sono indipendenti, per esempio se lascio il note3 a casa e con il Gear me ne vado a camminare e voglio usare il contapassi lo posso fare?

  • Giuseppe Mario Rossetti

    semplicemente inutile, un dispositivo che oggi non costa praticamente nulla e che ha come unico fine quello di creare un’onda emozionale per aumentare le vendite di un telefono che è magari, non sò un buon device. Fine della storia.. nulla di innovativo.

  • NonHoUnNome

    Da notare l’unghia mangiata nella foto

  • Filippo

    secondo me ha ancora molta strada da fare, speriamo che aumentino le applicazioni

  • Luca

    non gli trovo un’utilità a questo oggetto…

  • Nicola

    Si puo’ connettere tranquillamente anche al Samsung S4, provato in prima persona.

    • lolo

      Come faccio a farlo andare con s4?

  • francesco

    ma nella prima accensione non si va avanti fino a quando non viene sincronizzato con note 3

  • Pingback: » Samsung Galaxy Gear mezzo flop, quasi 1 su 3 torna indietro - Antonio blog()

  • Fabio

    le notifiche di whatsapp a me non arrivano, come le avete attivate?

  • simone

    Pebble ancora imbattibile per design e display (e-ink sempre acceso e perfetto alla luce del sole). Peccato che non lo vendono ancora in Italia.

  • Pingback: Galaxy Gear: guida al consumatore dettagliata (download) – Tutto Android()

  • Mike

    Io onestamente non capisco l’utilità degli smartwatch. Voglio dire hai uno smartphone di dimensioni contenute che tieni nel taschino , eventualmente, se proprio devi lo comandi a distanza con un auricolare bluetooth per quel che riguarda le chiamate o altre cose…quello della samsung tra l’altro ha il costo di uno smartphone di fascia bassa…mah…

  • vvv

    Funziona anche con S3 basta installare Gear manager

  • Alberto

    Basta prendersi un casio, che fa da orologio normale, e via bluetooth si collega a qualunque smartphone: quando arriva la chiamata l orologio vibra.
    Comunque bello anche questo Samsung ma forse poco utile.

    • Michela

      tipo quale casio? mio marito si è fissato con questo coso.. (ha la fobia degli orologi.. lo vuole più per quello che per il suo scopo reale di utilizzo! :/) se trovo una cosa simile che gli stuzzica il divertimento lo stesso… sarebbe meglio. grazie. Michela

  • ursus

    Nemmeno se me li regalano inguardabili

  • ferdinando traversa

    Ma è compatibile con Kies?

  • Pingback: Samsung Galaxy Gear vs Sony Smartwatch 2: il nostro video confronto – Tutto Android()

  • John Edwards

    certo che è brutto come la morte!

  • carlomangano

    scarso
    15 secondi limite video
    solo hd,
    solo 1,9 mpx,
    solo 4gb,
    poche app ,
    5 minuti limite voice memo,
    audio nella media
    design brutto
    compatibilità con solo il note 3,s4,s3.

    e tutto questo a 299 euro.
    prezzo alto

    avete dato 8 ad una fotocamera che ha solo 1,9 mpx.
    bravissimi. io con 299 euro mi aspetto il 4k altro che 1,9 mpx
    e poi la batteria non è un punto debole

    vi dò ragione sono ancora prototipi e sono appena usciti ma io sono dell’idea che dovete abbassare i voti specialmente quello della fotocamera

    • antoniotod81

      Caleranno di prezzo,quando saranno diffusi.

    • Emanuele Capone

      i Voti a Fotocamera e Batteria li abbiamo dati seguendo una certa logica:

      La fotocamera (è stato ripetuto più volte sia nella recensione scritta che in quella video) è stata valutata in base all’oggetto in se, si tratta di un orologio, che non potrà mai avere la stessa qualità fotografica di uno smartphone per evidenti ragioni, nonostante questo riesce a registrare video in HD e scattare delle buone foto come si vede dai sample.

      La batteria è il punto debole per due semplici motivi:
      – L’autonomia su questi dispositivi dovrebbe essere maggiore, parliamo di un accessorio superfluo, non di uno smartphone. Se arriviamo a dover caricare 2-3 dispositivi ogni sera risulta piuttosto fastidioso, e purtroppo il Gear se utilizzato pienamente non supera la giornata di utilizzo.
      – Il sistema di ricarica è oggettivamente scomodo, bisogna avere sempre con se la dock, altrimenti l’orologio è impossibile da caricare, questo collegato all’autonomia piuttosto scarsa rende il tutto molto difficoltoso se ci spostiamo per più di 12 ore.

      • carlomangano

        infatti però costa troppo per quello che offre questo volevo dire

  • antoniotod81

    Avete scritto “La batteria è uno dei punti deboli di Samsung Galaxy Gear. Parliamo di un orologio, un oggetto che non dovrebbe essere ricaricato ogni sera.” E’ qui che vi sbagliate perchè non è solo un orologio., deve essere ricaricato ogni sera Almeno durare il giorno. :)

    • antoniotod81

      Cmq per quanto riguarda le notifiche, secondo mè miglioreranno :)

      • Davide Belletti

        Speriamo che migliori anche il tuo italiano.

        • antoniotod81

          Sono straniero ,perdonami…Cmq oltre che rispondermi con una cazzata, un commento serio?

          maily used in northern Italy, comes from “culo”…

    • Emanuele Capone

      Non sono dello stesso avviso, si tratta comunque di un gadget che ci costringe a portare sempre caricatore e dock per la ricarica se ci spostiamo per più di 12 ore. Inevitabilmente questo dispositivo sostituisce l’orologio, è chiaro che le funzionalità sono più avanzate, ma non possiamo mettere sullo stesso piano l’autonomia di uno smartphone e quella di uno smartwatch :)

      • carlomangano

        meglio un orologio normale. più bello. smartwatch inutili,limitatissimi e costosi
        non si può accettare una 1,9 mpx a 299 euro nemmeno con tutte le giustificazioni del mondo
        però ancora siamo all’inizio

        • antoniotod81

          Sul prezzo sono sicuramente d’accordo :)

      • antoniotod81

        Ho capito che “Sostituisce” l’orologio, ma fà anche altro.Secondo me bisogna cambiare il modo di vedere lo smartwach. Altrimenti come dice CarloMagano,si prende un orologio normale.

  • devil

    Per quanto riguarda invece le caratteristiche fisiche, nella parte frontale troviamo delle viti a vista (non proprio il massimo dal punto di vista estetico)
    dipende sempre dai punti di vista, a me non dispiace anzi….

Top