Quad-core Exynos nel Samsung Galaxy S III

La Samsung sembra già stia testando il possibile processore da scegliere per il successore del Galaxy S II, nome in codice Galaxy S III. Un candidato probabile è l’Exynos, processore creato dalla stessa azienda coreana, presente già in alcuni dispositivi, ma stavolta si parla di una versione quad-core.

Voci fanno il nome di Exynos 4412, un ARM Cortex-A9 a 32 nanometri con quattro core e frequenza di 1.5 Ghz. Supponendo che Samsung utilizzi questo processore per il suo Galaxy S III allora potremo sicuramente aspettarci cose incredibili dal nuovo dispositivo che, secondo alcune voci, sarà presentato al Mobile World Congress (MWC) 2012.

In passato il Galaxy S III era stato accostato all’Exynos 4212, dual-core da 1.8 Ghz, ma ovviamente ci piace più la soluzione del quad-core. A distanza di alcuni mesi riproponiamo una discussione molto interessante, siamo giunti ad un utilizzo adeguato per i quad-core in uno smartphone Android oppure è ancora troppo presto?

[via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Francesco

    Mi pare di aver letto in giro su internet che hanno sviluppato una batteria che utilizza nanotubi al carbonio invece degli ioni di litio che sono usati mo e dovrebbe avere avere una carica 10 volte maggiore delle batterie attuali, a parità di peso e dimensioni ovviamente.

  • Kokiry

    Secondo me stiamo raggiungendo livelli estremamente esagerati per una cosa che, anche considerando le varie applicazioni multimediali, deve fare ancora solo il telefono.

    • Aozi84

      concordo in pieno… cioè voglio dire un o smartphone con un quad core? io penso che a sto punto a parte 2 o al max 3 giochini non lo sfrutterà nessuno. dovrebbero impegnarsi per aumentare le capacità delle batterie e diminuire i consumi, magari con nuove tecnologie… ma si sa prmai tutte le case produttrici (apple in primis) hanno una scaletta di progetti da qui a tre anni pronti solo a essere buttati nel mercato.

  • Giorgioide

    Bisognerà portarsi dietro i cavi per la batteria e quando si scarica li si dovrà attaccare al primo pick-up che ci passa davanti…
    Possibile che continuano a sviluppare cellulari con processori sempre più potenti (qualcuno sente il bisogno di avere uno smartphone più potente di quanto non siano ora???) invece di concentrarsi sull’unica grande vera lacuna di questo tipo di tecnologia, ovvero l’autonomia??? Assurdo.

    • Aozi84

      XD gia!

  • Anonimo

    bello! e la batteria? quella della macchina?
    già sull’S2 non si arriva a fine giornata! con questo si arriverà almeno all’ora di pranzo ?

  • Sì, secondo me è ancora un pelo troppo presto per i quad core in uno smartphone. Sicuramente la reattività sarà senza pari, ma le applicazioni sono ancora molto poco parallelizzate. Per le migliori performance, è meglio affidarsi ad un poco più di frequenza di punta.

  • al3

    Poi ti fanno anche il cellulare-pompinaiolo!

  • al3

    Miggia

Top