Recensione ASUS Zenfone 2 Laser (ZE500KL)

La gamma Zenfone 2 di ASUS si allarga ulteriormente nel finale di questo 2015: ASUS Zenfone 2 Laser è un interessante terminale che integra nella propria scheda tecnica un sensore laser appunto per la messa a fuoco della fotocamera. Le restanti caratteristiche, buon livello, e il prezzo aggressivo potrebbero fare di questo smartphone un vero best-buy; scopriamo, nella nostra recensione, se sarà davvero così.

Unboxing

All’interno della confezione di ASUS Zenfone 2 Laser troviamo il caricabatterie da 1A con ingresso USB, il cavo dati USB/micro-USB, delle buone cuffie auricolari in-ear con i gommini di ricambio per l’adattamento ai padiglioni auricolari e la classica manualistica ultra-rapida.

Asus Zenfone-2-laser-1


Video recensione di ASUS Zenfone 2 Laser

In questo paragrafo, come di consueto, trovate il nostro video che mostra gli aspetti di utilizzo quotidiano di questo smartphone.


Hardware & telefonia

La scheda tecnica di ASUS Zenfone 2 Laser è quella tipica di un medio di gamma: processore Snapdragon 410 quad-core da 1.2 GHz a 64 bit, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibili mediante microSD, modulo 4G LTE e il LED di notifica; manca, purtroppo, l’NFC. Il comparto multimediale vede una fotocamera posteriore da 8 megapixel con doppio flash LED bicromatico e autofocus laser: la fotocamera anteriore è invece da 5 megapixel. Abbiamo, infine, la possibilità di utilizzare due SIM differenti di formato micro.

Potete trovare ulteriori informazioni su questo smartphone mediante il sito ufficiale a questo link. Il prezzo di listino dell’ASUS Zenfone 2 Laser è di 199€ ma online lo si può già trovare a circa 180€. Segnaliamo la presenza sul mercato di diverse varianti di colore e di un modello con display da 5.5 pollici (sigla ZE550KL)

Parte telefonica & antenne

La ricezione di ASUS Zenfone 2 Laser è generalmente buona da entrambi gli slot SIM tuttavia, al limite di cella, potremo avere un indicazione errata del livello di segnale che risulterà segnalato come sufficiente quando in realtà non lo è. Da riferimento l’audio dalla capsula auricolare: il volume è potente e la qualità sonora è di alto livello; lo stesso non si può dire del vivavoce che, a volume massimo, tende a distorcere e a gracchiare. Il volume comunque risulta sufficiente per l’utilizzo in automobile. Ottima la ricezione dell’antenna WiFi e fulmineo il fix dei satelliti GPS.


Ergonomia, design & materiali

Il modello da 5 pollici dell’ASUS Zenfone 2 Laser ha una buona ergonomia: i bordi arrotondati e la curvatura agevolano la presa, ma il materiale della cover posteriore risulta un po’ scivoloso e potrebbe causare qualche problema in caso di impugnatura dello smartphone non perfetta.  Il design di questo smartphone è abbastanza classico ma i lati privi di tasti lo rendono piacevole alla vista; abbastanza comodi i tasti posteriori per il volume durante le chiamate, un po’ meno durante la visione di video o l’ascolto musicale in quanto, essendo a filo scocca, non risultano facilissimi da trovare a tatto.

Nessun problema per il posizionamento sul lato superiore del tasto di accensione/spegnimento grazie al “doppio tap” per la riattivazione e lo standby; risulta invece scomodo l’utilizzo notturno dei tasti soft-touch non retro-illuminati in mancanza di abitudine. Le plastiche che compongono le scocche di questo Zenfone sono di alta qualità e donano una sensazione piacevole al tatto; la costruzione è impeccabile, non si avvertono scricchiolii o imperfezioni durante l’utilizzo.


Display, audio & multimedia

Il display da 5 pollici di ASUS Zenfone 2 Laser è una buona unità IPS con risoluzione HD 1280×720 pixel utilizzabile anche con i guanti, la densità di 294 ppi sembra visivamente maggiore grazie alla buona qualità del pannello. I colori sono ben tarati e completamente personalizzabili mediante l’app ASUS Splendid, i neri sono sufficientemente profondi e gli angoli di visione sono ampi soprattutto in senso longitudinale. La luminosità massima, anche se non tra le più elevate mai viste, risulta sufficiente per permettere l’utilizzo alla luce diretta del Sole senza troppe difficoltà; il sensore dedicato alla regolazione della retro-illuminazione funziona in modo ineccepibile. In conclusione il display di questo ASUS, considerata la fascia di prezzo, è stata una piacevole sorpresa.

Asus Zenfone-2-laser-8

La riproduzione musicale dallo speaker posteriore di questo ASUS (almeno sul nostro modello) non è di qualità  molto elevata: a volume massimo risulta gracchiante e con tendenza a distorcere, mancano completamente le tonalità basse; la pressione sonora è comunque di livello medio. Presente, infine, la radio FM.

Il lettore video di ASUS Zenfone 2 Laser supporta correttamente solamente gli MP4 in formato standard fino alla risoluzione massima di 1080p; gli MKV vengono riprodotti senza audio e di Divx non vengono letti: si consiglia l’uso di lettori alternativi per questi  particolari formati.


Fotocamera

La fotocamera di ASUS Zenfone 2 Laser riesce a restituire davvero ottimi risultati in condizioni di elevata luminosità ambientale e nella macro ma, come tutte le fotocamere di  fascia media, soffre molto in condizioni di scarsa illuminazione, quando la presenza del rumore d’immagine diventa ingombrante e i dettagli catturati in notturna saranno decisamente pochi. Interessante la funzionalità basse luci (2 megapixel) che permette di illuminare la scena in modo incredibile a discapito, ovviamente, della nitidezza; la fotocamera frontale permette selfie sufficienti in condizioni ideali ma soffre degli stessi “difetti” della posteriore.

La caratteristica peculiare di questo  Zenfone è però il sensore laser per la messa a fuoco: esso non permette un miglioramento della qualità fotografica generale, ma è molto utile nella funzione principe degli smartphone: il punta e scatta! Durante questo utilizzo avremo infatti tempi di messa a fuoco davvero ridottissimi permettendoci di “cogliere l’attimo” e di ottenere foto quasi sempre a fuoco; giudicate voi stessi dagli esempi nella galleria sottostante.

Il software fotografico di ASUS è davvero uno dei più completi e funzionali che si possa trovare su uno smartphone: tantissime le scene utilizzabili come lo scatto panoramico, la sopra citata modalità basse luci, l’HDR, l’animazione GIF etc., ma le due modalità principali sono la automatica, che ci suggerisce di volta in volta le funzioni da attivare, e la manuale, che risulta davvero molto completa e che ci fornisce la possibilità di regolare molti parametri quali ISO, bilanciamento del bianco, punto di messa a fuoco etc..

Asus Zenfone-2-laser-screen-3

I video, girati alla massima risoluzione di 1080p risultano di buona qualità anche se la messa a fuoco laser, in alcuni frangenti, mostra il bisogno di un’ulteriore ottimizzazione software; peccato per la mancanza della stabilizzazione alla massima risoluzione. Buono l’audio catturato dal microfono.


Autonomia

La batteria da 2070 mAh di ASUS Zenfone 2 Laser riesce a portarci a sera con uso medio/intenso, complici i molteplici settaggi  possibili dall’apposito menù di ASUS. In modalità bilanciata (consigliata) avremo la massima potenza solo “a richiesta”  e il consumo della batteria sarà gestito in modo intelligente. Possiamo poi impostare noi quali siano i parametri su cui intervenire e programmare la variazione di tali settaggi in base alla percentuale di batteria residua o all’ora del giorno. Presente anche una modalità “prestazioni massime” che rende lo smartphone più reattivo ma che non ci permetterà di concludere la giornata a parità di utilizzo rispetto alla modalità bilanciata.


Software

La ZenUI che personalizza Android in versione 5.0.2 è probabilmente l’interfaccia più completa e personalizzabile del panorama Android: possibili le gesture ZenMotion di avvio rapido delle app a schermo spento, possibile il doppio tap sul tasto home per ridimensionare completamente l’interfaccia e agevolare l’uso ad una mano; presenti la gestione delle funzionalità dei tasti soft-touch, i Temi, le cartelle “intelligenti”, la funzionalità OTG, etc.. Dovessimo elencare tutte le funzionalità di questa interfaccia non basterebbe un articolo lungo quanto la recensione stessa.

Anche a livello di applicazioni pre-installate l’elenco sarebbe lunghissimo: citiamo principalmente l’ottimo Archivio, l’Auto-start Manager per gestire le applicazioni in background, la torcia, lo “specchio”, SuperNote per le le note e tantissime altre. Sotto questo aspetto l’eccessiva presenza di applicazioni, a volte invasive, potrebbe risultare spiacevole.

A livello di velocità della UI, ASUS Zenfone 2 Laser si comporta sempre bene in modalità bilanciata ad accezione di attese saltuariamente eccessive nell’apertura della applicazioni. Settando la modalità “prestazioni massime” la velocità di questo smartphone diventa estrema a discapito, ovviamente, di temperature e durata della batteria. Ottima anche la tastiera di ASUS che, oltre ad essere estremamente veloce, permette una grande personalizzazione a livello di dimensione e temi, inoltre sono presenti swipe e una riga per i numeri.

Dual SIM

La gestione dual SIM di ASUS Zenfone 2 Laser non è paragonabile a quella che troviamo su alcuni terminali con processore Mediatek, tuttavia possiamo impostare una SIM predefinita per chiamate e per rete dati, mentre negli SMS avremo sempre la doppia icona per l’invio con l’una o con l’altra SIM; non è possibile, purtroppo, assegnare un colore ad ogni operatore.

Browser Web

La navigazione internet dall’ASUS Zenfone 2 Laser è sempre più che soddisfacente: la velocità di interazione è elevata e il tempo di rendering è inferiore rispetto alla media di questa fascia. La fluidità non è ovviamente paragonabile a quella dei top di gamma ma non abbiamo riscontrato particolari difetti di utilizzo quotidiano.

Gaming

La GPU Adreno 406 che equipaggia l’ASUS Zenfone 2 Laser permette di giocare ai moderni titoli 3D con un framerate molto elevato a patto di rinunciare ai dettagli grafici che solo le GPU di fascia più alta possono garantire; l’esperienza di gioco è comunque di alto livello. Con uso intenso questo smartphone non ha mai problemi di surriscaldamento e le scocche possono risultare al più tiepide solo per brevi periodi.


In conclusione

Considerando la cifra a cui è possibile trovarlo online ASUS Zenfone 2 Laser risulta uno smartphone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, in grado di competere con modelli ben più affermati come Motorola Moto G. Questo ASUS, come molti altri modelli che la casa taiwanese ha prodotto quest’anno, entra di diritto nella categoria dei best-buy! Come di consueto vi lasciamo ai nostri voti.

Migliori offerte sul Web per ASUS Zenfone 2 Laser:

PAGELLA

Display:
8
Ergonomia:
7.5
Hardware:
8
Software:
8
Batteria:
7.5
Fotocamera:
7
Qualità/prezzo:
8.5
Materiali:
7.5
Audio:
6.5
Esperienza Utente:
8
VOTO GENERALE:
8.2

Nota: i voti parziali sono assegnati cercando di rispettare una scala che comprenda il maggior numero di dispositivi in commercio. Il voto generale è slegato dai parziali e sta ad indicare il giudizio complessivo che possiamo assegnare al terminale dando pesi differenti agli aspetti che riteniamo più importanti. (Es: uno smartphone che ha un’ottima fotocamera, un ottimo display e ottimi materiali, ma che risulta inutilizzabile perchè troppo lento avrà i parziali relativi elevati, ma un voto generale basso e viceversa)

 

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top