Il vicepresidente di Oppo si dimette, fonda società in collaborazione con CyanogenMod

oppo-pete-lau-resignation

Xiaomi è regina indiscussa tra i brand cinesi che producono smartphone in Cina, ma Oppo vuole la sua parte. Pete Lau, il vicepresidente di quest’ultima, ha lasciato la società per crearne una nuova che produca smartphone e altro hardware in collaborazione con CyanogenMod.

Non è chiaro attualmente se si tratti di uno spin-off di Oppo o se Lau si sia messo in proprio per creare la propria azienda, ma sicuramente le premesse sono buone: i dispositivi saranno dotati di caratteristiche tecniche di altissimo livello e saranno sviluppati assieme con CyanogenMod in modo da offrire l’esperienza migliore possibile. È lo stesso Steve Kondik ad affermare che “insieme [a Lau] stiamo lavorando per creare” uno smartphone che fonderà software davvero eccezionale con l’hardware migliore a disposizione”. Secondo Lau “stiamo pianificando qualcosa che potrebbe cambiare il mondo Android“.

Dichiarazioni importanti che paiono confermate da un impiegato di Oppo un po’ troppo entusiasta della novità: il nuovo smartphone avrà al suo interno un processore Qualcomm Snapdragon 800 a 2.5GHz, il più potente a disposizione al momento.

Certamente ci saranno molte cose interessanti da vedere nei prossimi mesi. Non è detto che effettivamente Lau ed il suo team non stiano preparando qualcosa di davvero incredibile, dunque meglio stare con le orecchie aperte (e gli occhi su TuttoAndroid!).

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top