OnePlus, dalla demolizione alla beneficienza

its-over-forum

La competizione “Smash the past” è stata una delle trovate del marketing più diaboliche degli ultimi tempi. OnePlus ha dato la possibilità a 100 fortunati di distruggere il proprio telefono in cambio di un OnePlus One. Certamente chi può permettersi di distruggere un top di gamma del costo di svariate centinaia di Euro è già fortunato di per sé, ma OnePlus ha volutofare il passo più lungo nella gamba e ha incontrato una certa resistenza sia da parte dei media che da parte dell’utenza – anche se ci sono stati ben 140’000 candidati. Per questo motivo, OnePlus ha annunciato un cambio di rotta.

L’azienda cinese ha infatti comunicato che sarà possibile anche dare il proprio smartphone in beneficenza invece di distruggerlo. Il dispositivo andrà a Medic Mobile, una realtà senza fini di lucro che mette a disposizione dei medici in zone remote e povere del mondo dei dispositivi che permettano loro di operare al meglio e di salvare più vite possibile. L’iniziativa è lodevole e mostra che OnePlus ascolta i suoi utenti anche quando vengono fatte delle critiche.

Sicuramente donare il dispositivo in beneficenza è un atto molto più etico e ragionevole del distruggerlo. Voi cosa ne pensate?

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: OnePlus mette all’asta 15 inviti per beneficienza – Tutto Android()

  • francesca capelli

    Io il mio cinesino ce l’ho gia’ e non lo mollo… Xiaomi mi2s con miui in italiano..

  • stefix19

    bella iniziativa !

  • Un idea migliore della precedenza ma se vogliono vendere devono cambiare sta tecnica degli inviti

    • Guest

      vogliono vendere e la tecnica è quella giusta per una startup

    • redips77

      Il fatto è che la tecnica degli inviti gli permette di sapere con più precisione quante unità produrre senza sprechi e senza sottostimare le quantità da produrre.

      • Verissimo, ma cosi molti a prescindere ci rinunciano per la difficoltà di averlo e vanno su altro

  • che lo vendessero come tutti, mannaggia!

  • Vito Costa

    Per me potevano andare a quel paese già prima della presentazione, durante la presentazione e possono andarci anche adesso. Volevano fare gli originali ma tutto quell’ hype per me non è stato confermato. Certo il rapporto qualità/prezzo è da primato ma per design è uno dei tanti. E poi viste le dimensioni (oggettivamente per nulla comode, non mi venite a dire il contrario perchè avere una “ciabatta” nella tasca dei pantaloni non è il massimo) possono tenerselo.

  • pablodar

    beneficenza

  • Riccardo

    lodevole iniziativa.

  • Josh Bast

    Io preferirei comprarlo e tenermi il mio vecchio cellulare come muletto…quindi non rompano e mettano in vendita sto dannato cellulare.

  • Pingback: OnePlus, dalla demolizione alla beneficienza | RSS News.it()

Top