Tempo scaduto: Google pagherà multa in Francia per le politiche sulla privacy

Google-privacy

L’Europa crea da sempre qualche grattacapo alle aziende d’oltreoceano, abituate a fare il bello ed il cattivo tempo nella terra natia a causa di leggi decisamente più libertarie rispetto a quelle europee. Questa volta tocca a Google, che è stata messa sotto la lente d’ingrandimento da parte dell’autorità per la privacy francese (Commission Nationale de l’Informatique e des Libertés, o CNIL) la quale aveva stabilito a Giugno un termine di tre mesi per adeguare le politiche sulla privacy di Google alle normative vigenti. I tre mesi sono scaduti e Big G si prepara a fronteggiare una multa salata, visto che non ha cambiato una virgola.

La CNIL ha iniziato una procedura contro Google che potrebbe richiedere vari mesi per essere portata a termine, ma che potrebbe portare a una sanzione notevole. Secondo una fonte del Wall Street Journal, infatti, la CNIL starebbe cercando di capire se sia legale contare ogni utente come una diversa infrazione. Questa mossa porterebbe il conto oltre i 150’000€ stabiliti come massimo per chi viola per la prima volta le normative e lo farebbe salire verso il milione di euro. Una simile eventualità, oltre ad essere economicamente pesante, porterebbe anche una macchia difficile da lavare sull’immagine di Google.

L’obiettivo dell’ente francese è di far sapere a tutti gli utenti esattamente quali informazioni vengono raccolte e perchè, oltre a far meglio definire i periodi di detenzione dei dati così che non sia possibile utilizzarli oltre il periodo previsto per lo scopo dichiarato.

Una bella gatta da pelare per Google che potrebbe avere ripercussioni anche al di fuori della Francia e vedere un’imitazione del modello d’Oltralpe anche nel resto della Comunità.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • land 110

    caro moderatore
    certo che me ne hai gia cancellati 3 di post
    come mai erano inerenti a l articolo
    cosa sei la stasi?

  • MaxArt

    Google una volta prevedeva di far accettare una policy per la privacy per ogni suo servizio, e l’Unione Europea aveva chiesto di semplificare questa pratica.

    Ora Google ha un’unica informativa per la privacy comune per tutti i suoi servizi e alla Francia non va bene lo stesso.
    Non sorprende che la CNIL abbia un sacco di denigratori sullo stesso suolo transalpino.

    Comunque un milione di euro è una cifra ben alla portata di Google, figuriamoci 150000.

  • sumbatino

    pesante economicamente???? un milione di euro??? ci fossero 3 zeri in più forse forse…..

    • Guest

      Potrebbe essere molto più salata se la Francia fa passare l’idea che Google debba pagare una penale per ogni singolo utente anziché un’unica multa.

      • google a quel punto potrebbe giustamente dire “io ti chiudo il mio servizio nel tuo paese”…voglio vedere chi cede!

        • land 110

          realmente l EUROPA DOVREBBE AVERE IL SUO PROVIDER COME GOOGLE
          almeno gli affari nostri restano in casa
          almeno nel buono e nel cattivo tempo
          sarebbero abusi europei
          e non daremo il culo a tutti quelli che lo vogliono usare impunemente

          per i francesi essere certi delle pratiche di aziende e ministri é basilare
          in italia berlusca riesce ad andare a letto con le ragazzine (??forse??) farsi condannare per altre cose
          e riesce a mettere sotto scacco una nazione
          non so cosa é meglio, voi?

          • Manco rispondo a uno che paragona le azioni di Berlusconi a quelle di Google…cosa c’entra lo sapete te e quello che ti ha messo mi piace

          • land 110

            il fatto che tu non sappia dove vanno e cosa fannno con i tuoi dati le tue foto le tue lettere (email)
            é grave ! una volta era la Gestapo era la stasi
            e gruppi cosi che avevano il diritto di controllarti !

            Google non é la Gestapo

            ma ha la libertà di esserlo o di essere usata come tale
            da qui unpotenziale REATO piuttosto grave

            caro il mio nicola se non capisci questo é triste
            berlusca e company se ne fregano delle leggi
            e google in una certa misura fa lo stesso

            ma ci sono paesi dove vige uno stato di diritto
            e google deve rispettarlo, resta il fatto che questa multa farà si che l europa sia costretta a regolamentare google e gli altri e quest ultimo forse potrà sottrarsi alla francia in un primo tempo ma poi lo si riprenderà in altra sede

            e comunque la tua risposta é sgradevole lo dovresti sapere che google fa abusi come vuole potenzialmente ed é gia stata beccata!
            come il nostro triste berlusca
            é un paragone per dire che é inaccettabile

          • La Gestapo!!!! Ora le ho sentite davvero tutte!

          • land 110

            non sono in facebook o compagnia bella quindi posso
            scrivere liberamente
            in ogni caso si chiama drammatizzazione
            e serve a spiegare cosa si vuole evitare
            e poi cosa non ti é chiaro di quando ho scritto GOOGLE NON é LA GESTAPO

            quel folli alla fine del tuo nik ti sta bene proprio bene
            resta sempre pero che non é google a fare le leggi o a dover fare rispettare qualcosa é lui che deve rispettare i cittadini nonche i suoi stati ivi comprese le leggi

            di la verita tu hai votto il belusca!!!

          • Rispondo solo alla tua ultima affermazione perché del resto non mi frega più una mazza: il voto è segreto e non sento il bisogno di andarlo a sbandierare in giro come fanno gli altri…ma ti posso dire che sbagli di grosso

          • land 110

            forse non conoscerai il francese ma qui testualmente si dice google ha spiatoe permette ad altri di spiare direttamente anche presidenti per non dire , le quai d orsay ecco perche i francesi vogliono vederci chiaro
            http://www.lesechos.fr/economie-politique/monde/actu/reuters-00547982-la-nsa-a-espionne-les-reseaux-de-google-et-du-quai-d-orsay-602956.php

            é triste che ignori cosi molte cose

          • mi sa che quello che non conosce il francese…c’è scritto che l’NSA ha spiato entrando nel sistema di Google…Google non ha fatto niente! Gli accordi tra Google e l’NSA sono stabiliti dal patriot act e loro non ci possono far nulla…gli stessi accordi ce li ha Apple (infatti l’NSA può ottenere la decriptazione dei messaggi inviati con iMessage da qualsiasi utente Apple, americano e non, senza che Apple possa ribattere)…i dirigenti di queste aziende sono stati colpiti da un fulmine a ciel sereno quando è scoppiato lo scandalo NSA…non credevano che quell’ente fosse così attivo, pensavano fosse solo una precauzione del Governo in caso di estrema necessità! È il Governo americano lo spione…non Google! Figuriamoci se Google rischia un incidente internazionale così! RAGIONIAMO PRIMA DI APRIR BOCCA!

          • land 110

            giusto questo non comandano gli stati uniti se non solo giustamente a casa loro e non vedo cosa facciano nei dati europei di qui il bisogno di un aggiustata
            ricorda materialmente i server non sononegli states
            ma in irlanda
            w la france
            per quanto mi riguarda resta della tua idea

          • quindi tutta sta pantomima contro google che hai fatto non ha senso perchè è chiaro che lo spionaggio è stato effettuato dall’NSA tramite Google e quest’ultima non poteva farci nulla…quindi l’articolo da te citato non serve! La Francia ora vuole che Google cambi (non si parla di semplici chiarimenti) le norme per la privacy perchè gli sembra che quelle vigenti al momento siano troppo invasive, ma per avere quel tipo di servizio che offre Google non si può fare altrimenti…non più di un anno fa l’Europa chiese a Google di rendere più sintetiche le norme per la privacy perchè fossero più facilmente fruibili e lo hanno fatto…ora la francia praticamente vuole che si torni a spiegare per filo e per segno tutto….siamo gli unici a lamentarci così tanto ed inutilmente noi europei…siamo dei complessati! Per quanto mi riguarda Google può sapere dove mangio dormo kago e pisho…non credo che ci potranno conquistare il mondo…e inoltre ho sempre trovato chiarissimi i termini, non capisco proprio cosa non comprendano i francesi

          • land 110

            Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza.
            b.franklin

            in francia non siamo abituati a dare via le cose importanti

          • prima mi paragoni google alla gestapo e ora mi citi un uomo che si è battuto perchè un re non potesse venire a casa sua a prendere indiscriminatamente ciò che possedeva parlando della scelta che tutti abbiamo di offrire informazioni su noi stessi (in completa libertà) per usufruire di un servizio…te non stai bene! per far certi discorsi non dovresti nemmeno usare internet in generale…

            inoltre quel tuo “in francia non SIAMO…” mi fa capire che sei francese e quindi il francese lo sai benissimo di conseguenza….quindi hai capito benissimo l’articolo di prima e me lo hai volutamente presentato in modo che portasse acqua al tuo mulino sperando che io non lo potessi interpretare…ma sfortunatamente per te lo so il francese. Quindi…prima di riempirti la bocca con paroloni criticando i politici perchè ingannano la massa, stai attento a non far lo stesso gioco…perchè arriva la volta in cui becchi uno che non fa parte della massa di cerebrolesi (che fa sempre gli stessi errori) e ti sgama subito!

            ciao robespierre…vai a fare il rivoluzionario per le cose veramente importanti e non per ste cavolate che è meglio

          • land 110

            innanzitutto dovresti imparare a leggere dal primo post non ho paragonato niente a nessuno
            ho portato come esempio cio che si chiama iperbole
            il che non é un paragone paritario nei termini
            ma esagerato per non spiegare il nesso delle cose
            secondo l articolo diceva che sono l nsa é entrata a controllare attraverso i servizi google addirittura sedi governative straniere
            permettimi di dissentire sul fatto che google debba salvare accessi e metterli a disposizione altrui utilizzando server che nemmeno sono su suolo americano del quale avrebbero diritto pieno
            ora a parte il fatto che sono veneziano e francese
            quindi la liberta concepita come tale la devi solo a queste repubbliche
            ma sicuramente ignorerai anche questo

            sicuramente avrai da dire anche su questo

            la gente come te non ha diritto di vivere libera
            perche non ama la liberta

          • Google è un’azienda americana. I dati che possiede (siano essi in un server in america, cina o russia) devono essere a disposizione del governo SEMPRE! Non ci possono far nulla! Poi senti…smettila di fare tanto il superiore e di dare dell’ignorante a gratis perché è davvero squallido…e smetti di riempirti la bocca con sti paroloni perché non ci sta sentendo nessuno quindi non fai la gran bella figura che speri…

            Detto questo ti saluto perchè mi è venuta a noia sta discussione inutile…buona vita

          • land 110

            ……………….
            che squallore di replica

            qui mica si dice cosa dovevano o non dovevano fare
            ma avevano l obligo di rispondere anche una seconda volta a uno stato dove operi e fai soldi

            e comunque acculturati che é meglio c é gente che ha cominciato guerre a causa di cose cosi inutili
            e ha dato un mondo migliore ad altri

Top