Switchr si aggiorna alla versione 2.0: icone ad alta risoluzione e nuove funzionalità

Switchr

Switchr è una applicazione che permette di accedere velocemente, con un semplice gesto, alle applicazioni utilizzate recentemente – un po’ come la combinazione ALT+TAB in Windows. Ne avevamo parlato per il suo debutto; ora lo sviluppatore l’ha recentemente aggiornata alla versione 2.0, che porta con sé numerose migliorie funzionali ed estetiche.

Tra le novità troviamo un restyling completo del codice, che ora è più efficiente e consente sia di consumare meno RAM che di rendere l’applicazione più leggera e fluida. Oltre a questo, sono state introdotte anche le icone ad alta risoluzione per tutte le applicazioni che le mettono a disposizione; in questo modo non si avrà più la sgradevole sensazione di immagini sgranate che c’era invece con la versione precedente.

È stata anche aggiunta la possibilità di utilizzare Switchr al posto di Google Now sui telefoni con Android 4.1 e successivi o, per Android 4.0 e precedenti, di attivarlo quando si preme sul tasto di ricerca (hardware o software).

Switchr richiede una notifica permanente per non essere killato dal sistema. Su Android 4.1 Jelly Bean e successivi è ora possibile nascondere la notifica dal menù impostazioni così da non avere spazio occupato.

Switchr è disponibile sia gratuitamente che in una versione Pro che costa 1.45€.

[pb-app-box pname=’mohammad.adib.switchr’ name=’Switchr’ theme=’discover’ lang=’en’]

[pb-app-box pname=’mohammad.adib.switchr.pro’ name=’Switchr’ theme=’discover’ lang=’en’]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Andrea Pivetta

    alt+tab fa quello in tutti i sistemi operativi che ho provato mica solo in windows…

    • Su MacOS X la combinazione è CMD + TAB.

      • Andrea Pivetta

        su ogni distro con XFCE, KDE Gnome e su Ubuntu con Unity è così. osx non l’ho mai provato

        • Uso anche io Linux, ma dato che siamo la minoranza (diciamo il 2% esagerando), ho fatto riferimento all’ambiente che la maggior parte delle persone conosce.

  • Dario Dilauro

    un’app per il multitask che a sua volta ciuccia Ram che potrebbe essere usata per mantenere altre app attive..

    va bene che fa effetto, però io la consiglio solo su terminali con 2 giga di ram

Top