I selfie si diffondono sempre più come metodo di verifica dell’identità

gatto-selfie-2

I selfie stanno iniziando a diventare importanti anche per la verifica dell’identità e sono arrivati in diversi casi a sostituire le password o le impronte digitali; questa è anche una diretta conseguenza dei miglioramenti costanti legati alle fotocamera anteriori degli smartphone.

Alcune compagnie hanno iniziato a sostituire le password con dei più “sicuri” autoscatti: il primo esempio è MasterCard, come abbiamo visto due settimane fa, che ha fatto debuttare il suo sistema Identity Check Mobile, attraverso cui gli utenti possono verificare la proprio identità con la fotocamera del telefono (facendo l’occhiolino per evitare che un eventuale malintenzionato sia entrato in possesso di una foto); il nuovo sistema sembra un successo, il 92% degli utenti vorrebbe utilizzarlo anche per l’accesso all’app di home banking.

Anche Uber ha introdotto un sistema di verifica per i propri autisti, che devono scattarsi un selfie prima di accettare una chiamata; questo avviene attraverso un’applicazione atta specificamente allo scopo e a un software di riconoscimento facciale, grazie ai quali la compagnia è stata in grado di riconoscere gli autisti nel 99% dei casi.

Questi sistemi sembrano funzionare piuttosto bene e si basano sulla “trasformazione” dei tratti somatici in valori numerici: la larghezza del naso, la distanza tra gli occhi e tutte le altre caratteristiche vengono convertite in un codice ID che viene quindi comparato a quello della foto “originale”; non è ovviamente perfetto, ma diverse compagnie (tra cui anche la banca HSBC) sembrano ritenerlo adatto.

Cosa ne pensate? Utilizzate i selfie come password per qualcosa, magari come sblocco del telefono?

immagine di copertina da Instagram

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Elias Koch

    al secolo provai lo sblocco con foto di android, ed era scomodo e poso sicuro, adesso riciclano la cosa e la chiamano “sicurezza”?

  • scumm78

    che e’ una cagata pazzesca… Io non utilizzerei mai questo modo di identificazione per la mia banca o dati veramente personali.

    • Peter

      tra l’altro se ci si mette una foto davanti alla cam, riconosce che una stampa e non un viso vero? con due gemelli come si comporta? XD

      • Nexus90

        Nel caso di Mastercard devi fare l’occhiolino quindi non si può usare una foto, per il resto… XD

        • Peter

          e se metto davanti un altro smartphone con il video dell’ occhiolino? XD

          • Nexus90

            inizia a diventare complicato però XD

          • Peter

            quando si parla di sicurezza le complicazioni non sono mai un ostacolo ai furfanti!!!
            A me sembra solo una features per dare l’effetto, “wow finalmente siamo nel futuro visto al cinema qualche anno fa!!!”

  • Tom

    Come metodo di sblocco è troppo scomodo: le condizioni di luce devono essere perfette.

Top