Samsung vs Apple: l’insaziabile fame di danaro di Apple

lionel-hutz-2

Potrebbe sembrare un titolo provocatorio, e lo è. Potrebbe sembrare un titolo creato apposta per attirare click e creare sensazionalismi: non lo è, poiché è una semplice constatazione della realtà. Apple l’ha fatta fuori dal vaso nel processo in corso in California e ha avanzato una richiesta che molti – anche fervidi sostenitori di Apple – ritengono folle ed insensata, nonché senza basi.

Anche i ragazzi di BGR, notoriamente schierati a favore di Apple, si sono espressi duramente contro la Mela. Lo stesso Florian Mueller, noto esperto (anche se prezzolato) delle questioni legali, ha avanzato molti dubbi su questo passo. Ars Technica, The Verge e altri sono d’accordo nell’affermare che si tratta di puro nonsense. In generale, la maggior parte dell’opinione pubblica si è espressa con stupore e indignazione. Ma cos’è successo?

Apple ha chiesto 2.2 miliardi di dollari a Samsung per aver violato alcuni brevetti e chiede 40$ per dispositivo (per 37 milioni di dispositivi) come licenza per aver utilizzato e per poter continuare ad utilizzare tali brevetti. Non sono né a favore di Apple né a favore di Samsung (così come non sono a sfavore di nessuna delle due), ma questo è troppo. 40$ per dispositivo significa impedire a Samsung di realizzare profitti su qualunque prodotto, compresi i top di gamma.

Il problema più grosso, però, è il fatto che Apple chiede 12.49$ a dispositivo per un brevetto quando in una cifra ben inferiore per un altro brevetto era stata rigettata nel processo contro Motorola – ma la richiesta, allora, era di 0.60$ a dispositivo! Come se un rapporto di quasi 21:1 non bastasse, il giudice del caso Motorola vs Apple aveva rigettato la richiesta di Motorola di 0.60$ in quanto troppo elevata per un solo brevetto.

La richiesta è così elevata perché Apple ha condotto una ricerca di mercato tra gli utenti e ha stimato che alcune funzionalità sono da questi valutate tra i 32 e i 102 dollari. Si tratta, ovviamente, di stime fatte dagli utenti rispetto a quale sia il valore per loro di certe funzionalità, di certo non il valore effettivo di tali funzionalità o dei brevetti ad esse associati. Inoltre, è stato permesso ad Apple di includere quelli che vengono ritenuti i “profitti mancati”, secondo una logica altamente discutibile.

Per dare un’idea ed una prospettiva migliore ai fatti, le licenze che Microsoft concede ai produttori Android hanno un costo tra i 7.5 e i 15$ per dispositivo, ma comprendono un portfolio di brevetti estremamente ampio.

Il giudice Koh, che presiede il processo, non sembra però dell’idea che Apple stia semplicemente esagerando e che dovrebbe rivedere i propri numeri. Altri giudici, come il giudice Rader nel caso Motorola vs Apple, avrebbero già rigettato le richieste di Apple in quanto senza alcun senso.

Rimane ancora del tempo per vedere se la giuria agirà con giudizio, contrariamente al primo caso, oppure se sarà ancora una volta a favore di Apple e delle sue assurde richieste.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: LG, HTC e Google si schierano con Samsung contro Apple - Tutto Android()

  • Pingback: Eterna battaglia Samsung Apple | Mario Margotta()

  • R D

    Spero proprio che vince Apple, e sono un androidiano.

    • iBacco

      No sei un cogli0ne.

      • Khis

        No, iBacco sei un idiota te già solo dal nome. ;)

  • Walter

    C’è un aspetto che complica le cose e spiega (in parte e con qualche dietrologia) la mossa apparentemente sproporzionata da parte di Apple. Tutto parte proprio dal precedente con Motorola, che, secondo logica, avrebbe dovuto portare a più miti consigli i legali di Apple.

    Ma la vicenda Apple Vs Motorola vedeva contrapposte due aziende americane, e se oggi Apple è un brand molto forte negli State, Motorola rappresenta la storia della tecnologia Made in USA. Quindi in quel caso il giudice è stato inevitabilmente equo ed imparzialmente oggettivo.

    In questo caso invece subentra lo spirito nazionalista tipicamente americano, e siccome stavolta la contesa è tra una delle più grandi multinazionali americane ed un competitor straniero, le cose verranno pesate in maniera decisamente meno oggettiva. L’atteggiamento avuto fino ad oggi dal giudice Koh, che a dispetto del cognome e dell’aspetto somatico è nata negli USA, dimostra questa tesi. Un giudice che si è spinto dove è arrivata lei fin’ora, non farà nessuna fatica ad andare oltre, emettendo una sentenza sconsiderata e di parte. Preparatevi al peggio.

    Di fondo c’è da constatare che Samsung ha tratto molto giovamento dall’ispirarsi, in maniera spesso poco corretta, al lavoro altrui. C’è però anche da constatare che molte delle accuse che si muovono a Samsung forse andavano in realtà mosse verso Google… ma poi saremmo tornati al caso “Motorola” e quindi Apple ha visto bene di scontrarsi contro un avversario che poteva battere più agevolmente.

    Insomma, Apple potrebbe avere anche ragione in termini morali, ma ha giocato molto sporco.

  • Roberto Costantini

    W SAMSUNG

  • Oronzo

    e io pago!
    …cit. vostri

  • Gigi

    Ma a Cupertino fumano roba buona!!!

    • Mi sa di si hahahahaha

    • Gippe

      Secondo me fumano roba scaduta

  • Luca

    Io penso che la Apple si sia accorta che non riesce più a dominare il mercato vista la sua produzione a prezzi folli e di conseguenza per rimediade tenta il tutto per tutto anche con questi azzardi, dove neppure i suoi sostenitori le tengono la parte.

    • Walter

      Ragazzi la Apple il mercato lo domina ancora. Ha un profitto estremamente maggiore di Samsung, ed una catena produttiva ottimizzata dalla totale assenza di frammentazione e competizione interna. Fa pochi prodotti, di alta qualità (almeno dal punto di vista di design e qualità dei materiali) e li vende con un margine di guadagno molto più alto di Samsung o altri. Questo tipo di commento non è oggettivo. Almeno allo stato di cose odierno, magari tra un anno sarà come dici.

  • Vincent Ammattatelli

    Ma a me pare proprio che quelli di Apple la famosa “guerra nucleare” di Jobs l’abbiano iniziata dopo la sua morte.
    Mai che non sappiano più dove prenderli i soldi questi qui?

  • Luca

    Sisi litigate tra di voi intanto all’orizzonte arriva NOKIA , Microsoft ricava dai brevetti di entrambi e con quei soldi alimenta la propria campagna di Windows Phone e raggiunge Android e iOS (che è in declino da quando la mente brillante di jobs non c’è più). Volevate la novità? Un sistema che non sia copiato? Windows Phone! Microsoft è li che aspetta come farebbe un avvoltoio e mangerà le carcasse dei due sistemi operativi! (possessore di un note 3 samsung quindi risparmiatevi commenti su fan Microsoft , il mio è un parere SOGGETTIVO e che rispecchia la realtà (sempre SOGGETTIVAMENTE parlando)

    • Umberto M-Hunter Parodi

      Scusa, ma xke ti sei comprato un note3 se ti piace così tanto Windows phone? Xke nn ti sei preso un Nokia 1520 contribuendo alla crescita di microsoft?

      • Daniel

        Android è in crescita, windows phone anche (non so quale delle due di più) certo e che Apple dopo la morte del loro fondatore è in calo ed è ovvio che non sa più dove mettere mani..però windows phone a detta di molti se pur in crescita non è un granche, sarebbe meglio che google(la VERA padrona di android e non samsung)sia dia delle mosse perche samsung ora come ora sta veramente facendo svalutare la bellezza di questo sistema operativo

        • Umberto M-Hunter Parodi

          Guarda, io avevo preso un Lumia 520 qnd mi si era rotto il note2…so ke nn dovrei giudicare troppo Windows phone da un telefono entry level, ma sticazzi! L’ho scambiato dopo un mese con un Huawei y300! Adesso penso ke con l’8.1 qualcosa sia migliorato (in particolare il browser ke era inutilizzabile) ma io con Windows phone ho chiuso! X qnt riguarda Samsung nn sono d’accordo…si nn saranno i telefoni migliori, Xo sono buoni e se Android é ql ke e oggi é solo grazie a Samsung.

    • Cattux

      Windows Phone non è un sistema copiato!?? Ma se sta aggiungendo tutte quelle funzioni implementate da Android e iOS dalla loro nascita, tanto era incompleto e inutilizzabile prima della 8.1!!!
      Ma per favore!

  • Michele D. Sarcina

    Per me questa parte essere una richiesta esagerata è anche un attacco al principale concorrente sul mercato che per ora è il duo Samsung-Android..ditemi quel che volete..alcuni dispositivi sono migliori dei Samsung su questo non c’è dubbio..ma la maggior parte degli smartphone Android sono della Samsung..

  • Felice Zingarelli

    Effettivamente è uno schifo

  • Pingback: Samsung vs Apple: l’insaziabile fame di danaro di Apple | RSS News.it()

Top