Nintendo al lavoro su un tablet Android per il mercato educational

Nintendo-tablet

Nintendo aveva affermato che il mobile è una bolla che prima o poi scoppierà e che, pertanto, non vale la pena inseguirla investendo per lo sviluppo di prodotti. I dati di vendita della Wii U, che definire disastrosi è equivalente ad un complimento, sembrano averla finalmente convinta che non si tratta di una moda passeggera. A quanto pare gli autori di Super Mario stanno lavorando ad un tablet a marchio Nintendo. Frenate subito, però.

L’informazione proviene da un ingegnere del software di nome Nando Monterazo che lavora per la compagnia nipponica e che ha dichiarato sul suo account Twitter che sta testando l'”ambiente di comunicazione” di giochi educativi con cui i bambini potranno giocare sul tablet Nintendo.

Il tablet che ci possiamo aspettare, quindi, non è certo uno classico e destinato al mondo degli adulti o, comunque, ad un’utenza generica e variegata. È decisamente probabile, se non praticamente certo, che Nintendo voglia destinare i propri prodotti ad una fascia ristrettissima di utenti: i bambini e i pre-adolescenti, che possono avere interesse a possedere un tablet dedicato ai giochi, magari con titoli famosi (il già citato Super Mario, ad esempio) e con una piattaforma stabile e solida su cui fare affidamento.

Un Game Boy rivisto ed adattato ai tempi che possa rispondere alle esigenze dei più piccoli, decisamente più complesse e difficili rispetto al passato – come sempre è accaduto ed accadrà. Certamente il fatto che anche Nintendo si “pieghi” ad Android sarebbe un segnale non da poco. Posto, chiaramente, che la notizia si concretizzi in un prodotto.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Giampaolo

    Sarebbe interessante. Ho sempre considerato la Nintendo un ottimo prodotto, educativo che pero’ ha sofferto di mancanza di sviluppo. In questo momento per chi come me preferisce non dare in mano ai propri figli il proprio tablet l’unica soluzione sono pseudo-tablet tipo Leapfrog e similari che sono fin troppo infantili (parlo da genitore di due bimbi di 10 e 5 anni)

  • Edoardo

    Ma c’è già il tablet Sapientino di Clementoni..

Top