Manuale alla presa in giro dell’utente Apple: le viti proprietarie

A volte, lo ammetto, è difficile capire quando una notizia è vera o falsa. Spesso è lecito credere alle fughe di notizie, visto che sono all’ordine del giorno e che spesso si rivelano veritiere. Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui il buon senso deve prevalere – e infatti cerchiamo di ragionare e di capire se una notizia possa essere realistica prima di pubblicarla.

Ci sono stati alcuni casi, come ad esempio il processo Oracle vs Google, in cui l’unica fonte disponibile (nel caso specifico FOSS Patents) si è rivelata inaffidabile: Mueller si è venduto ad Oracle ed ha inquinato i reportage con considerazioni dubbie e con conclusioni totalmente errate. Il fatto di essere alle prime armi e di vedere tutta la principale stampa internazionale assecondare le sue posizioni ha fatto sì che seguissi anche io tale (errata) linea. L’importante è imparare dagli errori e cercare di mantenere sempre un po’ di spirito critico.

Ciò spesso non accade con gli utenti e i blogger del mondo Apple, che si sono rivelati incredibilmente proni a credere a qualunque cosa – anche ad un presunto progetto di viti proprietarie asimmetriche per non permettere lo smontaggio dei propri prodotti. Non è difficile capire che si trattava di una burla, di un esperimento sociale condotto dal designer svedese Lukasz Lindell.

Lindell voleva vedere quanto fosse facile ingannare lettori e blogger con aria fritta, ed è riuscito a compiere con successo questo piccolo esperimento. Il designer ha creato una vite convincente ma totalmente irrealistica e per nulla pratica e ne ha fatto un rendering in 3D, che ha poi fotografato nel tipico stile “Mr. Blurrycam” (ovvero sfocato, mosso, con il soggetto non del tutto visibile). La foto è finita su Reddit. Kabum.

Tutta la blogosfera che si occupa di Apple è esplosa di notizie riguardo questa fantomatica vite asimmetrica progettata apposta per chiudere le porte degli iGadget all’utenza. Filosofeggiamenti degni di Kant, Hegel e Nietzsche sono sorti, con improbabili ragionamenti sulle implicazioni di una mossa simile da parte di Apple. Nessun dubbio ha attraversato chicchessia: la notizia doveva per forza essere vera. Tutti hanno cominciato a considerare questo un fatto e ci hanno costruito sopra castelli di carte inenarrabili.

Certamente considerando la mania di Apple di chiudere tutto il chiudibile e di renderlo inaccessibile all’utente l’ipotesi non è del tutto da scartare a priori, ma non è realistico pensare ad un modello di vite asimmetrico pensato appositamente per i gadget della Mela – almeno non di quel tipo. Apple ha già delle viti particolari sui suoi gadget, ma non si è mai spinta addirittura ad avere delle viti che assomiglino alle interfacce dei terminali di Star Wars.

Lindell ha rivelato che si trattava di una sua creazione e di un falso clamoroso, aggiungendo questi commenti:

It is somewhat disturbing at times when the bandwagon takes off and speeds up, without people being critical. People stand up for situations that may never have happened, and spin on it which ultimately results in that it will be treated as facts, or a faktoid.
We rendered the image, put it in an email, sent it to ourselves, took a picture of the screen with the mail and anonymously uploaded the image to the forum Reddit with the text “A friend took a photo a while ago at that fruit company, they are obviously even creating their own screws.
Finally, we just want to say sorry to you who feel cheated, but the meaning behind the experiment may provide a longer-term results, that we become more thoughtful about things we see on the Internet.

È in qualche modo fastidioso a volte quando si parte per la tangente senza che le persone siano critiche. Le persone discutono per cose che potrebbero non essere mai successe, e ci costruiscono sopra facendo sì che alla fine queste [situazioni] siano trattate come fatti, o faktoid.
Abbiamo fatto il rendering dell’immagine, l’abbiamo messo in un’email, ce la siamo mandata, abbiamo scattato una fotografia dello schermo con la mail e l’abbiamo caricata anonimamente su Reddit con il testo “un amico ha scattato una foto tempo fa in quella compagnia con il frutto, stanno ovviamente creando anche le loro viti.”
Alla fine, vogliamo solo scusarci con quelli che si sentono presi in giro, ma il significato dietro questo esperimento potrebbe fornire dei risultati più a lungo termine, e far sì che riflettiamo di più sulle cose che vediamo in Internet.

Questo articolo non vuole essere un attacco al mondo Apple, quanto un attacco alla mancanza di buon senso. Il bello è che Apple non ha bisogno di pubblicità: ci pensano i suoi utenti. Di certo la società capitanata da Tim Cook è abilissima nel marketing, ma la media dei suoi utenti è sufficientemente intelligente da avere un po’ di spirito critico e capire quando la sua società preferita sta davvero realizzando qualcosa e quando no? Davvero il famoso “stay hungry, stay foolish” può essere applicato da questi devoti di Steve Jobs?

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Come detto da chia lo scherzo lo ha creato, questo “esperimento” non aveva il fine di criticare gli utenti Apple, quanto il fatto che internet ha un problema grosso, quasi come la televisione: basta che una cosa sia detta in tv, da qualsiasi fallito o prostituta o altro, e la cosa è vera. Nessuno va a verificare la veridicità dell’elenco,a frase, non esiste il senso critico. Sta succedendo la stessa cosa con internet; c’è di più, bene o male in tv esiste una certa censura e i giornalisti più o meno hanno in codice deontologico, sul web qualsiasi persona può scrivere qualsiasi cavolata, e se trova qualcuno che gli va appresso, la notizia si espande, e più si espande più diventa VERA.
    Ps: ci può stare lo sfotto tra i fan Apple e gli androidiani, però dire certe cose mi sembra esagerato, per di più trattandosi di cose false e senza senso.
    I prodotti Apple costa o praticamente quanto i prodotti android di fascia alta; se parliamo di smartphone, ci può stare chi preferisce uno piuttosto all’altro; il mio parere personale è a favore di Apple; per quanto riguarda i tablet, mi spiace ma ad ora non c’è un tablet android paragonabile all’ipad. E non è solo un mio parere personale.

    • Riccardo Robecchi

      “Come abbiamo fregato quasi tutta la comunità Apple”: http://day4.se/how-we-screwed-almost-the-whole-apple-community/
      Un titolo del genere lascia adito a pochi dubbi, per come la vedo io.
      Non ho mai parlato di prezzi e non ho mai detto che non si può comprare un prodotto Apple. Ho fatto semplicemente notare che, tendenzialmente, i fan di Apple sono molto poco critici ed indipendenti quando si tratta della loro azienda preferita. Come puoi leggere sul sito di Day4, il 90% degli utenti ha pensato che fosse una cosa vera. Un caso? Secondo me, no.

      • Le ie critiche non erano per l’articolo quanto per i commenti degli altri utenti, comunque ben venga una discussione.
        Che i fan Apple siano poco critici o indipendenti sinceramente non capisco da cosa lo si possa stabilire. E poi mi spiace ma oggettivamente, trovami un prodotto Apple che sia fatto male. L’iPod è il migliore lettore mp3 che ci sia, in tutte le varie forme e formati, e per quanto riguarda il prezzo si può considerare analogo a quello di prodotti analoghi di stessa fascia. L’iPhone può essere considerato uno dei migliori smartphone in commercio, e sicuramente ha il merito di aver rivoluzionato tutto il mercato della telefonia. L’ipad è il migliore tablet computer in commercio. I Mac, seppure siamo più o meno cari, sono degli ottimi computer, belli, fatti bene, materiali al top. E tra l’altro se andiamo a vedere il prezzo, ora che sono usciti gli ultrabook non mi sembra che i prezzi siano tanti diversi da quelli Apple….
        Prima di giudicarmi un fan Apple, prova a confutare queste mie osservazioni una per una.
        Per quanto riguarda il fatto che il 90% delle persone ha creduto la notizia vera, innanzitutto non so se siano tutti utenti Apple; secondo anche per me non è un caso, ma la causa non è quella scritta da te ( scarsezza di criticismo e indipendenza degli Apple fan boy).
        Basta prendere qualsiasi libro che parla di psicologia della comunicazione, pubblicità eccetera e c’è scritto per filo e per sego quali sono le “regole”. E queste regole sono applicabili al 98% della popolazione.

        • Riccardo Robecchi

          Non posso confutare niente. L’aggettivo “migliore” dipende dall’uso che vuoi fare di una cosa e dalle tue esigenze. Per te saranno fantastici, ma per me i prodotti mobile di Apple non andrebbero bene, ad esempio. Ho bisogno di un sistema altamente personalizzabile con il quale smanettare anche a livello di singoli file e che mi permetta di lavorare indipendentemente dalla piattaforma di “appoggio” (Windows, Mac, Linux, ecc). Usando Linux e BSD, ad esempio, sarei impossibilitato nell’uso pieno del mio iPod/iPhone/iPad. Con Android questo non succede, e per questo motivo è la piattaforma migliore per me. Ognuno fa le sue scelte in base alle sue esigenze.
          Per la cronaca: come puoi leggere nella mia “scheda autore”, ho anche un LG Optimus 7 (Windows Phone 7) e un Palm Pre 2 (webOS). Chiaramente preferisco Android, ma webOS rimane il sistema operativo che amo di più. E WP7 ha più di qualche freccia nel suo arco che può essere vincente.
          Non ti ho giudicato un fan Apple: lungi da me. Ti ho giudicato una persona in grado di sostenere una discussione con dei buoni punti a proprio favore.
          Riguardo la maggiore possibilità con Apple: secondo quanto diffuso da numerose fonti, tra cui anche la BBC (che ritengo mediamente affidabile), Apple è come una religione. Ti invito a leggere questi interessanti articoli:
          http://articles.businessinsider.com/2011-05-21/tech/29982282_1_apple-stores-steve-jobs-brain
          http://www.washingtonpost.com/opinions/apple-is-a-new-religion-and-steve-jobs-was-its-high-priest/2011/10/07/gIQAjYlgTL_story.html
          http://articles.cnn.com/2011-05-19/tech/apple.religion_1_apple-store-apple-employees-brains?_s=PM:TECH
          Un appunto: un fanboy è privo di spirito critico ed indipendenza per definizione, altrimenti non sarebbe un fanboy. Hai mai letto i commenti di Dovella sui vari forum? Giusto per dare un’idea…
          Nonostante non ti giudichi un fan Apple, ti invito ad analizzare la tua argomentazione: io non ho mai messo in questione nè la bontà dei prodotti Apple, nè il loro prezzo, nè alcunchè. Non ho detto niente sui prodotti, eppure tu ti sei sentito in dovere di difenderli a spada tratta. Perchè?

          • Quello che volevo mettere in evidenza elencando e lodando i vari prodotti Apple è che è un dato di fatto che siano buoni prodotti, e questo credo sia abbastanza condiviso e oggettivo. Ci saranno anche i fanboy Apple, ma altri, me compreso, semplicemente e oggettivamente constatano quella che è la realtà dei fatti, niente di più. A me da fastidio, sia da una parte che dall’altra, chi spara a zero, critica su tutti i fronti come se si stesse a paragonare il massimo della tecnologia con un Motorola degli anni 90.

  • Pingback: L’Open Source che mi piace | koalalorenzo's blog()

  • Un po’ offtopic per la redazione: per il caso Oracle vs Google, un paio di volte ho cercato di segnalarvi nei commenti il sito di riferimento (groklaw.net) per le cause legali nel ramo IT sin dai tempi di SCO. Quando leggete una notizia sulle cause legali attualmente in corso, vi consiglio di verificarla su tale sito (mettono giornalmente anche i link anche ai documenti del processo).

    • Riccardo Robecchi

      Tranquillo, il tuo suggerimento è stato colto e ben sfruttato. Non ho più riportato NIENTE da FOSS Patents. ;)

  • Vorrei vedere pure quanti detrattori di apple ci siano cascati… :D

    • Riccardo Robecchi

      Questo sarebbe realmente interessante.

  • Foolish ci rimangono perché tengono il cervello spento e credono a qualsiasi panzana difendendo l’indifendibile a spada tratta senza neppure sapere il perché (grazie al marketing lavacervelli studiato a puntino).
    Hungry ci diventano dopo aver dilapidato i propri stipendi in dispositivi Apple, peccato che nessuno abbia mai capito il senso subdolo di questa frase!

    • che cazzo te lo spiego a fare????sparatii!!!
      vorrei provare il tuo htc a confronto di un iphone e vedere chi ha buttato piu soldi!!!
      loro pagano un sistema operativo valido!purtroppo da possessore di galaxy s2 devo ammettere che ios (dopo jailbreak) è molto piu fluido e stabile di android 4.0.4 , ci sono molte piu app (graficamente piu curate) e è personalizzabile come android in ogni cosa.Secondo me con ios 6 e iphone 5…diventeranno finalmente 600 euro spesi bene!!!!!

      • Riccardo Robecchi

        Complimenti per la civiltà, davvero.
        Ti propongo uno spunto di riflessione: installa iOS 6 su iPhone 2G e poi installa Android 4.1 Jelly Bean su HTC Dream. Dimmi poi quale non riesci a fare. Saluti.

        • Ma come va ics su un htc dream?
          Apple ha una politica ben nota a tutti ormai da trenta anni, Hw e sw che vanno a braccetto, in modo da offrire il servizio migliore per l’utente finale.
          E alla fine non credo sia questo un’unità di misura per valutare la bontà di un sistema operativo.

          • Riccardo Robecchi

            Ovviamente non può essere l’unica unità di misura. Di certo è una unità di misura: il supporto anche a vecchio hardware.
            Ciò dipende dalla filosofia del sistema operativo: io preferisco Android da questo punto di vista.
            Sul “servizio migliore per l’utente finale” ho letto cose orrende riguardo iOS 5 su iPhone 3GS… Poi ognuno ha la sua opinione ed i suoi gusti.

  • Massimo Cassarino (FB)

    Ahahah. Inutile farlo capire agli utonti della mela!! Loro pagano il carisma del defunto Jobs!! Basta che campeggia la mela e per loro è oro colato. “Così parlò Jobs… “, altro che Zarathustra… Ahahahah. UTONTIIIII!!!

    • danielebrancato

      Ahahahah.
      Si poteva fare lo stesso identico esperimento con qualsiasi altro brand e se ne sarebbe parlato allo stesso modo sui forum che campano a suon di rumors. Questi esperimenti non servono a niente. Quoto arkangelgabriel.

      • E invece servono eccome questi esperimenti. Hai ragione nel dire che se l’avessero fatto con qualsiasi altro brand se ne sarebbe parlato allo stesso modo ma hanno scelto Apple perché è uno dei marchi più famosi del mondo e conseguentemente con un numero di utenti elevatissimo. Purtroppo spesso basta dare solo un’occhiata ai propri amici di facebook per vedere pubblicate cavolate di qualsiasi tipo ed essere spacciate per veritiere anche quando è palese che non lo siano. In questi casi rispondo scrivendo le prove della loro falsità suggerendo sempre di documentarsi da più fonti prima di credere ad una notizia. In fondo è così anche per giornali e riviste di fama nazionale/internazionale: chi vuole farsi un’idea precisa su un argomento non legge un giornale solo ma almeno 3-4 per avere un parere personale più saldo.

Top