Jolla prevede milioni di telefoni venduti

Jolla

Avevamo già avuto modo di parlare di Jolla, la società finlandese formata da ex-dipendenti di Nokia che hanno voluto portare avanti l’eredità di MeeGo creando Sailfish OS. Il primo smartphone della compagnia è stato lanciato nei giorni scorsi e già Antti Saarnio, co-fondatore, si sbilancia nel prevedere milioni di pezzi venduti.

Certamente gli auspici sono buoni: il primo lotto prodotto di qualche decina di migliaia di pezzi è andato esaurito immediatamente per via dei preordini, mentre altri ancora sono stati messi in vendita in Finlandia. Jolla è inoltre riuscita ad ottenere un accordo di distribuzione con D.Phone, uno dei maggiori distributori cinesi, che potrebbe aprire le porte (e le tasche) dell’Oriente alla startup finlandese.

Antti Saarnio ha idea che il mix di fattori aiuterà la sua società ad avere successo:

“Questo è un prodotto che permette alla nostra società di presentare le nostre idee su come crediamo che il telefono cellulare debba essere. Con il nostro telefono e con i telefoni dei nostri partner insieme, contiamo di vendere milioni di telefoni.”

Non è ben chiaro quali siano i partner né quali siano i telefoni cui Saarnio fa riferimento, ma sicuramente le prospettive sono buone ed auguriamo a Jolla di avere successo, per il benessere del mercato e degli utenti ormai “fossilizzati” su piattaforme che non introducono nessuna reale novità da tempo.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • san

    Io spero che rilascino prima possibile una versione di OS per N4!!!

  • ulisse41

    Non vedo l’ora di comprarlo….messaggio scritto con un Nexus5….

  • giovanni

    Bada: “Jolla, Fidati venderai moltissimo!”

  • giovanni

    Bada:

Top