I tablet Windows 8 non potranno avere Android: bootloader bloccato per ordine di Microsoft

Se avete mai pensato di acquistare un tablet con Windows 8 più avanti durante il 2012, nella speranza di poter installare Android nel caso in cui non vi piacesse la nuova versione del sistema operativo Microsoft… ripensateci. Microsoft ha infatti reso chiaro attraverso i “Windows 8 Hardware Certification Requirements” che “su un sistema ARM è vietato attivare il Custom Mode. Solo lo Standard Mode può essere abilitato. Disabilitare il [boot] sicuro NON DEVE essere possibile su sistemi ARM.”

Non permetterò l'installazione di altri sistemi operativi, signore!

Cosa significa questo? La conseguenza di questi “requisiti” per l’installazione di Windows 8 su sistemi ARM è che non sarà possibile installare sistemi operativi diversi da Windows 8 se non si troverà una falla di sicurezza sfruttabile per bucare il sistema. Questa è, ovviamente, una limitazione delle libertà dell’utente in pieno stile Microsoft. Per di più, questa limitazione è contraria alle parole di un impiegato Microsoft, Tony Mangefeste, che ha affermato nei mesi passati che la filosofia della compagnia per cui lavora è di “fornire ai clienti la migliore esperienza possibile e permettere loro di prendere decisioni da soli”.

Microsoft: "Il monopolio? A me, me piace!"

Microsoft, comincia a pensare che siamo nel ventunesimo secolo. È un consiglio.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: NVIDIA Tegra 4 avrà una GPU con 64 core e architettura Kepler? - Tutto Android()

  • Pingback: Linux è il sistema operativo con la crescita più rapida | Net-Blog()

  • chemicalbuz

    non avrei comunque preso un tablet arm con windows8, piuttosto mi prendo direttamente un tab android che lo pago meno; altra storia un tablet x86 con windows (per dirne uno a caso il futuro acer w700), quello ha senso, e credo non ci saranno problemi ad installare eventualmente in dualboot android x86 o qualche distro linux, sempre che ms non insista pure lì, ma la vedo più difficile

  • Maxeli3

    dove sta la polemica?bohhhh!!!

  • io sono tra quelli che sta aspettando un tab win 8 nativo… posseggo un galaxy tab prima generazione e mi sto trattenendo da cambiarlo perchè voglio aspettare un win8 arm nel frattempo me lo godo sull’iconia tab…non vedo dove sia il problema…certo il dual boot con android sarebbe comodo..ma con la velocità che ha win 8 con ssd non ne vedo il motivo….troveranno il modo di far girare tranquillamente le app e via

  • Perchè nell’ipad lo potete mettere android o viceversa?? dove sta il problema?

  • Sergio

    dov’è il problema? Dove sta scritto che devi sostituire la parte sw di un prodotto informatico, con un’altra a tuo piacimento? Se non vuoi il prodotto di MS, continuerai a comprare un prodotto con Android…e chissà…se in futuro cio’ che ha realizzato Microsoft soddiferà le tue esigenze meglio di Android probabilmente considererai l’idea di acquistarlo. Magari sbaglio…se qualcuno mi facesse capire dove e perchè si aprirebbe un dibattito costruttivo. bye

    • RiccardoRobecchi

      Non sta scritto da nessuna parte, ma fa parte del concetto di libertà. L’hardware è mio e devo poterci fare quello che voglio. Perchè non posso metterci su il sistema operativo che preferisco?
      Personalmente sono abbastanza maniacale su questo punto: sul PC da cui ti scrivo ho installati 6 sistemi operativi (Ubuntu Linux 10.10, Linux Mint 11, Linux Mint 12, Windows Vista, Windows 7, PC-BSD). Questo perchè trovo che la libertà di scelta sia essenziale, dunque la applico il più possibile quando posso.
      Mettiamo il caso che io voglia comprare un particolare tablet perchè ha un hardware interessante ed un ottimo design, ma mettiamo anche che ci sia installato Windows 8 e che io non mi ci trovi bene: perchè non dovrei essere libero di cambiare? Il problema sta tutto qui: nella libertà.

      • Sergio

        ok capisco, ma ancora non riesco a condividere. Secondo questo ragionamento e quindi per una questione di “libertà”, allora potresti voler sostituire il firmware di una TV di ultima generazione, di un router, del navi multimediale installato sulla tua auto, della centralina della stessa etc… Secondo me ciò che è tuo è il prodotto che acquisti, non l’hardware. Questo è solo una parte del prodotto. Il software è l’altra. Perchè io produttore che investo in ricerca,sviluppo e marketing, che stringo accordi commerciali con altri partner, devo darti la possibilità di snaturare il mio prodotto? Se ti piacciono il design e le caratteristiche tecniche del mio tablet, probabilmente ci sarà un concorrente che immetterà sul mercato qualcosa di simile con un altro software, a te piu’ congeniale, per rispondere all’eventuale domanda che arriverà dal mercato stesso. E’ una legge di mercato…poi si affermerà il prodotto migliore.
        Potresti acquistare un quadro d’autore, ma non ti piace la cornice, quindi decidi di sostituirla con una di tuo gusto. Ovviamente l’operazione è possibile, materialmente parlando, ma fantasticando un attimo, se l’autore avesse la possibilità di inibirti questa possibilità, a mio parere farebbe bene. Ci ha lavorato parecchio su quell’opera d’arte e non è corretto, a mio parere, snaturalizzarla. E’ un’opera d’arte anche per la cornice che la completa. Non ti piace? Non la compri. La vedo così :)
        ps. quel Vista (o svista) sulle tue partizioni salta maledettamente all’occhio!!! A quando un fdisk mirato? :P
        Ciao stammi bene! ;)

        • RiccardoRobecchi

          Io sono un amante dell’open source e strenuo difensore (“advocate”, in inglese, rende bene) della filosofia portata avanti da Stallman. Per me deve essere sempre possibile fare ciò che voglio con cosa compro. Se ne ho la possiiblità e le capacità, perchè non dovrei farlo? Col tuo ragionamento, Linux non esisterebbe e Microsoft ha fatto bene a far fallire (disonestamente) Be, Inc. rendendo inutilizzabile BeOS. Il tuo ragionamento è molto “closed source”, e limita molto le libertà individuali. Estremizzando il concetto, un produttore di automobili dovrebbe far esplodere l’auto se ci monti pezzi non originali! :)
          (Vista è a 32bit, mi serve unicamente per far funzionare i vecchi giochi a 16bit che non funzionano su Windows 7 x64 per limitazioni di Microsoft!)

  • Hevian67

    ma non ho capito ,non c è l eula per accettare o meno l istallazione di win?

  • beh… niente di nuovo… microsoft è sempre la solita…

  • Manacciu

    Se é vero ciò che si dice in giro , ovvero un tablet di google in collaborazione con Asus a 200 eurozzi ( e se google non commetterà l’errore di considerare per l’ennesima volta solo il mercato americano ) credo saranno tempi bui per tutti i restanti tablet onestamente…

  • Non vedo perchè avrei dovuto comprare un tablet con Win8 (che sicuramente non costerà poco) per metterci poi Android…
    Il dual boot potrebbe essere anche interessante se parlassimo di un ultrabook ma su un tablet???

  • E allora? Sai che danno che per noi consumatori….

  • Metallaro

    Non c’è problema basta non comprare i tablet in questione.

  • Tizianowifi

    Tanto piacere !

  • Claudio Mezzasalma

    Mah, a me sinceramente la cosa non fa ne caldo ne freddo.

  • I soliti, del resto..

Top