Google risponde al bug di sicurezza con un fix

La notizia del bug di sicurezza che colpisce il 99% dei dispositivi Android è arrivata subito al team di Google, anche grazie ai servizi di informazione come la stampa che ha reputato così importante questa notizia da pubblicarla (ecco che si fanno più credibili le ipotesi di complotto).

Dopo aver riconosciuto il bug, Google ha annunciato che l’estensione della correzione è in corso. Piuttosto che aggiornare il device a Gingerbread o Honeycomb, sarà possibile rimediare al bug di sicurezza attraverso una modifica del sistema di autenticazione usato sui propri server.

Ecco una citazione, tratta da ComputerWorld :

“Oggi stiamo iniziando a stendere un fix che risolve una falla potenziale di protezione che potrebbe, in determinate circostanze, consentire un accesso di terzi ai dati disponibili in calendario e contatti. Questa correzione non richiede alcuna azione da parte degli utenti e sarà lanciata a livello mondiale nei prossimi giorni

[via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Xonte

    Nel suo periodo d'oro, Firefox è riuscito ad imporsi su IE6 proprio perché le patch arrivavano entro poche ore dalla scoperta degli exploit, mentre Microsoft impiegava mesi a tappare i buchi.

    Ora come ora, su Android si è messi pure peggio. Da una parte il libero accesso ai sorgenti rende più facile scoprire le eventuali falle di sicurezza. Dall'altra, grazie alle politiche di quasi tutti i produttori, i tempi per riuscire ad ottenere gli aggiornamenti sono persino più lunghi, senza contare che più della metà dei terminali muore col sistema con cui è stato immesso sul mercato.

    MI spiace se queste frasi faranno incazzare i fanboy più accaniti, ma la realtà è questa, e se si vuole che la piattaforma rimanga credibile è assolutamente necessario che Google implementi un sistema che permetta di scaricare le patch di sicurezza indipendentemente dagli aggiornamenti del sistema operativo, e che lo faccia al pià presto.

  • Tommaso78

    Bene un cavolo …. installa roba da remoto senza chiedere .. il telefono è mio!

    • Raptus

      Non credo. Secondo me sarà una correzione lato server, anche se non riesco ad immaginare cosa possa essere. Mah, aspetto approfondimenti.

  • Luc0

    molto bene google!

Top