Come accedere alle API Bluetooth senza i permessi di Root

Il gentilissimo Stefano Sanna, non che nostro assiduo lettore, ci ha segnalato un importantissimo progetto riguardo l’utilizzo del Bluetooth senza dover richiedere i permessi di root.

Forse ora mi chiederete, ma non c’è già un modo per accedervi? No, perchè Google non ha ancora pubblicato delle api per il Bluetooth per gli sviluppatori di conseguenza si poteva solo accendere/spegnere il servizio.

Il progetto ovviamente è partito dal lui ed è già a un ottimo punto, infatti con queste librerie si possono già:

  1. Attivare/disattivare il servizio Bluetooth (e leggerne lo stato corrente)
  2. Effettuare una scansione dei dispositivi Bluetooth limitrofi (e conoscerne l’indirizzo, la classe e il friendly name)
  3. Effettuare il pairing con un device remoto
  4. Aprire una connessione seriale RFCOMM verso un dispositivo remoto (ad esempio, un robottino LEGO, un sensore Bluetooth, un lettore RFID…)

Il codice sorgente è rilasciato secondo la licenza Apache 2.0 e pubblicato su Google Code; un’applicazione che ne dimostra l’efficenza è stata pubblicata nelle ultime ore nell’Android Market sotto il nome: “Bluetooth Samples“, mentre il widget “Bluetooth Counter” mostra il numero dei bluetooth rilevati nelle vicinanze del cellulare.

Concludo ringraziando Stefano per averci comunicato il suo progetto!

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top