BBM 2.5 pronta a portare la privacy ad un livello superiore

bbm-timed

BlackBerry ha annunciato un aggiornamento per il servizio di messaggistica proprietario, BBM. Esso comprenderà, sostanzialmente, due interessanti novità, che faranno la gioia di amanti e maniaci della privacy. Parola d’ordine: maggior controllo sui propri dati sensibili.

La casa canadese, seguendo l’esempio di Snapchat, introdurrà una “funzione fantasma”, ovvero un timer che garantirà l‘accesso a determinati dati per un tempo limitato. Il mittente potrà stabilire, quindi, per quanto tempo il suo messaggio sarà fruibile prima di volatilizzarsi.

Il funzionamento è molto semplice: basterà premere sull’icona indicante il timer e settarlo a seconda dei propri bisogni prima di inviare qualsiasi messaggio o foto; invece, il destinatario potrà accedere al contenuto solo quando appoggerà il dito sul messaggio e quando sarà sollevato questo svanirà secondo il tempo impostato. Ma non finisce qui.

BlackBerry ha in sviluppo anche una funzione Retract (tirare indietro) che, in sostanza, fa ciò che dice il suo nome. Basterà toccare il messaggio desiderato e questo verrà ritirato e cancellato dal terminale del destinatario. Ciò sarà valido solo per i messaggi di testo e in conversazioni singole, non di gruppo. Le due funzioni al momento sono in beta privata e limitate ad un esiguo numero di utenti, ma verranno implementate con la versione 2.5 di BBM che arriverà in breve tempo.

Sicuramente delle ottime novità sul fronte privacy ma, come già dimostrato, niente riesce ad impedire ad un possibile malintenzionato di eseguire uno screenshot o di fare una copia del messaggio. Cosa ne pensate voi? Sentite l’esigenza di maggiore privacy? Aspettiamo un vostro parere nel box dei commenti.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top