Studentessa realizza la batteria che si carica in meno di 30 secondi

Eesha-Khare

Le batterie sono chiaramente il punto debole dei moderni dispositivi mobile, non solo perchè spesso non si riesce ad avere un’autonomia che permette di arrivare a fine giornata ma anche perchè necessitano di anche più di 2 ore per essere ricaricate. A questo, però, si è riusciti a trovare una soluzione, o meglio, a trovarla è stata Eesha Khare, una studentessa delle scuole superiori di 18 anni di Saratoga, California.

Eesha ha vinto la Intel Foundation Young Scientist Award per 50.000 dollari alla Intel Science and Engineering Fair, in quanto è riuscita a sviluppare un piccolissimo condensatore le cui dimensioni risultano ottimali affinchè possa essere inserito in smartphone, tablet, ma anche in altri dispositivi come automobili, PC e così via. Inoltre risulta anche flessibile e potrà quindi essere installato anche sui futuri dispositivi flessibili.

La batteria sostanzialmente non è altro che un condensatore, cioè un componente che è capace di immagazzinare energia quando è in carica e successivamente di erogarla. Il supercondensatore sviluppato da Eesha è in grado di caricarsi anche in meno di 30 secondi e può offrire anche 10.000 cicli di ricarica, a fronte dei circa 1.000 delle odierne batterie al litio. Questo significa che il supercondensatore realizzato da Eesha ha una vita media di 10 volte superiore rispetto alle batterie odierne.

Avere una batteria che si carica in meno di 30 secondi potrebbe risolvere quasi definitivamente il problema dell’autonomia, poichè caricare la propria batteria in 2 ore o caricarla in 20-30 secondi non è proprio la stessa cosa. Vedremo se le aziende decideranno di seguire la strada imboccata da Eesha oppure se stanno sviluppando qualcosa di diverso.

Di seguito potete guardare il video alla Intel Science and Engineering Fair.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Dario Pistillo

    Immaginate se venisse implementato nelle macchine elettriche!

  • Un po’ più di informazione non sarebbe male..non esiste NESSUNA BATTERIA caricata o meno…
    ecco un po’ di estratti che chiariscono quanto siamo lontani e quanto queste siano ipotesi:
    “Sebbene non sia ancora stato usato per gestire smartphone e gadget, ilsupercondensatore è stato utilizzato per alimentare un LED. Con ottimi risultati, visto che è stato calcolato che basterebbero 20 o 30 secondi al massimo per ricaricare totalmente uno smartphone.”

    “Purtroppo -spiega il portavoce di Intel- le invenzioni di Eesha e compagni sono ancora lontane dalle caratteristiche per uno sviluppo commerciale”

  • Largo ai giovani. Geniale.

  • Skiddolo

    si ok, va bene, si carica velocissimamente..ma…quanto dura?che wattaggio e amperaggio ha?perchè se si carica in 20s e si scarica in 20s non abbiamo risolto nulla..

    • Lorenzo Catalano

      se ha vinto un intel award non sarà una cazzata no?

      • Davide Ingrosso

        @google-21a17ee7b714fbc44116038cc6b8191f:disqus: Sarà pur vero abbia vinto un intel-award, ma è anche vero che i portavoce intel hanno dichiarato che non è ancora una batteria utilizzabile a fini commerciali, ergo penso che la sua durata sia di granlunga minore di una batteria standard al litio e seppur la sua longevità vuole essere dieci volte superiore in qualità di cicli di ricarica, anche questa diventa una feature abbastanza “inutile” se poi debbo ricaricare la batteria 10 volte al giorno perché offre 200mA/h.

        Speriamo comunque la strada sia giusta e che riescano a sviluppare al meglio questo nuovo tipo di tecnologia [=

        P.S. Ma Sony non aveva progettato un mp3 capace di caricarsi in pochi minuti?

  • Speranta Udrea

    Io ho un tablet, mio problema sempre batteria, adesso che a inventato questa meravigliosa ragazza ,ci fara felice a tutti , gli auguro tanti cose belle e satisfazione. anche per futuro ,e che ci fa piacere

  • ferrarista10

    complimentoni… risolverebbe tutti i problemi…

  • mauri

    l’importante è che non si scarichi nello stesso tempo

  • questa graziosa ragazzina è stata contattata a quanto pare dalla Google…
    speriamo cn tutto il cuore che nn sia un Apple-fan…
    le cosiglio di depositare subito un brevetto… =)

  • Valerio Galizzi

    Capacità??? potenza erogata???

  • leonardo impagliazzo

    complimenti a lei!

Top