Android supera Apple nei tablet, secondo ABI Research

Android-tablets-vs-ipad

L’iPad di Apple avrebbe ceduto lo scettro ad Android nel mercato dei tablet a metà del 2013. Questo è quanto si apprende da una ricerca di mercato svolta da ABI Research, che ha verificato come durante il secondo trimestre i tablet Android abbiano superato in numero quelli con iOS arrivando in parità con i profitti generati dall’hardware e con i prezzi che hanno fatto slittare l’iPad nella fascia media.

Questo fatto non deve stupire, poichè il 60% degli iPad spediti è costituito da iPad Mini che hanno un prezzo inferiore rispetto al modello da 9.7 pollici. La notizia interessante è che anche sul fronte Android sono i modelli da 7 pollici ad avere la maggioranza grazie a modelli come i Nexus 7, i Kindle Fire di Amazon e i vari tablet dei produttori (Galaxy Tab, MeMO Pad, ecc).

Come diceva Giambattista Vico la storia è fatta di corsi e ri-corsi, dunque non stupisce vedere accadere nel mercato dei tablet la stessa cosa che è accaduta nel mercato degli smartphone. Apple ha avuto quasi il monopolio per qualche anno, ma è poi caduta nelle quote di mercato sia per l’espansione dello stesso sia per la competizione feroce portata avanti da decine di altri brand che hanno replicato e, in tanti casi, migliorato il modello della Mela. Successe la stessa cosa con un certo sistema operativo chiamato Windows.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Gabriele Profita

    Per la cronaca ho un Galaxy Nexus e non ho montato nessuna custom ROM perché è già perfetto, le custom ROM le ho montate solo sugli altri smartphone Android che ho avuto in precedenza e sul mio tablet…e non per le prestazioni o la stabilità dato che già andavano bene, bensì per aggiornare il sistema alla versione più recente quando non supportata dal produttore non essendo dispositivi Nexus e per aggiungere funzioni.
    Sul mio Nexus l’unica cosa che ho fatto è aggiungere l’accesso root ed il Nexus è già più che pronto quando lo tiri fuori dalla scatola, non devi neppure collegarlo al PC o fare chissà che, anzi puoi direttamente sincronizzarlo con l’account google e riavere direttamente tutte le immagini, contatti, email, musica ecc ecc già nel nuovo telefono tramite sincronizzazione online e senza bisogno di alcun software aggiuntivo, cavetti o iTunes.
    Per la cronaca se vuoi sincronizzare uno smartphone Android con iTunes ci sono diverse app sul Play Store anche gratuite che ti permettono di farlo…e anche senza utilizzare cavi ma tramite wi-fi.
    Market alternativi? Mai sentito parlare dell’Amazon App store? Non sto parlando di market cinesi (di cui è meglio non fidarsi), ci sono molti market alternativi dove puoi trovare app che non sono presenti nel normale Play Store.
    Il Nexus va già fluido senza fare nulla, quindi non diciamo idiozie.
    Non capisco il tuo discorso musica, ti ricordo che la musica è tranquillamente acquistabile anche dal Play Store.
    A me quello che mi pare non ne sappia nulla sei tu dato che hai detto un sacco di falsità come ti ho appena dimostrato, il mio Galaxy Nexus non si è rallentato neppure un po’ dopo 2 anni di vita, chissà cosa hai fatto al tuo Nexus 7, in compenso conosco tante persone che hanno il proprio iPhone che va lento, altre poi che gli è diventato ancora più lento dopo l’aggiornamento ad iOS 7.
    Per quanto riguarda la stabilità da quando ho il Nexus non ho mai e dico mai avuto problemi, sugli altri magari a volte appariva qualche errore ma sappi che su iOS gli errori ed i crash avvengono eccome, se hai presente le volte che vieni inspiegabilmente rimandato in home, in realtà se fosse stato come Android ti avrebbe notificato cosa è successo, ma iOS preferisce lasciare tutto nascosto.
    Avendo poi lavorato in un negozio di elettronica non ti dico quante persone con iPhone ho dovuto aiutare che gli si era completamente bloccato il telefono e non potevano fare più nulla.
    A me dà tanto l’impressione che tu abbia solo roba Apple e stia qui tanto per trollare, e se hai veramente roba Android ce l’hai solo per contorno e non la conosci e non la usi veramente e qui la chiudo, tanto è inutile mettersi a discutere con i cretini, ti portano al loro livello e ti battono con l’esperienza.

    P.S. tirchieria è non aiutare gli amici, non non “aiutare” aziende multimiliardarie.

  • Valerio Ostage Bisogno

    Certo che paragonare apple a Microsfot.. i tablet android li regalano con le San Carlo, ci credo che hanno avuto “l’impennata”

    • leonardolol

      applefag.. sempre in agguato!

      • Valerio Ostage Bisogno

        Applefag o meno, é una notizia farlocca.

        • chemicalbuz

          Quindi prima dici che è ovvio sia così, poi che è una balla… Mmm beh potevi finire in bellezza con un “io l’ho sempre saputo”

          • Valerio Ostage Bisogno

            è farlocca perchè i dati raccolti anche se palesi, non attribuiscono nessuna traguardo speciale, dicono solo “oh guarda abbiamo fatto trentatrilioni di attivazioni anche con i tablet cinegri di 4 euro”

          • Gabriele Profita

            Apple produce praticamente tutto in Cina, razzista schifoso.

          • chemicalbuz

            Ah perché valgono solo le attivazioni dei coglioni che spendono 800€? con 130€ ci si prende un N7, é da sveglioni spendere il triplo

    • Gabriele Profita

      Beh è la Apple che insiste a vendere roba meno potente e meno libera a prezzi super gonfiati sapendo che i polli con il mito del marchio ci sono sempre.
      Se ti piace regalare i soldi, dalli in beneficienza a chi ne ha bisogno davvero, piuttosto che regalarli ad una multinazionale ultramiliardaria come la Apple, ci faresti più bella figura e sembreresti anche un po’ più intelligente.

      • Valerio Ostage Bisogno

        Questo è il classico commento di chi non capisce una ceppa
        “roba meno potente e meno libera”
        lo sai benissimo che anche essendo “meno potente” come hardware ha prestazioni eccellenti e nei benchmark spacca il culetto a 3/4 dei dispositivi che montano android con decacore e millemilioni di yobibyte, per non parlare della stabilità.
        Per quanto riguarda la clausula “meno libera” non risento affatto della mancanza del bluetooth o degli sfondi con i puffi in 3D con gli effetti grafici da bimbominchia visto che ho una certa età, ne tantomeno degli inutilissimi widget che servono solo a sfasciarmi prima la batteria.
        Per quanto riguarda i soldi, se non lo puoi comprare, non è un mio problema, ma non andare flammando sui forum le tue frustrazioni, non interessa a nessuno.

        • Gabriele Profita

          OK allora compara il nuovo Nexus 7 con quella cacatina di iPad mini… Ricordandoti che il Nexus 7 costi di meno.
          Certo se compari iOS su iPhone con un Android di fascia bassa ovvio che vada meglio l’iPhone ma che discorso é? Android é per tutte le tasche, dai super base ai super potenti e non risente di prezzi fissi imposti, quindi é facile trovare offerte.
          La libertà non sono solo sfondi e bluetooth, la libertà é data da molto altro: sistema aperto, market aperto, possibilità di installare anche da altri market, possibilità di espandere la memoria, compatibilità con qualsiasi OS, possibilità di usare custom ROM e OS diversi, possibilità di collegare quasi qualsiasi cosa tramite USB, non necessità di usare iTunes per forza, usare il proprio dispositivo come si crede e non come ti viene imposto dalla casa produttrice ecc ecc…
          Per quanto riguarda la stabilità mi sa che sei rimasto ad android 2.2.
          Non mi pare che iOS 7 faccia faville…anzi!
          Non é che non possa comprare roba Apple, é che non sono amante dello spreco inutile di soldi quando si può avere di più a meno.

          • Valerio Ostage Bisogno

            Continui a basare i tuoi discorsi in concetti senza fondo, ed espliciti la tua tirchiaria immane parlando dei market alternativi non supportando nemmeno gli sviluppatori, un utente medio statisticamente non sa nemmeno cosa sia una custom rom, ne gli interessa installarla, ma parliamo di noi, a cosa punti cambiando la rom se non per avere maggiore stabilità del sistema o semplicmente per aumentare le prestazioni hardware?
            E perchè si cercano determinati fattori se non se ne sente il bisogno? Semplicemente perchè il terminale così comm’è non sta bene neanche a te, cerchi maggior fluidità maggiori prestazioni, che io personalmente con un iphone non cerco. Ho già tutto pronto, e so sempre che può darmi sempre il massimo.
            Itunes per un certo senso è una mano santa, non sai quante persone con android perdono il backup del telefono perchè non hanno mai usato kies o il software di backup del dispositivo, questa “costrizione” come la chiami tu, il 100% delle volte ti salva il culo se perdi dati sensibili, ma a te non ti tocca, sicuramente utilizzerai lo smartphone solo per facebook.
            Il discorso itunes poi, è limitato alle canzoni, che sinceramente essendo un purista del suono, preferisco comprare, che sia dallo store di apple o altrove, ma almeno non ascolto musica che si sente di merda scaricata da youtube, ormai il backup avviene in automatico via icloud, quindi non me ne tiene nemmeno tanto di attaccarlo al pc.
            Non puoi paragonare la stabilità di sistema di ios con android, è una bestemmia verso tutti i programmatori delle terre sommerse e quelli oltre universo, ma non sto qui a parlare di firmware con te, tanto sono parole a vuoto. Le tue supposizioni copiate viste e ritrite su tutti i forum mi fanno capire solo una cosa, che non ne sai niente.
            Io ho un iphone5 e un Galaxy s4, li uso entrambi per sviluppare, per non parlare dei tablet, il nexus 7 che ho si è rallentanto dopo nemmeno 4 mesi di vita e una normale attività, l’ipad mini è fresco e pulito come il primo giorno che l’ho aperto.

      • Valerio Ostage Bisogno

        Punto secondo, non si parlava di chi è più forte o meno, ma delle attivazioni dei tablet, quindi, hai vinto il premio di non idonietà alla vita.

      • Valerio Ostage Bisogno

        e giusto per mettere i puntini sulle i :

        “stamattina Phil Schiller ha twittato un link ad un articolo di ArsTechnica dal titolo che suona più o meno così: “Gli “aggiustamenti” dei benchmark del Galaxy Note 3 gonfiano i risultati fino al 20%“. In aggiunta al link, Philler ha anche scritto la parola Imbrogli.
        Leggendo infatti l’articolo linkato
        da Schiller, scopriamo che Samsung ha gonfiato i risultati dei
        benchmark sfruttando una speciale modalità ad alta potenza della CPU che
        viene attivata quando sono in esecuzione appunto applicazioni che
        eseguono i test per i benchmark. Questa “particolare caratteristica”
        è però stata disattivata e si è scoperto che alcuni risultati
        pubblicati da Samsung sono stati gonfiati fino al 20% rispetto ai dati
        reali.

        L’azienda sudcoreana però non è la prima
        volta che compie azioni del genere: lo scorso Luglio si scoprì infatti
        che la stessa cosa accadeva anche sul Galaxy S4.”

Top