Allwinner: processore a 64 bit in arrivo per la fine dell’anno

Allwinner_Technology_logo

Allwinner, produttore cinese di processori, ha recentemente annunciato che lancerà il suo primo chipset a 64 bit entro la fine dell’anno, in modo da adattarsi nel miglior modo possibile alla nuova versione di Android, L.

Non abbiamo ancora dettagli precisi riguardo il prodotto, sappiamo solo che sarà basato sui core ARMv8-A, perciò Cortex-A53, Cortex-A57 o entrambi. La compagnia, inoltre, dispone già della configurazione big.LITTLE con il suo processore octa-core UltraOcta A80.

Comunque, il nuovo prodotto di Allwinner sarà in grado di riprodurre video 4K, codificati con H.265. Questo nuovo processore sarà principalmente destinato ai tablet, come già visto con i precedenti.

Anche se da noi questo non è un brand molto conosciuto, Allwinner è stata in grado di equipaggiare con la sua tecnologia la maggior parte dei tablet prodotti in Cina tra il 2012 e il 2013. Nel 2014 invece, compagnie come Intel e MediaTek hanno minacciato la sua posizione.

Non ci resta che aspettare maggiori informazioni riguardo questo nuovo processore per vedere cosa Allwinner ha in serbo per noi.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Alessandro Pellizzari

    Forse non è chiara a te. Cito dalla pagina che linki:

    Each pair operates as one virtual core, and only one real core is (fully) powered up and running at a time

    che è esattamente quello che ho scritto io.

    Se ti riferisci all’HMP, Samsung l’aveva annunciato, ma da quanto so non l’ha mai implementato.
    Se hai notizie che mi smentiscono (o anche di altre aziende che l’hanno implementato) sarei molto contento di saperlo.

    • Davide Granzotto

      Innanzitutto non è vero quello che tu dici, cioè che “se hai 8 core veri, potresti anche avere un risparmio di batteria, perché processi le informazioni più velocemente”.

      Il sistema big.LITTLE ha il suo senso perché i processori sono di tipo differente, ci sono quelli più performanti (es. gli A15) che vengono attivati quando è richiesto un maggior calcolo computazionali, mentre quelli ad alta efficienza (es. gli A7) vengono attivati quando il carico è minore.

      Questo perché a parità di computazioni, gli A7 consumano meno energia degli A15, anche se ci impiegano più tempo ad eseguirle.

      • Alessandro Pellizzari

        Stai continuando a dire quello che dico io. :)
        E se invece di mettere 4 core che stanno spenti per la maggior parte del tempo (gli A15) ne mettono altri 2 o 4 a basso consumo (A7)?
        Lo scheduling diventa più semplice (non hai un’architettura ibrida), il context switch tra due architetture sparisce, non hai cache miss sulla L1 quando passi da un processore all’altro (perché non ci passi), non hai invalidazione dei registri della CPU.
        L’unico “svantaggio” è per le app scritte male: quelle che non parallelizzano gli algoritmi ma contano su un singolo core potente invece di 2 o 4 meno potenti.
        Poteva avere senso con un monocore, ma su un 4core non ne ha.
        E questi sono solo alcuni dei motivi per cui più core possono portare anche a un risparmio di energia.

  • Alessandro Pellizzari

    Sono il solo a trovare assolutamente stupida l’architettura big.LITTLE?

    Non sarebbe meglio mettere 6 core “little” o 4 core “big” (o 6/8 core “big”, non mi scandalizzerei) invece di occupare spazio sul die che rimarrà spento per metà del tempo?

    • Davide Granzotto

      Certo … si potrebbero mettere 8 core “big” … ma poi la batteria? Pensi di usare quella dell’automobile?

      • Alessandro Pellizzari

        Quindi, secondo il tuo ragionamento, un Galaxy S3 (4core a 1.6 Ghz) dovrebbe consumare circa 6-7 volte tanto un Galaxy S (1core 1 GHz), quindi la batteria dovrebbe durare più o meno 2 ore a schermo spento.

        No, big.LITTLE è semplicemente marketing. Possono scrivere 8-core invece di 4, perché se ne mettono 8 veri scalda troppo, mentre tenendone 4 su 8 spenti, metà del die è “freddo” e l’altra metà calda.

        Se hai 8 core veri, potresti anche avere un risparmio di batteria, perché processi le informazioni più velocemente, e magari tieni lo schermo, il wifi, il bt, il 3g, la sd, ecc. SPENTI per più tempo.

Top