Addio a Steve Jobs, uomo visionario e innovatore

Dopo una lunga lotta contro il tumore al pancreas che lo affliggeva da tempo, Steven Paul Jobs, fondatore di Apple e suo uomo simbolo degli ultimi anni, si è spento questa notte. A darne l’annuncio è stata la stessa Apple in un’eloquente home page. Aveva 56 anni.

Si possono dire tante cose su un uomo come Steve Jobs, ma non si può prescindere dal fatto innegabile di come sia stato un autentico innovatore nella scena tecnologica mondiale degli ultimi decenni. Oltre ad aver fondato la Apple nel 1976, azienda che non ha bisogno di presentazioni, nel 1985 fondò anche la NeXT, che ai più dirà sicuramente poco ma che gli esperti del settore sapranno riconoscere come marchio che ha lasciato una forte impronta nel campo delle interfacce grafiche, delle workstation e nella programmazione orientata ad oggetti. Nello stesso periodo acquisisce ciò che sarebbe in seguito diventata la Pixar, portandola in pochi anni ai massimi vertici del cinema d’animazione.

Nel 1996, con l’acquisizione di NeXT da parte di Apple, ritorna in carica nella compagnia che aveva fondato e che navigava in pessime acque, a causa di scelte sbagliate quasi travolta dal fenomeno dei PC di massa e dal successo di Windows 95, ed in pochi anni l’ha riportata ad essere un’azienda di grande innovazione, non tanto nei dispositivi in sé, ma nella loro rivoluzionaria user experience. Sotto la sua guida cambiò l’immagine dei computer Mac, venne introdotto l’iPod, ci fu l’abbandono dei processori Motorola prima e dei Power PC poi, venne rivoluzionato il sistema operativo Mac OS che divenne di derivazione Unix con Mac OS X; ed infine introdusse l’iPhone nel 2007, ancora una volta rivoltando completamente il panorama tecnologico mondiale. Il resto è storia recente.

Apple ha perso un genio visionario e creativo, e il mondo ha perso una persona eccezionale. Quelli di noi che sono stati abbastanza fortunati da conoscere e lavorare con Steve hanno perso un caro amico e un mentore ispiratore. Steve lascia dietro una compagnia che solo lui avrebbe potuto costruire, e il suo spirito sarà sempre il fondamento di Apple.

Le grandi aziende, per essere tali, hanno bisogno di uomini che sappiano guardare diretti nel futuro e timonare la società verso nuovi traguardi. Steve Jobs era uno di questi uomini. Un guru, un visionario. Per tornare sugli argomenti per noi di più interesse, si può affermare senza timore di essere smentiti che Android non sarebbe quello che è oggi senza Steve Jobs e il suo iPhone. Un telefono non inteso come un semplice apparecchio per telefonare e in generale comunicare, ma un vero e proprio centro di per leggere e scambiare informazioni, nonché apparecchio multimediale e di intrattenimento, riassunto in un unico dispositivo con un’interfaccia innovativa.

Vogliamo ricordarlo col suo memorabile discorso del 12 giugno 2005 all’Università di Stanford, durante la cerimonia di consegna delle lauree:

E come lezione per tutte le menti che vogliono cambiare qualcosa nel mondo, è valido più che mai il suo invito: “Siate affamati, siate folli!”

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • MAt

    Rispetto per la sua morte.
    Era intelligente e furbo, e tutte le idee le ha rubate da altri, vedi da xerox in poi, vedi BSD, etc.
    ma non era ne un genio, leonardo da vinci è un genio. lui non ha inventato proprio nulla.
    lui è stato solo una personache ha fatto miliardi copiando gli altri.

    • becco

      Mi hai tolto le parole di bocca, solo che anche Leonardo Da Vinci andava spesso al porto a copiare i meccanismi delle navi, per poterli sfruttare in opere ingegneristiche o teatrali.

      Il vero genio di Jobs stava nel marketing, era un ottimo stratega e gli piaceva parlare direttamente con "la sua gente", cosa che è stata ricompensata da chi "indossava" la sua mela.

  • Riccardo Robecchi

    Di Jobs ricorderò non tanto l’esperienza in Apple quanto quella in NeXT. NeXTSTEP nel 1986 era migliaia di anni luce avanti rispetto a qualunque sistema operativo di dieci anni dopo. Forse solo Windws NT è riuscito ad avvicinarsi, come complessità, tallonato da Solaris per la stabilità.
    Un genio, che purtroppo ci mancherà moltissimo. Anche se non nascondo di provare un certo astio per Apple, ho sempre trovato l’uomo Jobs fenomenale.

  • AntonioCaiazza

    Addio ad un grande uomo che è andato via troppo presto, chissà il suo genio creativo cosa poteva portare ancora nella tecnologia, chissà quante cose avrebbe potuto cambiare e quindi migliorare prendendo spunto dai competitor, mi dispiace molto, goodbye Steve.

  • Raffaele

    Che dire…i keynote di apple senza di lui sono un'altra cosa e si è visto con l'ultimo.

  • frakie

    Tradurre "visionary" in "visionario" non è corretto:

    Dal Garzanti:
    visionario
    Sillabazione/Fonetica
    [vi-Sio-nà-rio]
    Etimologia
    Deriv. di visione
    Vedi
    Sinonimi e Contrari
    Definizione
    agg. e s. m. [f. -a]
    1 che, chi ha visioni mistiche
    2 che, chi ha allucinazioni visive
    3 (estens.) si dice di persona che crede reali cose inesistenti, o che formula progetti irrealizzabili: una politica da visionari | si dice di artista (scrittore, pittore, regista) dotato di grande fantasia visiva; anche, di poesia, romanzo, film ecc. in cui prevalgano immagini fantastiche, oniriche o sorprendenti
    § visionariamente avv.

    Dal Cambridge Dictionary:
    visionary: listen to American pronunciation/ˈvɪʒ·əˌner·i/ n [C]
    › a person who is able to imagine how a country, society, industry, etc., will or should develop in the future and to plan in a suitable way:

    She was a social reformer, a true visionary.

    • MaxArt

      Penso che sia il Garzanti da aggiornare, ormai l'accezione inglese si è inserita nel nostro lessico. Dovunque abbia guardato è stato tradotto "visionary" in "visionario".

      • Fred

        Forse è "dovunque" che dovrebbe imparare come si usa l'italiano! Perché altrimenti dovremmo iniziare a scrivere "non lo visto" come si vede spesso in internet!

      • Fred

        Trattasi di "falso amico"..

        • MaxArt

          L'hanno chiamato "visionario" anche al TG1, questo per confermare quanto ho detto.
          I "false friends" sono altri, tipo "actual" che non si traduce con "attuale".
          "Non lo visto" è un erroraccio di grammatica, non di lessico.

  • Blauner

    Addio Steve Jobs, grandissimo inventore…. Sapete mi dispiace che è morto, abbiamo perso una grande persona… Anche se c'era questo "conflitto"… Mi mancherà!!!

  • Non mi stava simpatico ne' mi piacevano molte delle sue posizioni, però il rispetto è sempre stato massimo per un genio indiscusso. Mi spiace moltissimo prima di tutto per l'uomo e poi perchè viene a mancare una delle principali fonti di ispirazione tecnica.

  • dispiace, era un grande!

  • Per chi mastica tecnologia era l'uomo da battere, sul suo campo, sul tempo. Quello con una marcia in più, quello che ti faceva sembrare un'idea già superata dalle sue. Molte aziende temevano le sue idee, i suoi prodotti, alcune li imitavano anche spudoratamente. Certo è innegabile che tutte lo vedessero come un punto di riferimento, se non altro di confronto. Oggi il mondo perde un genio e probabilmente il mercato della tecnologia è già nel panico. Onore al merito, onore al genio, onore alla "follia" di "pensare in maniera diversa".

  • eros

    Non c'è niente da dire che non sia banale, purtroppo troppe persone lo ricordano solo dall'iphone in poi e da fanboy arrivano a disprezzarlo..per me jobs è dal 1955 all'iphone…colui che insieme a gates e pochi altri ha davvero rivoluzionato il mondo dei giorni nostri

  • MaxArt

    Nell'attesa di capire come fare l'embedding dei video nell'articolo (tutti i metodi non sono andati), invito tutti ad usare moderazione nei commenti e ad evitare cadute di stile. Grazie.
    Lasciate le vostre impressioni sull'uomo Steve Jobs, se ve la sentite.

    • Riccardo Rondelli

      Ora i video si vedono. Ottimo articolo Max, credo che tutti siamo dispiaciuti per la morte di Jobs e che nessuno si permetterà di dire nulla su di lui perchè nulla si può dire oltre al fatto che è stato un innovatore dei nostri tempi.

      • MaxArt

        Grazie Riccardo, quella sintassi per l'incorporamento non la conoscevo.

Top