Recensione Motorola Moto G 2015

Motorola lancia sul mercato la terza generazione dell’apprezzatissimo Moto G. Le differenze tra i precedenti modelli e il nuovo Motorola Moto G 2015 non sono molte, ma sono significative: prima fra tutte l’impermeabilità! Abbiamo avuto occasione di testare a fondo la versione “base” del nuovo smartphone della casa alata: avrà mantenuto la piacevolezza di utilizzo che ha reso celebri i suoi predecessori? Scopriamolo nella nostra recensione.


Unboxing

Sempre ridotto all’osso il contenuto della confezione di vendita del Motorola Moto G 2015: troviamo infatti solo il cavo dati USB/micro-USB e la manualistica rapida.

motorola-moto-g-2015-1


Video recensione di Motorola Moto G 2015

Di seguito potete trovare il nostro video che mostra gli aspetti principali di utilizzo di questo smartphone.


Hardware & telefonia

I cambiamenti “sotto al cofano” del Motorola Moto G 2015 rispetto alla sua versione dello scorso anno non sono molti, almeno nella versione da noi testata. Troviamo il “solito” processore Qualcomm Snapdragon 410 quad-core a 64 bit, 1 GB di RAM (purtroppo) e soli 8 GB di memoria interna, espandibili mediante micro-SD; esiste anche una versione, molto più appetibile, con 16 GB di memoria e 2 GB di RAM. Anche sul modello “base” però abbiamo la connettività 4G, il sensore di luminosità, una fotocamera posteriore da 13 megapixel ed una anteriore da 5 megapixel; manca, purtroppo, l’NFC.

Potete trovare ulteriori informazioni su questo smartphone mediante il sito ufficiale di Motorola a questo link. Il prezzo di listino (ancora non preciso) del Motorola Moto G 2015 è di circa 220€ per la versione 8 GB da noi provata e si aggira attorno ai 260€ per la versione con il doppio di storage e di RAM; tuttavia nei negozi online il primo si trova già attorno ai 205€.

Parte telefonica & antenne

Quasi “da riferimento” la parte telefonica del Motorola Moto G 2015: sopra la media la ricezione, ottimo l’audio dalla capsula auricolare così come è ottima la qualità percepita dall’interlocutore. Anche il vivavoce non ha problemi grazie alla cassa frontale potente e di buona qualità. Anche la ricezione del WiFi è superiore alla media e il GPS è pressoché istantaneo nel fix dei satelliti.


Ergonomia, design & materiali

Motorola Moto G 2015 non è piccolissimo né particolarmente sottile o leggero, tuttavia si tiene molto bene in mano grazie alle forme arrotondate e all’ottimo grip della cover posteriore gommata e zigrinata. Sul posteriore troviamo anche un piccolo incavo dove posizionare l’indice per migliorare ulteriormente la presa durante le chiamate.

Le plastiche utilizzate sono di ottimo livello e la sensazione al tatto è davvero piacevole; il design, seppur un po’ anonimo, risulta apprezzabile e pulito, simmetrico e piacevole alla vista. La costruzione è buona anche se, a tratti, possiamo avvertire qualche scricchiolio di troppo.


Display, audio & multimedia

Il display del Motorola Moto G 2015 sfrutta un ottimo pannello da 5 pollici con risoluzione HD. Avvicinandoci molto allo schermo riusciamo a scorgere i pixel, ma questo non risulta essere un problema nell’uso quotidiano; ottima la taratura e la riproduzione dei colori, buoni il punto di nero e gli angoli di visione che, seppur non elevatissimi, sono sufficienti per la maggior parte degli utilizzi. Anche la luminosità massima risulta sufficiente per un’agevole visione sotto la luce diretta del sole ed il sensore ad esso dedicata funziona bene.

Unico “difetto” del pannello di questo Motorola risulta essere un’elevata visibilità della griglia del touch in caso di alta luminosità ambientale e questo, a tratti, può risultate fastidioso; il vetro, infine, è molto oleofobico e non teme le ditate.

motorola-moto-g-2015-7

Motorola Moto G 2015 perde l’audio in stereo, ma il singolo altoparlante situato frontalmente in un’ottima posizione restituisce un suono potente e di ottima qualità. Anche la radio FM non ha problemi.

Il lettore video di questo Motorola legge agevolmente solamente il formato MP4 fino alla massima risoluzione di 1080p; il nostro MKV di test viene riprodotto senza audio e il DivX non viene letto. Consigliamo un lettore video alternativo.


Fotocamera

Altro miglioramento che interessa il Motorola Moto G 2015 è relativo alla fotocamera: i megapixel vengono portati a 13 e il flash diventa doppio e bicromatico. Il risultato è complessivamente migliore rispetto al modello precedente anche se, ovviamente, non stiamo parlando di un sensore “da top di gamma”. Con poca luce questo sensore mostra infatti un po’ di sofferenza a livello di rumore digitale, anche se il dettaglio viene mantenuto; viceversa, con luce ambientale quasi assente, si predilige la riduzione del rumore rispetto al massimo dettaglio.

In tutte le altre condizioni di luce, gli scatti effettuati da questo Moto G di terza generazione risultano decisamente buoni, compresi quelli effettuati dalla fotocamera frontale che si rivela essere essere di buona qualità. Veloci, infine, la messa a fuoco e lo scatto; potete giudicare voi stessi i risultati dagli esempi sottostanti.

Il software fotografico di Motorola è essenziale ma funzionale: troviamo la modalità panoramica, la possibilità di variare manualmente il punto di messa a fuoco e l’esposizione, l’ HDR automatico e la possibilità di impostare la risoluzione delle foto.

motorola-moto-g-2015-foto-screen-7

I video, che possono essere girati in Full HD o al rallentatore a 720p, risultano di buona qualità ma poco stabili; l’audio acquisito comunque è di alto livello.


Autonomia

Ottima la gestione energetica del Motorola Moto G 2015: con uso moderato infatti possiamo raggiungere i 2 giorni di utilizzo grazie all’esiguo consumo in standby, con uso intenso la conclusione della giornata risulta sempre a portata. In caso di emergenza possiamo comunque contare sul risparmio energetico standard di Android Lollipop.


Software

Come da tradizione, la casa alata personalizza il meno possibile Android, in versione 5.1.1, anche sul Motorola Moto G 2015; tuttavia le funzionalità introdotte sono davvero interessanti in quanto assistiamo all’introduzione di alcune implementazioni “smart” anche su un terminale di questa fascia. Su questo nuovo Moto G troviamo la possibilità di impostare determinate azioni in base al luogo in cui ci troviamo o all’attività che stiamo svolgendo, ad esempio lo smartphone capirà da solo quando stiamo dormendo e entrerà automaticamente in modalità “non disturbare”.

Possiamo inoltre visualizzare le notifiche  perse anche a display spento semplicemente prendendo in mano lo smartphone e potremo decidere di ignorarle, visualizzarle o sbloccare il telefono. Infine possiamo sfruttare alcune gesture come la doppia rotazione del polso per attivare la fotocamera o il “colpo di martello” per attivare il flash; il tutto dalla comoda applicazione “Moto” che troviamo all’interno del drawer. Poche le altre applicazioni pre-installate tra le quali troviamo Migrate per importare i dati da uno smartphone precedente.

In quanto a velocità il sistema, il nuovo Motorola Moto G 2015 è sempre fluido e reattivo: davvero di alto livello l’ottimizzazione di questo smartphone anche se, nella versione de noi testata, quando si pretende troppo dal multitasking possiamo avvertire alcuni rallentamenti; segno che 1 GB di RAM comincia a non essere sufficiente per uno smartphone del 2015. Ottima, infine, la tastiera stock di Android che risulta veloce e reattiva in ogni circostanza.

Browser Web

Il browser predefinito del Motorola Moto G 2015 è Chrome; la navigazione Web risulta piacevole e senza particolare problemi se non per un minimo di attesa in più per il rendering di siti particolarmente pesanti. Non abbiamo riscontrato altri difetti durante l’utilizzo intenso del browser a cui è stato sottoposto lo smartphone durante i giorni di test.

Gaming

Nonostante la GPU Adreno 306 che equipaggia il nuovo Motorola Moto G 2015 non permetta la visualizzazione dei dettagli grafici massimi dei moderni titoli in 3D, l’esperienza di gioco è decisamente appagante grazie all’ottima fluidità e all’elevato framerate. Questo smartphone inoltre non scalda quasi per nulla durante l’utilizzo intenso.


In conclusione

Motorola Moto G è un ottimo smartphone: questo è assodato, tuttavia la versione da noi testata non ha nulla di particolarmente innovativo (impermeabilità a parte) rispetto alla versione dello scorso anno, inoltre vi possono essere problemi durante il lungo periodo dovuti alla scarsa memoria interna e alla RAM a volte insufficiente.

Tutt’altro discorso potremo fare per la versione da 16 GB di storage e 2 GB di RAM che però ha un posizionamento, a livello di prezzo, che va a scontrarsi con altri terminali altrettanto validi (Asus Zenfone 2, Sony Xperia M4 Aqua 16 GB etc..). Insomma, in conclusione, dovete valutare bene le vostre esigenze al momento della scelta visto che questa terza generazione del Moto G non risulta più essere l’unica possibilità se volete uno smartphone delle buone prestazioni a prezzo contenuto come accadeva per le precedenti generazioni. Come di consueto vi lasciamo ai nostri voti.

PAGELLA

Display:
7.5
Ergonomia:
7.5
Hardware:
7
Software:
8
Batteria:
8
Fotocamera:
7.5
Qualità/prezzo:
7.5
Materiali:
7.5
Audio:
8
Esperienza Utente:
8
VOTO GENERALE:
8

Nota: i voti parziali sono assegnati cercando di rispettare una scala che comprenda il maggior numero di dispositivi in commercio. Il voto generale è slegato dai parziali e sta ad indicare il giudizio complessivo che possiamo assegnare al terminale dando pesi differenti agli aspetti che riteniamo più importanti. (Es: uno smartphone che ha un’ottima fotocamera, un ottimo display e ottimi materiali, ma che risulta inutilizzabile perchè troppo lento avrà i parziali relativi elevati, ma un voto generale basso e viceversa).

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Slaykristian

    Questo smartphone è una bomba! Con rom cyanogenmod autonomia raddoppiata. 2gg senza ricarica!

  • Pingback: CyanogenMod 14.1 arriva su Nexus 6, Moto G (2015) e alcuni smartphone Sony Xperia - Tutto Android()

  • Pingback: Video prova di Android 6.0 Marshmallow su Motorola Moto G 2015()

  • Pingback: Confronto video fra i migliori smartphone Android sotto i 200 euro del 2015 - Tutto Android()

  • Pingback: Natale 2015, idee regalo: smartphone sotto i 200 euro - Tutto Android()

  • Pingback: Ecco il Black Friday di Amazon: sconti su smartphone, wearable e power bank! - Tutto Android()

  • tra questo e zenfone 2 laser? come fotocamera, autonomia e fluidità?

  • Yuto Arrapato

    autonomia e fotocamera meglio zuesto o zenfone due laser? grazie.

  • Pingback: Recensione HTC Desire 626 - Tutto Android()

  • L G

    Volevo chiedere il vostro parere:ma lo schermo(soprattutto con i bianchi) è tendente al giallo oppure ho un’unità difettiva?La differenza tra il bianco del display di un OPO e del Moto G 2015 si nota facilmente,un po’ di differenza è normale però mi sembra troppa…
    Voi notate questa tendenza al giallo con i bianchi?

  • ottima recensione alessio! Non ti conoscevo ma hai fatto davvero un buon lavoro. Non annoi mentre parli e hai dato tutti i dati tecnici che servono al caso nel video. Complimenti davvero :)

    • Alessio Cinabro

      Grazie mille! Davvero! :)

      • Yuto Arrapato

        bella recensione. ci sono per caso rumors sul modello 2016? se esce un moto g ogni dieci mesi, dovrebbe uscire a maggio in teoria… no?

  • Francesco

    Da ex possessore della versione 2013 sono felicemente passato alla versione 2014,ho resistito alla tentazione di prendere la versione LTE in attesa della 3°gen ma mi vedo costretto a rinunciare vista la mancanza del led di stato e il doppio speaker quest’ultimo vero punto di forza. Terrò ben stretto il mio attuale modello anche perché non saprei proprio con cosa sostituirlo a parità di prezzo resta sempre il miglior smartphone in commercio a mio avviso.

  • Matteo Esse

    mi trovavo così bene con il led di notifica sul moto g 2013, non capisco perché l’abbiano tolto!

    • Alessio Cinabro

      L’ hanno parzialmente sostituito col Moto display ma sono d’accordo che non sia la stessa cosa ;)

  • Luca Pedretti

    Il mio nexus 4 è ancora superiore☺.
    Ottima recensione, precisa e dettagliata.

  • ferragno

    gran bella recensione, chiedo se qualcuno può ostare l’apk della radio, l’ultima uscita…

  • Davide Guandalini

    IMO non vale il prezzo che costa

  • foodddi

    Con la frase “non risulta più essere l’unica possibilità” oltre sto moto g che terminali consigliate?

    • Giorgio Baggetto

      Asus Zenfone 2 ZE500CL è una valida alternativa

      • Anche Alcatel OneTouch Idol 3 si può valutare su questa fascia di prezzo

  • matteo

    Ma comprandolo su motomaker la versione 16 gb sta a 219 dollari

    • Entrambe le versioni In USA costano meno… la versione 8GB/1GB costa 179$.

      • matteo

        allora conviene comprarlo la per ora o ha delle differenze dalla versione europea?

        • Dogana a parte potrebbe convenire, soprattutto perché puoi personalizzarlo. L’unica cosa controlla la bande di rete supportate. Ti segnalo che motomaker è disponibile anche in Germania e Francia.

        • scumm78

          il problema e’ che non te lo vendono da la’ e anche se fosse poi ci devi pagare i dazi doganali.

    • pasmadferit

      se compri con motomaker da francia o germania non puoi, già chiesto all’assistenza motorola

    • daniele venafro

      Con motomaker spediscono solo nel paese corrispondente, ad esempio se lo prendi da motomaker americano lo spediscono solo in america, se lo prendi in germania solo in germania e così via, perciò noi non possiamo ancora acquistarlo, bisogna aspettarlo online da altri siti tipo amazon

  • Gianmarco C.

    Sicuramente un ottimo terminale. Avesse una batteria più capiente, il modello 16GB lo prenderei volentierissimo (aspettando un prezzo vicino ai 200€). Anche perché senza superare i 5 pollici si fa dura trovare prodotti convincenti.

  • Ceetj

    Ma sempre lo stesso procio?

    • Monst3rX

      questo rispetto ai modelli precendeti monta uno snapdragon 410 in luogo del vecchio 400 a 32 bit. comunque non dovrebbe cambiare moltissimo…

  • Giorgio Bartolini

    Ohhh eddai, finalmente con questa terza generazione abbiamo un ottimo telefono di fascia bassa. I precedenti peccavano proprio sul reparto fotografico, e finalmente hanno corretto questa mancanza.

    Intelligente l’idea di proporre due modelli con specifiche diverse tra il modello base da 1gb di ram e 8gb di memoria interna, e quello più carrozzato con 2gb di ram e 16gb di memoria interna.

    Se non avessi già il mio ottimo G2, ci avrei fatto sicuramente un pensierino.

    • Enzo

      per me non è così… la versione 8gb/1gb va a confondere! d’altronde il moto E ha quelle caratteristiche… così hanno ucciso il motoE e confuso gli utenti

      • Giorgio Bartolini

        Avresti preferito che ne usciva uno solo con 1gb di ram? Almeno così l’utente può scegliere, con il taglio da 2gb che ne aumenta il multitasking.

        Sicuramente avrebbero potuto immettere sul mercato solo il modello da 2gb di ram, ma credo che in base al trend di acquisto poi Motorola ne terrà solo un modello in vendita. E sappiamo tutti che sarà quello da 2gb, visto che molti si fionderanno su quel modello.

        • Enzo

          Considera una cosa noi siamo utenti “smaliziati” e aggiornati ma ti assicuro siamo una percentuale piccolissima… figurati se l’utente medio sa che esce il moto g con 1 o 2gb di ram e con 8/16 gb… io avrei fatto:
          Moto E 8gb/1gb ram
          MOto G 16gb/2gb ram
          Moto X 16gb/3gb ram
          a prezzi diversi ovviamente

          • Chiaramente giocano su questo fatto :). Però ti dirò, ormai la differenza tra 8GB e 16GB la percepiscono anche i più. Quando riscontrano il problema di poca memoria poi le persone ci pensano due volte.

        • Sarebbe stato il migliore indiscusso il 16GB/2GB a 229 euro, invece così ti lascia ancora indeciso se acquistarlo o meno (senza considerare che in USA l’8GB/1GB costa 179$, prezzo più congruo)

  • Monst3rX

    bel telefono tutto sommato.. aspettando di capire a quanto si riuscirà a trovare il 16 gb da noi! recensione buona comunque! peccato tu non ti sia soffermato troppo sull’audio.. ma se dovesse anche solo essere al livello del modello 2013 dovrebbe andare più che bene! Consigli il passaggio nexus 4 –> moto g 2015 16 gb?

    • magicblack

      Secondo me ti conviene se il tuo N4 è ormai vecchiotto e dà segni di cedimento, se vuoi un batteria decisamente migliore del N4 e se vuoi audio, ricezione telefonica e ricezione del WiFi nettamente migliori del N4.

      • Monst3rX

        la batteria sta chiaramente perdendo colpi.. peccato perché per il resto non mi posso lamentare più di tanto! comunque sto moto g è l’erede prescelto :)

        • magicblack

          Aspetta giusto settembre/ottobre vedrai che su Amazon troverai la versione Francia da 16GB a 200-220 euro (con caricabatterie incluso).

          • Monst3rX

            lo spero! il nuovo nexus 5 dubito possa essere alla portata del mio portafoglio… e poi voglio poter dire anch’io “meglio moto g” xD

    • Enzo

      io ho fatto il passaggio da nexus4 a z3 compact e sono stracontento… finalmente una batteria davvero valida e un super piccolo telefono… perdi uno 0,1″ di schermo ma ne guadagni in batteria!

      • magicblack

        Z3 Compact però costa decisamente di più del Moto G 2015 xD

        • Monst3rX

          eh sì la questione cash (ahimè) conta abbastanza…

        • Enzo

          beh si… ma la versione 8gb/1gb è improponibile ed è stata fatta solo per confondere gli utenti… quella 16gb/2gb è il vero moto g 2015… davvero niente male

    • Alessio Cinabro

      Ciao, l’audio è di buon livello! Se vuoi un termine di paragone meglio di Moto G 2013 ma peggio del 2014 ma non come qualità o volume, solo per la mancanza dell’effetto stereo. Comunque sì il passaggio da Nexus 4 può avere senso :)

      • Monst3rX

        Grazie mille per la risposta! Lo prenderò seriamente in considerazione allora :)

Top