Motorola Moto 360: la storia del primo smartwatch con display rotondo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Creare uno smartwatch che apparisse anzitutto come un orologio, è questo il presupposto da cui sono partiti gli ingegneri e i designer Motorola in vista della progettazione del Moto 360. Display e cassa rotondi, corpo in acciaio inossidabile e cinturino in pelle pregiata, tutte caratteristiche uniche che, insieme, fanno del piccolo dispositivo un oggetto pregiato e inimitabile.

Inizialmente nei laboratori Motorola si pensò di adottare un display quadrato e un cinturino in plastica ma, già durante i primi test, si capì che quella non era la strada giusta. I primi passi mossi dagli ingegneri, i prototipi e le varie scelte sono state raccolte in una galleria di immagini che oggi vi proponiamo (trovate tutto qui), grazie alla quale potrete apprezzare fino in fondo il lavoro svolto per arrivare al prodotto finale, a quel Moto 360 che tutti abbiamo potuto ammirare (e alcuni anche acquistare) alcuni giorni fa.

Sentitevi liberi di esprimere un giudizio sul design quadrato del Moto 360.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Carmine Domenico Stanzione

    Guardando l’intervista a Jim Wicks ho scoperto che quella della banda nera sotto è stata proprio una scelta. Avevano progettato anche un moto 360 con display totalmente visibile ma avrebbero dovuto aggiungere del margine tutto intorno (come alla fine ha scelto di fare LG). Invece hanno preferito lavorare “sull’asse-Z” e impilare tutti i componenti eliminando del tutto i bordi. Viste le recenti smentite riguardo la poca autonomia del 360 ancora non ho capito quale dei due preferisco! XD

Top