HTC svela gli Smartphone che riceveranno Android 4.0

Nella giornata di ieri, il team di HTC Turchia ha pubblicato su Facebook la lista ufficiale degli smartphone che dovrebbero ricevere l’aggiornamento ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

Nel grafico pubblicato sono presenti anche le date e, se i rumors non sbagliano, Ocack dovrebbe indicare il mese di Gennaio. Dunque, in sinstesi: HTC Sensation, Sensation XE, Sensation XL, Rezound, Amaze 4G, Evo Design 4G e Evo 3D, saranno gli “eletti” della casa taiwanese che a Gennaio riceveranno l’aggiornamento al Biscotto Gelato di Android.

E’ tutto? Certo che no, il team ha successivamente rimosso l’immagine senza dare spiegazione.. sintomo che HTC non abbia ancora scelto defitivamente i suoi piani riguardo gli aggiornamenti e probabilmente vorrà ampliare la lista per creare meno malcontento.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: HTC: le ultime su Android Ice Cream Sandwich | AndroidUp()

  • CiccioD

    Ho veramente molti dubbi che aggiornino il desire z…ormai l’hanno già accantonato!

    • Csantalco

      Non dirmi cosi….io ho un desire z e mi trovo benissimo

  • In realtà la tabella non è stata pubblicata da HTC Turchia, ma da un utente sulla pagina Facebook di HTC Turchia, che prontamente l’ha cancellata. Quindi nonostante il buzz ricevuto in blogosera, essa non ha alcun valore.

    • Anonimo

      Grazie per l’integrazione… tuttavia penso che ad occhio e croce saranno quelli ad essere aggiornati, ammenochè non vogliano togliersi dal mercato :D

      • Sono sbagliate le tempistiche (si parla addirittura di Dicembre 2011) e manca ad esempio il Desire S, mentre figura il Desire classico che già sappiamo rimarrà fuori.

Top