HTC pubblica l’infografica “Anatomia di un aggiornamento Android”

HTC-logo

HTC ha deciso di informare i propri utenti di quali siano tutti i passaggi attraverso cui deve passare un aggiornamento prima di poter arrivare sul proprio dispositivo. Per farlo ha scelto un’infografica, che mostra in maniera semplice e chiara il flusso di attività richiesto prima che una nuova versione di Android possa essere spedita ai telefoni.

Il processo non è, in realtà, complesso nell’insieme dei suoi passaggi; è ogni passaggio ad essere sufficientemente complesso da richiedere diverso tempo. Lo sviluppo è infatti il seguente:

  1. Google rilascia il PDK (Platform Development Kit) ai produttori e quindi rilascia una nuova versione di Android, di cui distribuisce il codice sorgente sia ad HTC che ai produttori di chipset;
  2. A questo punto sia HTC che i produttori di chipset valutano se e come effettuare l’aggiornamento: in caso uno dei due decida di non aggiornare il procedimento termina qui, altrimenti vengono iniziati i test su un nuovo Board Support Package fornito dal produttore di chipset;
  3. HTC verifica se può supportare un aggiornamento della Sense per i dispositivi esistenti; in caso positivo lo sviluppa e inizia i test interni;
  4. A questo punto il software viene inviato a Google perchè lo certifichi e viene poi spedito ai dispositivi.

Il processo è più lento nel caso in cui ci siano di mezzo degli operatori:

  1. (riprende dal punto 3) HTC deve lavorare con ciascun operatore perchè siano effettuate tutte le modifiche del caso ad applicazioni, servizi e così via;
  2. Inizia una fase di testing sia interno ad HTC che interno all’operatore, in cui si cercano i bug e si iniziano i test per la certificazione del software;
  3. Una volta superati i test serve comunque il “via libera” dell’operatore prima di poter distribuire l’aggiornamento ai telefoni.

Viene da sé che quando i dispositivi sono marchiati (“brandizzati”) da un operatore sia necessario più tempo, perchè HTC deve effettuare molto più lavoro di quello necessario per i dispositivi cosiddetti open market.

Un’infografica interessante che mostra, semplificando, un po’ dei dietro le quinte di un aggiornamento Android. A prima vista sembra un’operazione banale, ma in realtà dietro c’è molto più di quel che sembri.

HTC-Anatomy-of-an-Android

Via

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top