Project Ara in nuove foto reali, con un modulo dedicato alla salute

araphone

Paul Eremenko, l’uomo a capo di Project Ara, ha partecipato alla conferenza Engadget Expand e, ovviamente, ha portato con sé un prototipo funzionante dell’ormai vociferatissimo smartphone modulare Project Ara.

Eremenko ha mostrato sul palco un dispositivo funzionante, in grado non solo di accendersi ma di far anche girare in maniera corretta le applicazioni (Angry Birds, come mostrato in copertina). Una delle caratteristiche principali di Ara, ovvero la possibilità di estrarre “a caldo” (a sistema avviato) uno qualsiasi dei componenti (eccetto il processore, lo schermo e la RAM), è stata anch’essa protagonista sul palco di New York.

L’alto dirigente ha poi spiegato nel dettaglio il complesso sistema di alimentazione che permette ai moduli di funzionare e, cosa ben più interessante, ha mostrato un modulo per la rilevazione dell’ossigeno nel sangue, dando il via alle speculazioni sul possibile utilizzo di Ara come strumento per il monitoraggio della salute.

Ogni componente di Ara risiede in un modulo separato: memoria, fotocamera, schermo, processore etc. Quando i primi dispositivi Project Ara arriveranno sul mercato gli utenti avranno la possibilità di modificare radicalmente il dispositivo semplicemente aggiungendo e rimuovendo i componenti come se fossero pezzi di un puzzle.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Marco Svevi

    i telefoni si cambiano spesso anche per questioni estetiche, non solo per le prestazioni, e questo telefono in quanto a design sembra molto superato. Il grande pubblico vorrà sempre cambiare la forma del telefono. Questo progetto è carino ma non credo proprio che sfonderà nelle vendite

  • Questo Project Ara è una genialata.

  • Axelion

    Mah… io continuo a vederlo come uno smartphone poco ottimizzato e con poca batteria. Già non si riesce ad avere una modularità da pc fisso nei notebook, sperare di portarla con successo (commerciale) nei cellulari mi pare un’utopia, poi magari mi sbaglierò…

    • Marco Trapanà

      non sei l’unico a pensarlo … questa tecnologia sicuramente inizialmente avrà i suoi limiti, è ancora acerba e sicuramente mancherà l’ottimizzazione software … poi non sappiamo i prezzi, i limiti e le compatibilità … bisogna frenare l’entusiasmo

  • Igor Mishin

    Non vedo l’ora! Non dovremo più pagare 600 euro ogni volta per cambiare telefono ma ci basterà cambiare il pezzo che ci interessa!

    • marcoar

      Sei sicuro?
      Chi ti dice che tutti i moduli saranno compatibili?
      Chi ti dice che tutti i nuovi moduli saranno retro-compatibili con i vecchi da te in possesso?
      Chi ti dice che il prezzo dei singoli moduli sarà “economico”?

      • Igor Mishin

        La logica. Altrimenti non avrebbe senso. Anche perché la struttura rimane quella. Se poi hai un modulo con CPU che sopporta la definizione massima FHD è normale che se vuoi un display QHD dovrai cambiare anche CPU. Ma ovviamente costerà comunque meno che cambiare tutto il telefono. Altrimenti che senso avrebbe scusa?

        • marcoar

          La logica, come spesso abbiamo visto in questo settore, conta ben poco. Purtroppo

          • Igor Mishin

            Io rimango fiducioso, nel caso contrario continuerò a comprare terminali come Meizu o Xiaomi

      • Alex Cortinovis

        I moduli saranno compatibili tra di loro perché dovranno adottare lo stesso standard, e saranno tutti venduti sullo stesso store dedicato.

        • marcoar

          Mi sono spiegato male. Ciò che intendevo non era riferito allo standard ma al fatto che determinati moduli richiedano configurazioni minime di altri moduli… che so vuoi mettere un modulo per la fotocamera che registri video in 8k ma questo non tiè possibile se non adegui la cpu e la gpu del terminale (ipotizzando)

          • Alex Cortinovis

            Capisco il tuo discorso, ma non lo considero un problema perché la stessa situazione ce l’hai comunque anche sui computer fissi e non è mai stato un problema assemblarli.

          • marcoar

            Sicuramente non sarà un problema. Ma sarà economico?
            Questo secondo me è il punto di tutto

Top