L’Unione Europea vuole che il “diritto all’oblio” venga applicato da Google a livello globale

unione-europea-concorso-guardie-bandiera

L’Unione Europea vuole che il “diritto all’oblio” venga applicato da Google a livello globale e non solo nelle versioni europee del motore di ricerca. Per chi non conoscesse l’argomento, a partire da Maggio Big G ha iniziato ad accettare le richieste di cancellazione dai risultati di ricerca provenienti dai cittadini europei.

Chiunque ritenga inappropriati i risultati legati al proprio nome può chiedere a Google di deindicizzarli in modo che vengano “dimenticati”. La cancellazione non è tuttavia definitiva ma si limita unicamente alle varie versioni europee: Google.fr, Google.it etc. La ricerca globale (Google.com), viceversa, continua a mostrare tutti i risultati.

Negli ultimi giorni l’Unione Europea ha approvato una serie di linee guida riguardanti la privacy nelle quali, tra le altre cose, si richiede al colosso di Mountain View di estendere il diritto all’oblio a livello globale, senza limitazioni territoriali. I portavoce di Big G si sono affrettati a commentare dicendo che valuteranno attentamente la situazione non appena la UE renderà pubbliche le nuove linee guida.

Non c’è che dire, questo non è un momento particolarmente felice per Google in Europa.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Gigi

    W la censura!

  • gian

    Ma per l’UE esiste solo Google?
    E tutti gli altri motori di ricerca?
    Se si limitano al solo google la cosa è inutile… non la trovo su google, la cerco su bing, su yahoo, ecc

  • Kelt

    L’unione europea non ha proprio niente di meglio a cui pensare .-.

Top