L’Europa a Google: ecco come rispettare la privacy degli utenti

google-logo-874x288

Certo per Google non è proprio un periodo di buoni rapporti con l’Europa, con l’antitrust che chiede cambiamenti e paventa multe, ma pare che ci sia uno spiraglio che si apre per le travagliate vicende che coinvolgono il colosso della ricerca nel Vecchio Continente. La commissione per la protezione dei dati ha infatti dato a Google alcune linee guida per rispettare e proteggere meglio la privacy degli utenti.

Tra queste linee guida ci sono richieste di spiegazioni migliori del perché Google raccoglie i dati degli utenti e spiegazioni su come le informazioni sono trattate e se vengono condivise con terzi; tutti elementi non molto chiari finora all’utente comune.

D’altronde, la mossa di creare una sola privacy policy (da 60 che erano) ha semplificato molto le cose, ma forse le ha semplificate troppo lasciando l’utente poco protetto. Queste linee guida dovrebbero permettere a Google di migliorare i suoi termini di utilizzo senza impatti sui servizi e sui bilanci – anche se le multe da 150’000€ come quella emessa dalla Francia non sono certo una preoccupazione per Google, che fattura decine di miliardi l’anno.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • danitkd93

    il titolo è forviante… non parla di nessuna sentenza o linee guida con cui l’europa obbliga google il suo modo per rispettare la privacy degli utenti.

    • Ho modificato leggermente l’articolo, ora dovrebbe essere più comprensibile: “Tra queste linee guida
      ci sono richieste di spiegazioni migliori del perché Google raccoglie i dati degli
      utenti e spiegazioni su come le informazioni sono trattate e se vengono
      condivise con terzi”. Queste sono le linee guida rese pubbliche e riportate da Reuters, che ha pubblicato un articolo con un titolo pressoché identico al mio (http://www.reuters.com/article/2014/09/26/us-google-eu-privacy-idUSKCN0HL11320140926) e sono tutto ciò che si sa al momento.
      Se poi vuoi dirmi che anche Reuters pubblica titoli fuorvianti passiamo ad un altro livello…

      Approfondisci su http://www.tuttoandroid.net/news/leuropa-a-google-ecco-come-rispettare-la-privacy-degli-utenti-220527/
      Tra queste linee guida
      ci sono spiegazioni migliori del perché Google raccoglie i dati degli
      utenti e spiegazioni su come le informazioni sono trattate e se vengono
      condivise con terzi

      Approfondisci su http://www.tuttoandroid.net/news/leuropa-a-google-ecco-come-rispettare-la-privacy-degli-utenti-220527/
      Tra queste linee guida
      ci sono spiegazioni migliori del perché Google raccoglie i dati degli
      utenti e spiegazioni su come le informazioni sono trattate e se vengono
      condivise con terzi

      Approfondisci su http://www.tuttoandroid.net/news/leuropa-a-google-ecco-come-rispettare-la-privacy-degli-utenti-220527/

      • danitkd93

        No no adesso è molto meglio. Il problema è che prima dicevi che l’Europa ha chiesto a Google di rispettare la privacy degli utenti ma non parlavi del come… Nel titolo invece il messaggio che trasmettevi era il contrario.
        Mi scuso se in qualche modo la mia critica possa averti arrecato offesa… Non era mia intenzione offendere nessuno.

        • Nessuna offesa, ma mi stupisce che ora vada bene e prima no dato che ho cambiato due parole: nel pezzo citato nel commento precedente ho aggiunto “richieste di”, il resto dell’articolo è rimasto perfettamente identico e non è stato toccato.
          Il titolo, comunque, trasmette esattamente il messaggio che volevo: l’Europa ha detto a Google come rispettare la privacy degli utenti.

          • danitkd93

            la commissione per la protezione dei dati ha infatti dato a Google alcune linee guida (…) tra queste linee guida ci sono spiegazioni migliori del perché google raccoglie i dati…

            detto così è la stessa commissione a dare a google linee guida in cui ci sono migliori spiegazioni del perché google (stessa) raccoglie i dati… come se si lasciasse intendere che per l’europa google raccoglie i dati dell’utente omettendo i veri motivi per cui lo faccia, rilasciando solo motivazioni vaghe e insufficienti.

            la commissione per la protezione dei dati ha infatti dato a Google alcune linee guida (…) tra queste linee guida ci sono richieste di spiegazioni migliori del perché google raccoglie i dati…

            ora invece la commissione da a google linee guida tra cui ci sono richieste di migliori spiegazioni ecc.
            Quindi se prima la commissione ha accusato google di non rispettare la privacy degli utenti senza dire a google il perché e come fare per risolvere il problema, ora la commissione ha fatto a google delle richieste ben precise per liberarsi dalle accuse e quindi c’è coerenza con il titolo dell’articolo.

            la differenza è sottile ma essenziale secondo me.

            Comunque ci tengo a ringraziare per il lavoro che hai svolto e per aver dato credito a una critica di un semplice utente per migliorarlo ulteriormente. :)

          • Allora ho fatto bene a modificare il pezzo in quel modo :D
            Trovo che il “semplice utente” vada sempre ascoltato perché è quello che tiene in piedi la baracca e che fornisce critiche e consigli utilissimi. Siamo qui per voi, saremmo degli stolti a non ascoltarvi! :)
            Grazie della critica da un lato e della risposta dall’altro!

  • Pingback: L’Europa a Google: ecco come rispettare la privacy degli utenti - RSS News.it()

Top