Google Chromecast: l’accoppiamento con i dispositivi è ad ultrasuoni

51471-chromecast

Google Chromecast, per la comunicazione con i dispositivi che non sono connessi alla stessa rete, userà un nuovo ed ulteriore sistema molto intelligente. A quanto pare la chiavetta HDMI di Google saprà con quali dispositivi dialogare attraverso un sistema di emissione di ultra suoni. Questo sistema, sfruttando frequenze sonore che noi non possiamo sentire, funziona in un modo abbastanza semplice, a spiegarlo è stato John Affaki, direttore dello sviluppo di Chromecast, al Google I/O 2014.

In pratica, attivando la ricerca di dispositivi nelle vicinanze su Chromecast, la chiavetta inizierà ad emettere un suono attraverso il televisore con una frequenza tale da essere chiamato “ultrasuono” e che noi non sentiremo affatto. I dispositivi mobili che elaboreranno questo suono e, una volta stabilita la connessione, sarà possibile inviare contenuti alla nostra Chromecast anche se un dispositivo non è connesso alla stessa rete wireless.

Questa funzione, come sapevamo già, deve ancora arrivare con il prossimo aggiornamento del firmware di Chromecast e pare che sia da relazionare alla recente acquisizione di SlickLogin da parte di Google. Non appena avremo notizie del rilascio di quest’aggiornamento, vi informeremo prima possibile. Intanto usate il box dei commenti per farci sapere che ne pensate.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • gigi

    Idea poco “intelligente” (evito toni non consoni…) sia per il fatto che non ha senso non usare il wi-fi, già presente su qualunque dispositivo Android, sia perché avrebbe una velocità di trasferimento inferiore al già lento sistema a infrarossi, infine sia perché danneggerebbe l’udito e il sistema nervoso dei numerosi animali domestici presenti nelle case.
    Un vero fail…

  • Morgan

    e se con un ultrasuono induce le persone a guardare le pubblicità o altre cose illecite ?:D

    • Nazareno Pisani

      Non la potremo sentire, sarebbe solo “suono” sprecato! :P

      • Morgan

        Wow che ultra :D

  • MaxArt

    Da non usare quando ci sono cani in giro!

    • Nazareno Pisani

      Potrebbero mandare in streaming qualcosa? :S

      • MaxArt

        Dei latrati, molto probabilmente XD

    • lucio

      infatti la trovo assurda come idea. meglio il wifi

      • MaxArt

        “Assurda” no, ma sicuramente va usata con cautela.
        Spero che avvisino in maniera molto chiara del pericolo per gli animali.

        • lucio

          si ma che vantaggi porta? marketing?

          • MaxArt

            Il vantaggio è che non è necessario accoppiare un dispositivo a Chromecast usando la rete wifi. Utile per un casting “temporaneo” da una fonte esterna.

            Per l’operatività normale, la wifi è la strada corretta.

  • Pingback: Google Chromecast: l’accoppiamento con i dispositivi è ad ultasuoni - RSS News.it()

Top