Google chiede agli sviluppatori di inserire il loro indirizzo di casa

google-play-store

Nel mondo digitale, in particolare in quello delle apps, la comunicazione tra sviluppatore ed utente è di fondamentale importanza. Gli utenti desiderano segnalare eventuali problemi, bug e miglioramenti e gli sviluppatori proprio grazie a questa comunicazione hanno il privilegio di poter migliorare il loro sviluppo per offrire un’applicazione che soddisfi gran parte dell’utenza. Il Play Store è apprezzato perché rende molto facile questa comunicazione e Google, da parte sua, cerca di porre sempre molta attenzione a questo particolare.

A partire dal 30 settembre, i termini di servizio per gli sviluppatori sul Play Store subiranno una variazione; “aggiungi un indirizzo fisico di contatto“, è ciò che recitano i nuovi termini. Questo indirizzo sarà visibile pubblicamente nelle informazioni che trovate nella pagine di un’applicazione. L’inserimento di questo dato è obbligatorio per le applicazioni a pagamento o con acquisti in-app, pena la possibile rimozione della stessa dal Play Store.

Per aziende importanti come ad esempio Facebook, Twitter, Amazon ecc… questo non dovrebbe essere un problema, ma la cosa è ben diversa per un semplice sviluppatore che lavora direttamente dalla sua abitazione. Cosa ne pensate di questa nuova regola ? Pensate che sia una violazione di privacy ? Ditecelo nel box dei commenti.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • lordzenzo

    dare l’indirizzo di casa? sono matti… quando sara obbligatorio io metterò questo 1600 Amphitheatre ParkwayMountain View, CA 94043

  • Iced

    ricevuto… sono matti… come dare l’indirizzo al primo demente che si inca**a per qualcosa della tua app e ti aspetta sotto casa… alla faccia della privacy… che lo debbano avere loro ok… ma pubblico???? sono matti… vogliono ammazzare del tutto lo sviluppo “personale” in favore delle aziende… ecco perchè lo fanno…

  • Pingback: Play Store: le caselle postali potrebbero non bastare agli sviluppatori per le nuove regole di pubblicazione - Tutto Android()

  • LucaMs

    Fanno bene! L’importante è che vengano anche pubblicati gli indirizzi di casa di tutti i manager di Google!

  • Lupo Lucio

    Io sono sia d’accordo sia in disaccordo, ovvero, è giusto che sia obbligatorio per il fatto delle app malevole e altre stron*ate varie, però non trovo giusto che sia visibile a tutti, dovrebbe rimanere privato ed essere fornito solo a chi lo richiede con una motivazione molto valida, facendo così google si sta dando la zappa sui piedi e non ci sarà più nessuno che farà app tranne le grandi aziende…

  • Alphagamma

    Farà felice chi invia la pubblicità per posta e gli stalker..

  • io sono uno sviluppatore. La decisione di google non mi piace per niente. Quello che in molti non sanno è che i rimborsi vengono gestisti solo da google e non dallo sviluppatore, noi non possiamo toccarr i “soldi”.gli acquisti delle app vengono pagate mensilmente da google tramite bonifico allo sviluppatore dopo aver tolto il 33% di tasse ecc. in pratica se un app costa 1€,allo sviluppatore viene riconoscito circa 60 centesimi (in italia). in pratica se uno ora acquista una mia app, i suoi soldi mi arriveranno tra 40giorni,non sono immediati, quindi google riesce a tutelare gli acquirenti nel caso di acquisto di app “malevola”, dando il rimborso automatico. di solito queste app vengono scovate nel giro di pochi giorni, quindi lo pseudo sviluppatore non riceverà mai nulla. Oltretutto google di me sa già tutto, per aprire un account sul play store ho dovuto mandare fotocopie di documenti e ho dovuto fare parecchie verifiche. Questa cosa dell’indirizzo la trovo assurda

  • fla

    così magari qualche pazzo se si scarica un’apps malevola prende un bastone e va a punire….suvvia, ci deve essere un controllo da Google non fornire un’indirizzo affinché uno vada a cercare chi ti ha venduto una fregatura, suvvia. Certo è che si dovrebbe pur sapere da dove viene un’apps, una sede o a chi rivolgersi per avere un rimborso. Servono regole.

  • Asen Georgiev

    Appena ho letto la notizia ho pensato del perché. La risposta mi è saltata subito; tutti quelli che fanno app malevoli, se mettono il loro indirizzo possono essere rintracciati e messi alla giustizia. Quelli che osano mettere un indirizzo diverso andrebbero in guai ancora più grandi. Credo che Google lo faccia per questo, non che importa loro dove vive il buono sviluppatore che fa il suo lavoro correttamente per il bene pubblico.

  • Alessandro

    Per gli sviluppatori indipendenti, che lavorano di notte, e che magri utilizzano in app Billings per permettere ai propri utenti di fatte delle piccole donazioni, obbligare di rendere pubblico il proprio indirizzo di casa è una violazione della privacy e una pazzia!
    Spero che Google possa rivalutare questa scelta…

  • Davide Granzotto

    Ci sono le caselle postali, eh? Non penso sia un problema.

  • Shinral

    Così la finanza può venire a bussare alle porte degli sviluppatori

  • Alberto97

    Perchè? Semplicissimo! Così ci si ritrova gli utenti non soddisfatti con i forconi sotto casa

  • danitkd93

    una sola domanda… Perche???

  • Alessio

    Una enorme cazzata!

  • Gigi

    Ottima cosa

    • Reme

      Dammi una motivazione

    • Metto il tuo di indirizzo allora.

  • Pingback: Google chiede agli sviluppatori di inserire il loro indirizzo di casa - RSS News.it()

Top