Prince of Persia Classic Gratis, la recensione completa

Nella giornata di ieri vi abbiamo prontamente informato dell’arrivo di Prince of Persia su Google Play. Grazie ad Ubisoft Entertainment abbiamo la possibilità di immergerci in quelle ambientazioni che, alla maggior parte di noi, rievocano infiniti ricordi.

Il gioco era disponibile sullo store Android al prezzo di 2,39 euro, ma avrete l’incredibile possibilità di scaricare il titolo a prezzo zero, infatti, su Google Play è arrivato Prince of Persia Classic Free. Varrà la pena scaricare questo famoso gioco? Non tutti ricorderanno di cosa si tratta, forse alcuni non hanno nemmeno assistito al periodo in cui Prince Of Persia regnava!

Nel lontano 1989 venne lanciata la prima versione di questo videogames che arrivo sull’Apple II, ma in seguito vennero rilasciate ulteriori versioni per altre console, come Amiga, Atari fino a raggiungere perfino il Game Boy ed altre piattaforme importanti.

Gameplay

La trama del videogioco si svolge nell’antica Persia e troviamo il classico eroe che vuole cercare di salvare la Principessa rapita da un perfido sultano che aspira al divenire il padrone del regno. Il nemico principale del gioco è Jaffar che impedisce ai giovani di coronare il loro amore per poter divenire il nuovo sovrano. Il vostro scopo è quello di condurre l’avventuriero dalla sua amata per impedire il matrimonio voluto da Jaffar.

La storia potrebbe sembrare non originale, ma considerando la sua data di nascita possiamo ritenerci davvero più che soddisfatti. Prince of Persia è un platform game 2D che riuscirà davvero a sorprendervi, infatti, la storia ha quel retrogusto nostalgico, ma la grafica è stata completamente modernizzato dalla casa sviluppatrice quindi anche coloro che non amano lo stile retrò potranno cimentarsi in questa antica missione.

Per riuscire a completare lo scopo del gioco dovrete condurre il principe in svariate missioni su scenari intrisi di trappole e nemici che cercheranno di uccidere il ribelle che si oppone al volere del sultano. Il protagonista potrà essere condotto senza paura in queste pericolose missioni essendo dotato di agilità e, soprattutto, della sua spada.

Durante la prima missione dovrete cavarvela senza fare affidamento sulla valorosa arma del Principe, ma non avrete nemmeno necessità di utilizzarla, visto che vi toccherà solo usare l’abilità del protagonista e la vostra astuzia. Verrete posti dinanzi a una quantità infinita di trappole:  i pavimenti mobili, le punte acuminate che escono dal terreno sporco di sangue, ghigliottine che scendono dai muri e, soprattutto, burroni.

La principale difficoltà, infatti, risiede proprio nel saltare da una piattaforma all’altra senza precipitare verso il basso. I controlli vi offrono la possibilità non solo di saltare, ma anche di rotolare, scendere lentamente dalle piattaforme e di arrampicarvi.

Oltre a queste utili azioni avrete l’opportunità di direzionare il protagonista con un comodo d-pad che vi consentirà di correre o semplicemente di camminare lentamente. Solo in occasione di nemici da abbattere compariranno i bottoni touschreen per usare la vostra sciabola. Questi ultimi saranno sia dei normali uomini persiani, ma anche dei pericolosi mostri come scheletri immortali.

A disposizione avrete tre vite che potranno essere recuperate attraverso delle ampolle magiche che saranno nascoste nei livelli e, inoltre, potrete trovare anche la pozione magica che aggiunge un’ulteriore vita al Principe.

Il gioco vi costringe anche ad usare il vostro ingegno, infatti, non sarà difficile perdersi fra le tante piattaforme persiane del gioco che nasconderanno adeguatamente la via di fuga finale. Molto spesso, fortunatamente, una farfalla vi indicherà la strada.

Non pensate di raggiungere la fine del livello e trovare l’uscita posta al termine, infatti, dovrete anche cimentarvi nel riuscire a capire come raggiungerla e, soprattutto, come aprire questa misteriosa porta! Oltre alle trappole e ai nemici, dunque, ci saranno anche degli enigmi da svelare.

Grafica e suoni

La nuova grafica di Prince of Persia è molto soddisfacente, gli sviluppatori hanno fatto un ottimo lavoro. Il gioco, come abbiamo detto, è ambientato in Persia e l’intera grafica mette in mostra uno stile persiano che non sarà assolutamente ripetitiva. Le scene, nei vari livelli, saranno diverse grazie alle strutture e i colori che si differenzieranno notevolmente. La musica è completamente assente durante la missione, ma saranno presenti gli effetti sonori generati dal protagonista, come i passi e il rumore della spada e molto altro.

Conclusione

Prince of Persia Classic Free vi consente di immergervi in quest’antica missione senza spendere nemmeno un centesimo. I livelli iniziali saranno offerti gratuitamente, ma successivamente le missioni dovranno essere sbloccate con delle monete che potranno acquistate anche a pagamento.

Il classico gioco che si blocca immediatamente? No, con un po’ di pazienza potrete ottenere molte monete scaricando dei particolari giochi. Certo, non sarà il massimo, ma per Prince of Persia questo ed altro, sempre se non volete acquistare direttamente la versione full.

Unica pecca: il gioco non funziona sul mio Samsung Galaxy S II (la grafica era sostituita da un fascio di luce), mentre sul Galaxy Tab 2 non ho avuto nessun problema.

Qui sotto trovate il video di presentazioni e il link per scaricare il game.

 [app]org.ubisoft.freemium.POPClassic[/app]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top