Monsters U: Catch Archie: un runner game firmato Disney

Monsters-U-icona

Disney ci sta dando dentro con i giochi mobile e dopo aver visto il simpatico Dov’è il mio Topolino, la casa sviluppatrice sforna un nuovo runner game: Monsters U: Catch Archie. Questa volta il game anticipa il film d’animazione in uscita: Monsters University che arriverà nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 21 agosto 2013.

Ormai questo metodo per sponsorizzare i film è molto usato, ma non sempre i giochi sono all’altezza delle aspettative degli utenti. Ad esempio, molti giocatori confidavano che questo game fosse un altro piccolo capolavoro firmato Disney, ma possiamo davvero dire che sia così?

Gameplay

Per prima cosa ci troviamo dinanzi ad un classico, per non dire banale, runner game. Già il genere potrebbe far storcere il naso a chi è ormai stufo di questi giochi che risultano sempre molto simili tra di loro. Solitamente facciamo una cernita tra i vari titoli, cercando di prendere solo i migliori. Monsters U: Catch Archie rientrerà in questa stretta selezione? La risposta non è ovviamente oggettiva, ma tra i vari giochi di corsa che abbiamo testato questo titolo non riesce ad eccellere.

Tra i tanti mostri del film d’animazione solo sarà presente solo il simpatico Mike Wazowski. La creatura verde dotata di un singolo occhio enorme tenterà disperatamente di acciuffare Archie, il maialino che sembra essere la mascotte dell’università dei mostri.

Monsters U (1)

Il personaggio, dunque, si troverà a correre nei viali del campus americano per acciuffare la bestiola che sfreccerà a zampe levate. Troviamo i normali elementi di ogni runner game: ostacoli da superare e classici movimenti per non incappare in questi pericoli. Wazowski dovrà scivolare, saltare e scansare ogni sorta di oggetto che sarà posizionato lungo il percorso: lavagne, alberi, cartelloni, biciclette e molto altro ancora.

Quando raggiungerete il maialino, sulla sua schiena comparirà un bottone da premere in modo che Mike possa saltargli in groppa. Per non farvi sfuggire la mascotte dovrete riuscire a cavalcarlo senza cadere, quindi ci sarà bisogno di tappare sullo schermo per non sbilanciare troppo il personaggio.

Durante la corsa non dovrete solo pensare a raggiungere la bestiola ed evitare gli ostacoli, ma dovrete anche raccogliere gli stemmi dell’università dei mostri.

La parola per definire questo titolo è soprattutto una: ripetitivo. E’ questo quello che potrebbero pensare la maggior parte dei giocatori e molti hanno paragonato questo game al già famoso Subway Surfers.

Monsters U (2)

Grafica e suoni

Disney, come sempre, cura l’aspetto grafico del gioco. Siamo nel campus dei mostri ed i personaggi corrono lungo le sue stradine. Il tutto si svolge di sera, dunque, i corridori saranno accompagnati da una luce soffusa che sembra emessa dalle luminarie presenti nei giardini dell’università.

Ogni livello sarà generato casualmente, dunque, non sarà mai identico, ma questo non significa che non incontreremo sempre gli stessi oggetti e le stesse ambientazioni. Anche qui, dunque, ci scontriamo con la ripetitività del game.

Simpatica musica di accompagnamento con qualche verso emesso dai personaggi, ad esempio Mike all’inizio griderà il nome del maialino.

Conclusione

Un runner game gratuito che andrà scaricato soprattutto se amate Monsters e Co e attendete il nuovo film d’animazione. Non possiamo definire il gioco originale e nemmeno longevo: a disposizione avrete solo 10 missioni, ma dopo aver visto la prima sarà come aver scoperto l’intero game.

Per un’esperienza più completa, la descrizione del game ci consiglia il gioco Monsters University che ci permette di sfruttare anche altri personaggi (i mostri) per correre, ma questa volta costa € 0,75.

Google Play | Monsters U: Catch Archie

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top