Kaia’s Quest, un nuovo complesso puzzle game per Android!

Kaias Quest

Questa sera vogliamo presentarvi un gioco che riuscirà ad attivare il vostro cervello, dunque, abbiamo intenzione di suggerirvi un nuovo puzzle game arrivato su Google Play.

Niente giochi in stile Cut The Rope, bensì ci troviamo dinanzi ad un titolo abbastanza diverso ed anche originale: Kaia’s Quest, realizzato dall’affermato sviluppatore Big Fish Games. Trama interessante, gioco appassionante e, soprattutto, complesso tanto da farvi andare in crisi.

Kaias Quest

Gameplay

La casa sviluppatrice ha curato per prima cosa la storia che si cela dietro le avventure della piccola protagonista. L’applicazione parte con un video introduttivo che vi spiega, appunto, l’incipit della missione. Kaia è una giovane ragazza che si cimenterà in una difficile impresa per riuscire a salvare il fratello più piccolo. Quest’ultimo è stato rapito da un malvagio mostro che per nasconderlo userà infiniti enigmi.

Il vostro cervello riuscirà a superare tutti i complessi livelli? In ogni missione, Kaia potrà camminare solo ed esclusivamente con il vostro aiuto. Avrete il compito di tracciare dei percorsi con il dito per far attraversare lo stage alla giovane ragazza. Il pavimento è costellato da una serie di tasselli ed ognuno rappresenta “una mossa”. Potrete disegnare percorsi fino a 10 tessere per volta, per proseguire bisognerà tracciare una nuova linea direzionale.

    

In ogni missione lo scopo non sarà solo quello di raggiungere velocemente l’uscita (il tempo impiegato per superare il livello è di fondamentale importanza), dovrete riuscire a risolvere gli enigmi presenti. Per attraversare lo stage dovrete abbassare delle porte tramite alcuni tasselli colorati, attivabile mediante il tocco della protagonista. Solo la combinazione giusta riuscirà ad aprire tutte le porte.

Inoltre, in ogni livello, se volete conquistare il massimo delle stelle, ci sarà bisogno di liberare un dolce cucciolo di cane rinchiuso in una gabbia di legno. Per raggiungere l’animaletto dovrete capire come aprire il giusto portone.

Nei successi livelli, arriveranno sempre maggiori impedimenti. Ad esempio, Kaia dovrà spostare dei box per attivare dei tasselli che richiedono maggiore pressione per aprire le varie porte colorate. I contenitori non saranno gli unici elementi aggiuntivi che renderanno la missione ancora più complessa, ma arriveranno leve da girare ed anche una marea di power-up che cercheranno di facilitarvi i livelli.

    

Il sistema di gioco, in particolar modo su smartphone, potrebbe non essere proprio facile da gestire. Il percorso dovrà essere disegnato con il dito, ma delle volte potreste casualmente toccare delle caselle se non volete che la giovane ragazza vada. Basta un po’ di tempo per prendere confidenza con i controlli.

Grafica e suoni

Kaia’s Quest sfoggia un’interessante grafica a partire dal filmato iniziale che vi spiegherà la triste storia che ha dato inizio all’avventura. Successivamente vi troverete in tanti stage diversi che risulteranno abbastanza schematici, visto che la protagonista potrà muoversi attraverso dei tasselli quadrati. Le ambientazioni cambiano di livello in livello: abbiamo 100 missioni in 5 mondi unici.

Ci ha colpito particolarmente la musica di sottofondo che risulta incredibilmente rilassante e vi accompagnerà nel migliore dei modi durante la complessa avventura.

Conclusione

Kaia’s Quest è disponibile su Google Play in due versioni: la prima gratuita che vi permetterà di conoscere il gioco, mentre la seconda completa potrà essere sia comprata dall’interno del gioco sia scaricata dallo store al prezzo di 1,53 euro. Quest’ultima include i 100 livelli disposti in 5 mondi differenti.


[app]com.bigfishgames.kaiasquestgoogfree[/app]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top