Dov’è il mio Perry?, la recensione completa del nuovo gioco Disney

Dov'è il mio Perry
| 2 luglio, 2012 | 1 commento
Giochi Android

Vi abbiamo già parlato del nuovo titolo presentato dalla Disney: “Dov’è il mio Perry?”. Si tratta di un gioco che prende ispirazione dal cartone animato Phineas e Ferb, prodotto da Disney Channel. Impossibile non notare la netta somiglianza al precedente game sfornato dalla famosa casa, stiamo parlando di “Dov’è la mia acqua?”.

Il nuovo game, pur proponendo lo stesso meccanismo di gioco, riuscirà ad intrattenervi in modo magistrale grazie alla sua massima qualità e alla divertente trama.

Gameplay

Prima di presentarvi il gioco nello specifico, vogliamo parlarvi della sua storia e soprattutto della serie d’animazione statunitense. Phineas e Ferb sono due bambini che posseggono una menta eccelsa e, grazie ad essa, riescono a sfornare delle incredibili invenzioni. La loro sorellastra Candace, però, cercherà in ogni modo di farli scoprire dalla mamma a cui i giovani ragazzi tentano di nascondere tutti loro marchingegni. Perry, protagonista di questo nuovo gioco per Android, è il buffo e geniale ornitorinco di Ferb. I ragazzi ignorano che questo animali in realtà è un agente segreto che lotta costantemente contro il malvagio Dottor Heinz Doofenshmirtz!

Ancora una volta l’Agente P (nome in codice dell’ornitorinco) andrà in missione, ma in quest’avventura avrà bisogno di un po’ di aiuto! Proprio come in Where’s My Water? dovrete riuscire a trasportare l’acqua, che si trova nel sottosuolo, nel il becco della doccia per alimentare i tubi che trasportano Perry! In questo nuovo gioco, difatti, l’obiettivo non sarà quello di realizzare il sogno dell’alligatore, che vuole farsi delle belle docce, ma fornire energia per fare arrivare l’agente segreto a destinazione.

    

Per riuscirci, ci sarà bisogno di trasportare l’acqua nei punti giusti cancellando il terreno che intralcia il suo passaggio. Il liquido potrà fuoriuscire da alcuni rubinetti, arrivare dal cielo come pioggia o semplicemente essere dell’acqua stagnata che si trova nel sottosuolo. Durante la missione non dovrete solo raggiungere la via “d’uscita”, ma anche conquistare i vari nani da giardino che in “Dov’è il mio Perry?” prendono il posto delle paperelle dell’altro titolo Disney. Inoltre, all’interno dei livelli, non vi converrà segnare solo il percorso, ma dovrete scavare anche nei pressi per trovare i dossier e oggetti top secret.

    

Oltre ad essere un game divertente, questo gioco risulterà anche molto intelligente. Tramite delle invenzioni ideate dal Dottor Heinz Doofenshmirtz dovrete trasformare l’acqua passando per nelle sue tante forme. Bisognerà sfruttare i laser del malvagio antagonista per riuscire a modificare lo stato dell’acqua.

    

  • Il “Caldo-inatore” vi consente di trasformare il liquido in vapore e, in questo modo, potrete far salire il fumo verso l’alto. Altre volte l’invenzione vi servirà per sciogliere il ghiaccio ed ottenere l’acqua.
  • Il “Freddo-inatore” riuscirà a gelare l’acqua e a trasformare il vapore in semplice acqua.
  • Il “Festegg-inatore“, inviene, risucchierà l’acqua facendola sparire. Inoltre, quando il liquido sarà aspirato sarà trasformato in coriandoli che si spargeranno per tutto il livello! Per superare quest’invenzione dovrete cercare una via alternativa oppure bloccarla attivando delle pedane che andranno a inibire l’aspiratore.

I livelli più complessi includeranno anche molteplici macchinari contemporaneamente e, dunque, dovrete riuscire a capire come trasportare l’acqua, mutandola in varie forme, per prendere gli gnomi e fornire energia a Perry. Si tratta, dunque, di un puzzle game con i fiocchi!

    

In Dov’è il mio Perry? dovrete superare più di 80 livelli che saranno suddivisi in 4 capitoli. Ogni quadro potrà essere sbloccato dopo aver conquistato un certo numero di gnomi.

    

Grafica e suoni

Oltre ad essere molto divertente, Dov’è il mio Perry? non poteva non offrire anche una grafica di ottima qualità. La Disney si è concentrata molto  su questo aspetto ed ha svolto un buon lavoro, anche se ricorda un po’ troppo quello effettuato per Dov’è la mia acqua. Il gioco risulta colorato, simpatico e dotato di una qualità tale che sembrerà proprio di essere nel cartone animato. Durante i livelli appariranno anche dei sottotitoli italiani, accompagnate da voci americane, che raccontano la storia in corso di Perry vs Dottor Heinz Doofenshmirtz.

    

Conclusione

Avete amato “Dov’è la mia acqua?” Allora non potrete non impazzire per “Dov’è il mio Perry?“! Il gioco non è gratuito, ma viene offerto al piccolo prezzo di 0,79 € e aggiornamenti gratuiti. Ogni centesimo è assolutamente meritato. La Disney ha nuovamente colpito i suoi fan.

Qui sotto trovate il link per effettuare il download ed il fantastico trailer del game.

 [app]com.disney.WMP[/app]

Condividi l'articolo sui Social!

Disney Dov'è il mio Perry? giochi android Recensione Where's my Perry?