App Nursery: Juny Tug of War (Tiro Alla Fune)

Juny Tug of War-icona

Probabilmente quasi nessuno di noi si cimenta ancora nel fatico gioco del Tiro Alla Fune che, come sicuramente saprete, si basa sulla forza e la resistenza degli sfidanti. Forse in spiaggia ci avrete provato, ma oggi vogliamo presentarvi una nuova applicazione arrivata sul Play Store che vi permetterà di rivivere questa antica competizione. Stiamo parlando di Juny Tug of War, un gioco italiano sviluppato da Maurizio Gallesi che ci permette, appunto, di sfidare altri utenti in questa gara.

Non dovrete, ovviamente, tirare nessuna reale corda, ma semplicemente far scorrere rapidamente la fune che sarà situata alla destra del vostro display. Durante lo scroll appariranno anche dei bonus, degli oggetti che vi aiuteranno a vincere la sfida, ma dovrete prestare attenzione poiché non tutti andranno presi. Alcuni, infatti, potrebbero anche danneggiare e aiutare l’avversario a trionfare.

Juny Tug of War vi permette sia di sfidare giocatori non reali sia di immergervi in delle sfide in cui potrete incontrare i vostri amici di Facebook. Ogni “combattimento” sarà diverso grazie ai personaggi differenti e ai vari sfondi presenti.

Lo sviluppatore ci mette a disposizione due versioni del gioco: free e pro. La prima può essere scaricata gratuitamente, ma include dei limiti. La variante a pagamento, disponibile al prezzo di € 1,50, vi permetterà di sfidare gli amici di Facebook, organizzare sfide tra gruppi di amici e visualizzare le statistiche. Juny Tug of War Pro, secondo il nostro giudizio, risulta un po’ troppo cara.

Google Play | Juny Tug of War Free | Juny Tug of War Pro

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top