Editoriale: Samsung ha capito

Tgeltaayehxnx

Io so che Samsung ha capito. Io so che ha capito perchè ho assistito alla presentazione degli ultimi prodotti e ho visto come ha organizzato il lancio. Ho visto come ha cercato di tenere nascosto fino all’ultimo un prodotto che si preannuncia essere il prodotto tecnologico dell’anno. Ho visto, ho osservato, e ho tratto conclusioni. Che dicono che Samsung ha capito, finalmente.

Non si tratta di considerazioni filosofiche, di complessi concetti di marketing o di comunicazione aziendale, di promozione dei prodotti o di creazione degli stessi. Niente di tutto questo. Si tratta di gestione delle informazioni sul prodotto e del prodotto stessoprima, durante e dopo il lancio.

Samsung ha capito un fatto essenziale, estremamente semplice eppure raramente applicato che è schematizzabile in tre semplici regole:

  • bisogna tenere segreto il prodotto fino alla presentazione,
  • presentarlo con grandi eventi,
  • e lanciarlo sul mercato poco dopo questi.

Lasciarsi sfuggire notizie prima della presentazione e lanciare il prodotto magari mesi dopo il suo annuncio non può che essere deleterio: è inevitabile che in entrambi i casi vada a scemare totalmente l’elemento di curiosità e novità che è così fortemente legato al successo di un prodotto.

Se io conosco già un prodotto e ne seguo lo sviluppo è inevitabile che io sia meno curioso rispetto al prodotto stesso. Quando avviene l’annuncio ufficiale, quindi, è normale che l’utente non sia entusiasmato e non abbia quella che in ambito giovanile è detta “scimmia” a spingerlo ad acquistare il prodotto.

Lo stesso discorso è valido per la commercializzazione: se un prodotto viene lanciato troppo oltre l’annuncio perde inevitabilmente di interesse, visto che nel frattempo escono altri prodotti in competizione e si può essere tentati dalla concorrenza, optando quindi per altri dispositivi.

La presentazione deve avvenire in grande stile e con eventi che siano particolari. Gli eventi stessi devono essere molto ben organizzati e memorabili, gli eventi stessi devono essere degli eventi per il mondo tecnologico.

Tenere segreto un prodotto fino al suo annuncio e cominciare la sua commercializzazione entro breve tempo è sinonimo di successo e Samsung l’ha capito bene. È sufficiente osservare come sono stati lanciati il Galaxy S III, il Galaxy Note II ed il Galaxy Note 10.1 per rendersi conto che Samsung applica alla lettera queste tre semplici regole d’oro – con grande profitto!

Parte del successo della società koreana è dovuto a questa strategia, oltre ad altri fattori. Ad esempio il supporto post-vendita, l’introduzione di funzionalità aggiuntive, il posizionamento e il trattamento dei prodotti in fasce premium, l’istituzione di un “club premium” per i possessori dei top di gamma, la presentazione di un nuovo modello per fascia all’anno (il Galaxy S II è stato presentato un anno dopo il Galaxy S, e così il Galaxy Note II con il Galaxy Note, ecc)… Tutto concorre a migliorare l’immagine e a rendere i prodotti ricercati e desiderati dagli utenti.

Tutto questo non è stato compreso per nulla da LG, ad esempio. L’Optimus Vu è stato annunciato a Febbraio, ma nemmeno è uscito sul mercato che già c’è l’Optimus Vu 2. L’Optimus G, invece, perde completamente di attrattiva: tutte le sue caratteristiche sono spiegate a mano a mano che viene sviluppato, estinguendo la curiosità degli utenti. Gli aggiornamenti sono costantemente in ritardo e nel limbo (chi ha detto “Optimus Dual”?). Insomma, un disastro completo – e basta sentire il parere degli utenti per rendersene conto.

Il PadFone di ASUS, invece, è un prodotto unico nel suo genere: anche se ASUS l’ha svelato un anno prima della sua commercializzazione non ha perso di interesse perchè è rimasto senza rivali. In questo caso ci si può permettere di ritardare e di “sgarrare”, ma bisogna in ogni caso essere molto attenti.

Questi sono solo alcuni elementi da prendere in considerazione in un discorso molto più ampio e molto più complesso, ma che aiutano a capire il successo di Samsung e l’insuccesso di tante altre compagnie.

Questo articolo non vuole essere un manuale di marketing, poichè non è questo il mio campo: è però una serie di riflessioni ed un’analisi che penso possano essere condivisibili e riscontrabili anche da altri. È importante però sapere la vostra opinione e cosa ne pensiate, dunque vi invito a scrivere il vostro parere nella discussione sul forum.

Nota: questo articolo è un editoriale e, in quanto tale, rispecchia l’opinione di chi scrive senza voler assumere caratteri di notizia oggettiva o di cronaca dei fatti. Esso è un articolo in cui vengono esposte le opinioni personali dello scrivente e, in quanto tale, non è oggettivo e può essere contrario all’opinione di chi legge. Invitiamo tutti i lettori a commentare tramite gli appositi strumenti mantenendo il rispetto e la civiltà.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • se Madre Natura portasse in tribunale Apple sostenendo che ha copiato da lei, gli utenti Apple sosterrebbero che non ha saputo inventare una innovativa strategia di marketing…

  • darkechelon90

    è vero, tutti ci aspettavamo un aggiornamento più celere dell’s3 a jelly bean, ma non vedo il motivo per cui accanirsi con qualcuno, soprattutto col sistema operativo android che non c’entra niente.
    Il GS3 è già un telefono pronto e senza bug, se jelly bean non fosse esistito a quest’ora nessuno avrebbe richiesto aggiornamenti imminenti, il problema è che tutti hanno la fissa di avere sempre l’ultima versione, ma android non funziona così, quindi o vi prendete un nexus o passate ad apple, in cui in entrambi i casi i dispositivi vengono aggiornati direttamente da chi crea il software.
    Nessuno obbliga samsung a rilasciare un aggiornamento in tempi celeri, loro hanno venduto il loro terminale già pronto per ogni utilizzo, punto.

    • cridic

      Se uno compra un cell alto di gamma come S3 con quel popo’ di hardware, si aspetta come minimo aggiornamenti che seguono l’ultimo grido in fatto di S.O. e per un periodo neanche breve; peraltro quello che si contesta a LG é proprio l’abbandono a loro stessi dei cellulari venduti.
      Peraltro, se cosí non fosse, non avrebbe senso spendere tutti quei soldi per un cellulare neanche bello esteticamente (rispetto a iphone o xperia), dalle rifiniture scarsine e dalla qualitá dei materiali decisamente cheap rispetto al prezzo di listino.

  • ho la sensazione che questo sito ha bisogno di avere la possibilità di mettere ai commenti “like, unlike” hahaha

  • riassumendo: non tirarsi delle mazzate sulle paxxe da soli ^_^;

  • Ma il post dice Samsung ha capito o Samsung ha copiato ? Si può sapere cosa c’è di meritevole nell’applicazione di una strategia di marketing praticamente inventata e seguita da Apple per decenni ? Mi domando se mai Apple avrà il concorrente che si merita.

    • Beh, forse avrà copiato da Apple…ma in questo caso Apple si è dimenticata come funziona! Alla presentazione dell’iPhone 5 tutti sapevano già come era fatto.
      Correggimi se sbaglio…

  • Ha capito come copiare Apple? In plastica?

    • mauro, se stiamo un po a pensare, che ne sai tu di cos’ha fatto e copiato samsung??
      la solita gente, sentite un po parlare in giro di una cosa che dice altra gente, e voi subito “si si , ha ragione”

  • quello che non ha capito è che alla presentazione ormai prossima di android 4.2 il mio gs3, loro terminale di punta, è fermo alla 4.0.4. e jb è uscito da mesi e mesi, mai piu android

    • Casomai dovresti dire mai più Samsung. Nel senso, Android è un os fantastico proprio perchè aperto, ma le modifiche che fanno alle interfacce non sempre migliorano il prodotto di base. Dovresti fare come me e puntare solo su prodotti Google come il nexus.

    • MaxArt

      Prenditi un Nexus, allora.
      Che c’entra Android?

      • simonebissi

        allora poi…la maggior parte della gente non ha ancora capito che dire samsung è DIVERSO che dire google ….
        il fatto che l’s3 abbia stravenduto è indice di questo…vogliono il cellulare fighetto…non quello che funziona bene, viene aggiornato nei tempi e soprattutto… E’ GESTITO DIRETTAMENTE DA MAMMA GOOGLE…
        L’s3 è praticamente la fotocopia del nexus…ma se dici nexus ti guardano tutti storto perchè non capiscono…se dici S3 “ahhh ok ora ho capito”… tutte le volte che mi chiedono che cell ho e dico il nexus mi tocca sempre aggiungere “una specie di S3” e allora “ahhhh ok”
        raga ABBANDONATE I CELL TERZE PARTIIII e se volete un cellulare decente con android compratevi un google phone pure…il resto è immondizia, a parer mio

        • MaxArt

          Sì, ma se il tuo Nexus non è l’One allora è fatto da Samsung :)

    • Scusa, ma se tu buchi uno pneumatico Michelin te la prendi con la Fiat? Perchè la tua logica è proprio questa…

      • stefanotedeschi

        E’ solo un ignorante. Aspetta un pochino e avrai il caro JB, prestante più che mai.

        O forse preferivi trovarti senza un euro e in Nevada con il barattolino di latta Apple?

    • Riccardo Robecchi

      “Mesi e mesi” equivale a due mesi e mezzo fa. Casomai è colpa di Google che sforna un sistema operativo nuovo ogni volta che una mucca fa un muggito.

  • Perdonami, io sono un recente androidiano, ma ho sempre avuto grande stima per i prodotti Apple.
    Vedendo l’ultima presentazione Samsung direi che dopo anni l’azienda coreana ha saputo trarre ispirazione dall’azienda rivale e le sue vendite non hanno potuto che giovarne!

Top