Editoriale: perchè Android ha bisogno che Apple crei un buon iPhone

iphone5

La “guerra termonucleare” che Steve Jobs ha dichiarato ad Android si è finora svolta prevalentemente nelle aule di tribunale. Al di fuori di esse, infatti, lo scontro è stato totalmente impari ed ha visto trionfare senza “se” e senza “ma” Android. La crescita del sistema operativo di Google è stata imponente. Ma può l’iPhone essere considerato storia passata? Si può escludere la sua influenza? La risposta è no.

E non è un “no” d’impulso, non è un “no” frutto di preferenza verso questa o quell’altra marca. È un no dettato dall’analisi della storia recente del mercato tecnologico, da profonde riflessioni e da confronti continui con tutti i lettori di questo blog e non solo. L’influenza dell’iPhone sul moderno mercato della telefonia è innegabile: gli smartphone moderni sono nati con il primo iPhone nel 2007. Questo è un dato di fatto.

Apple non ha fatto altro che cogliere la direzione generale del mercato e della tecnologia e amplificarla, ma è stato l’impulso dato da Cupertino all’industria a rendere il mercato smartphone com’è ora. Prima dell’iPhone solo il Prada by LG aveva uno schermo fulltouch, e l’interfaccia era tutto fuorchè ottimizzata per tale hardware.

Se non ci fosse stata Apple, avremmo probabilmente un Android molto più simile a BlackBerry che all’attuale sistema. Windows Phone potrebbe non esistere affatto, MeeGo potrebbe aver avuto successo (e questa sarebbe una cosa estremamente positiva) o non esistere affatto, così come webOS di Palm. L’iPhone ha sconvolto i piani di tutti e ha portato (purtroppo!) al fallimento o al quasi-fallimento di molti dei principali attori sulla scena mobile, come Palm e Nokia. È un male assoluto questo? Secondo me, no.

L’iPhone è stato in grado di apportare cambiamenti significativi al modo di percepire ed usare lo smartphone, e per questo dobbiamo ringraziare Apple. Ma ciò che è più importante, ha dato a tutti la giusta spinta per “darsi una mossa” e accelerare i tempi, migliorare i prodotti, darsi da fare per competere. L’innovazione che abbiamo visto negli ultimi anni è, a mio parere, merito indiretto di Apple: secondo voi Samsung avrebbe sfornato il Galaxy S senza Apple? Secondo me no, visto che prima copiavano spudoratamente Nokia.

Insomma, l’iPhone è importante per Android. O almeno lo è stato finora. È importante perchè è sempre stato l’avversario da battere, l’acerrimo nemico, il secchione della classe che va sempre bene che bisogna in qualche modo superare. Ed è proprio questo il motivo per cui credo che Android continuerà ad aver bisogno di un iPhone in futuro: perchè servirà un parametro, un confronto, che difficilmente può essere fatto con Windows Phone o con BlackBerry, viste le quote di mercato risibili dei due (10% totale, forse meno!).

Se un domani Apple sparisse dal mercato mobile, Android si troverebbe fondamentalmente a fare i conto solo con  se stesso: una situazione molto poco piacevole che porterebbe i produttori ad adagiarsi sugli allori, a non innovare più come ora e ad alzare i prezzi. Una situazione molto poco felice che non ci auguriamo si avveri.

Forse la scomparsa di Apple potrebbe ridare dignità e successo a soluzioni come MeeGo/Mer/Tizen o webOS, ma non è dato saperlo. Come si suol dire, «la storia non si fa con i “se” e con i “ma”».

Le ultime notizie sull’iPhone, però, non sono rassicuranti: quello che si crede essere l’iPhone 5 altro non è che un iPhone 4 allungato. Nessuna novità incredibile è in serbo per quest’anno, e forse nemmeno per l’anno prossimo. Certo, anche se fosse così Apple venderebbe milioni su milioni di esemplari, ma non darebbe quell’esempio all’industria che tutti si aspettano.

Mi viene in mente una canzone di quei matti degli Who, “New Song”. In essa, il gruppo di Roger Daltrey e Pete Townshend critica l’industria musicale perchè sempre ferma e ripetitiva, sempre tesa a riproporre le stesse canzoni con poche variazioni.

I write the same old song with a few new lines
And everybody wants to cheer it
I write the same old song you heard a good few times
Admit you really want to hear it

Scrivo la stessa vecchia canzone con alcuni nuovi versi
E tutti la vogliono applaudire
Scrivo la stessa vecchia canzone che hai sentito già un bel po’ di volte
Ammetti che la vuoi davvero sentire

Speriamo che l’iPhone non sia come la stessa vecchia canzone. Abbiamo bisogno di qualcuno che porti oltre i limiti, che vada oltre a Samsung, HTC e Sony. Abbiamo bisogno di un’altra voce nel coro. Forse ci aspettiamo troppo da Apple. Ma l’iPhone sarà sempre un metro di paragone ed Apple, visti i trascorsi, sarà vista sempre come l’unica in grado di innovare e rivoluzionare davvero. La realtà sembra essere diversa, poichè Apple sembra aver esaurito il carburante dell’innovazione. Il futuro dirà se le aspettative saranno soddisfatte o no.

Nota: questo articolo è un editoriale e, in quanto tale, rispecchia l’opinione di chi scrive senza voler assumere caratteri di notizia oggettiva o di cronaca dei fatti. Esso è un articolo in cui vengono esposte le opinioni personali dello scrivente e, in quanto tale, non è oggettivo e può essere contrario all’opinione di chi legge. Invitiamo tutti i lettori a commentare tramite gli appositi strumenti mantenendo il rispetto e la civiltà.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Ah beh, perchè il Galaxy S3 cosa porta di _innovativo_? Ah sì, la Touch Wiz ha una galleria con presentazione a spirale 3D, wow! Come abbiamo fatto fin’ora senza?

  • Innovazione vuol dire creare qualcosa di nuovo e che permette di evolvere nelle caratteristiche e nella comodità d’uso, e per il momento l’attuale grande innovatore è la Asus che ha creato (unica al mondo) uno smartphone capace di diventare un tablet da 10″ e perfino un netbook.
    E notavo che NESSUNO di voi dei commenti che ho letto l’ha nominata in alcun modo.

  • la concorrenza è la spinta verso il costante miglioramento, questo mi sembra ovvio e chiaro a tutti. Non si può dire però che se nn ci fosse stata apple non ci sarebbe stato lo smartphone che oggi vediamo, di certo apple ha bruciato i tempi e di questo gliene siamo grati tutti, sicuramente nei primi anni la concorrenza (che non c’era) si è dovuta dare da fare per creare un prodotto che rispondesse alle esigenze del mercato.
    Ma l’innovazione non va lasciata la cosi, l’innovazione va ricercata costantemente e migliorata, perchè prima o poi il vantaggio competitivo dato dall’innovazione finisce, la concorrenza ti raggiunge e non si può pretendere che i concorrenti non traggano ispirazione da te, ragazzi è economia, c’è un leader e dei followers, non è affatto detto che i followers non possano diventare dei leader… ormai la tecnologia è questa, ora ci vuole solo un innovazione radicale per sconvolgere il mercato e far rimanere tutti a bocca aperta.
    Di certo quando mi si dice che android ha bisogno di un iphone per evolvere ancora, è vero, ma è vero non perchè android ha bisogno di un iphone, ma semplicemente perchè ogni azienda ha bisogno di un concorrente… come sappiamo android e apple al momento sono gli unici due sistemi operativi che si contendono il mercato, quindi se viene meno uno, assistiamo ad un monopolio in stile ios, e poi sappiamo tutti com’è andata no?? innovazione zero, questo è il monopolio

  • La nota a fine Post salva l’intero articolo

  • Per me esiste una sostanziale differenza. Il compianto Steve Jobs

  • Per quanto riguarda le quote di mercato vi invito sempre a considerare che apple ha un solo smartphone mentre di android non se ne contano…quindi secondo me la percentuale apple è da considerarsi altissima. L’innovazione come leggevo anche prima è al limite sugli smartphone per quanto riguarda l’hardware (intel se vuole piazza un i7 con gpu grafica e batte tutti..ma a cosa servirebbe su un cellulare?). Potenziare un telefono non penso sia tanto difficile, la cosa complicata oggi è fare i conti con i mAh della batteria!!! Poi questo fatto di chi copia chi…qui è come in fisica ci sono delle leggi fondamentali, nel mondo cellulare ci sono delle cose che devono essere fatte in un certo modo…non si può dire che apple ha copiato android per le notifiche…se non bisogna dire che tutti hanno copiato l’apple store di apple!
    io la penso così..

    (ho avuto sia ios che android che windows phone)

  • “Se non ci fosse stata Apple, avremmo probabilmente un Android molto più simile a BlackBerry che all’attuale sistema. Windows Phone potrebbe non esistere affatto, MeeGo potrebbe aver avuto successo (e questa sarebbe una cosa estremamente positiva) o non esistere affatto, così come webOS di Palm.”

    Windows Phone esisteva, con un nome diverso, da circa 10 anni prima. Concorreva con PalmOS. Quest’ultimo, nato nello stesso periodo, era estremamente avanti. Praticamente tutti i concetti nell’iPhone erano già presenti, su hardware estremamente più limitati, già dalle prime versioni (ad eccezione del multitouch), e comunque ben prima dell’iPhone. webOS ne è stata la naturale evoluzione (arrivata in ritardo a causa di alcune scelte strategiche sbagliate, come Foleo e Cobalt).
    L’iPhone non ha inventato nulla. Al massimo ha portato la conoscenza delle potenzialità di uno smartphone alle masse. Ma il mio Treo 680 faceva praticamente tutto quello che faceva l’iPhone 1, però meglio (ma un po’ più lentamente e con una grafica meno accattivante). E, diversamente dall’iPhone 1, aveva le app (che c’erano già nel 1996 sui Pilot).

    • Riccardo Robecchi

      Facevo riferimento a Windows Phone e non a Windows Mobile, quindi Windows Phone 7. Ho avuto terminali Windows Mobile, e il mio primo smartphone è stato un Palm Treo 270 Communicator, del 2003. Prima di passare ad Android avevo un Palm Centro.
      Conosco bene (e un po’ rimpiango) i “vecchi tempi”… :(

  • Processore 10 Ghz decacore, memoria 10 Terabyte, fotocamera 100 Megapixel, schermo 10.000×10.000 pixel 100 milioni di colori. Vi sembra innovazione questa? Sarebbe semplicemente inutile, anche costasse 500 €. Il progetto smartphone è ormai maturo, i margini di miglioramento utili sono ormai sottili.
    L’innovazione per un’azienda è una necessità, non un obiettivo ideologico.
    Apple non innova oggi perché oggi ad Apple non serve innovare. Oggi per Apple è ancora il tempo di mettere a frutto finanziario il suo brand – meritato o meno – di “migliore al mondo” anche vendendo acqua calda sporca al prezzo di vellutata di tartufi, lei che può.
    Se oggi fosse il momento giusto per innovare, Apple avrebbe l’unica cosa che serve per poterlo fare: soldi! E ne ha così tanti, grazie agli utonti di mezzo mondo, che il nuovo sarebbe strepitoso. Non lo è però, perché il mercato degli smarphone è ancora in rapida ascesa e c’è ancora mezzo mondo da smartphonizzare. Anche avessero pronto il prodotto più strabiliante che la tecnologia possa immaginare oggi non sarebbe il tempo di produrlo.

    • Per quanto riguarda le quote di mercato vi invito sempre a considerare che apple ha un solo smartphone mentre di android non se ne contano…quindi secondo me la percentuale apple è da considerarsi altissima. L’innovazione come leggevo anche prima è al limite sugli smartphone per quanto riguarda l’hardware (intel se vuole piazza un i7 con gpu grafica e batte tutti..ma a cosa servirebbe su un cellulare?). Potenziare un telefono non penso sia tanto difficile, la cosa complicata oggi è fare i conti con i mAh della batteria!!! Poi questo fatto di chi copia chi…qui è come in fisica ci sono delle leggi fondamentali, nel mondo cellulare ci sono delle cose che devono essere fatte in un certo modo…non si può dire che apple ha copiato android per le notifiche…se non bisogna dire che tutti hanno copiato l’apple store di apple!
      io la penso così..

      (ho avuto sia ios che android che windows phone)

  • scusate ma avete perso la bussola!!! Samsung non ha bisogno di nessuno al momento:fa’ tutto lei altro ke assemblatore dove invece Apple e’ fenomenale(usava parti samsung come altri!!!!) ma andare fare telefoni in Cina si e’ rivelato un male assoluto:adesso i cinesi hanno tecnologia data in regalo e gia’ incominciano a fare ottimi prodotti e solo Samsung l’ha capito innovandosi anke troppo per distanziarli:darei un suggerimento ad Apple:fai le tue cose fuori dalla Cina perke’ ci ritorcera’ contro a Noi occidente!!!!

    • cridic

      il sistema operativo di Samsung (bada) ha miseramente fallito.
      Samsung ha prodotto o produce cellulari con sistema operativo Windows mobile, Symbian, WIndows Phone, Android. Sono sicuro che produrrebbe, se potesse, anche cellulari con iOS. E’ totalmente dipendente da sistemi operativi di altri.
      Inoltre Samsung è stata tra le prime a produrre in Cina, fin dal 1992 (fonte wikipedia).
      Che la Cina sia oggi la fabbrica cacciavite del mondo non è una scoperta, ma qui si aprirebbe una discussione molto lunga e articolata. buona giornata.

      • Samsung è Koreana, che glie ne può fregare dell’Europa?

  • kurtz77

    Fermiamoci un attimo a riflettere perché altrimenti si rischia di fare il gioco delle aziende che per esigenze di marketing devono per forza essere innovative con ogni prodotto che esce sul mercato.
    L’innovazione, o per meglio dire la novità, l’ha introdotta Apple nel 2007 con iPhone che a fronte di un hardware tutti sommato modesto rispetto ai Nokia in circolazione, dimostrava che esisteva una via del tutto inedita all’uso del telefono.
    L’impatto in termini prettamente sociali è stato talmente dirompente che oggi, sostanzialmente tutti si confrontano e competono replicando quel modello.
    Da allora in poi Apple non ha introdotto nulla di particolarmente eclatante limitandosi a sviluppare un progetto che molto probabilmente (come accade in ogni azienda) tocchera il suo apice in una decina d’anni dal debutto, dopodiché arriverà sicuramente qualcos’altro se la concorrenza, nel frattempo non ci sarà arrivata prima.
    E il problema della concorrenza, in questo senso, è proprio quello di inseguire, imitare, ispirarsi al telefono che ha cambiato le carte in tavola nel 2007 limitandosi ad allargare, potenziare, sfinare

    • kurtz77

      … Sfinare i profili, aggiungere megapixel alla fotocamera o milioni di pixel ai display, che sono solo normali evoluzioni dell’hardware, ma che tutte insieme non bastano a fare di un terminale qualcosa di innovativo, perché non hanno nessun impatto sociale, nè in termini di esperienza d’uso.
      Introdurre NFC è innovativo per il solo fatto che c’è, o magari sarebbe interessante se fosse possibile utilizzarlo concretamente appena tolto il telefono dalla scatola?
      Il problema della concorrenza è appunto questo, quello di continuare a replicare un successo del 2007 fino alle estreme conseguenze, per poi ritrovarsi nel 2017 a discutere via email che mentre tutti inseguivano le idee di Apple, Lenovo, piuttosto che Hp o Nokia trovavano nei loro laboratori la prossima grande cosa che potrebbe cambiare il mondo. Di nuovo. Meditiamo…

  • Io non sono d’accordo, nel senso che ormai le basi sono gettate da un pezzo e l’innovazione tecnologia è quella che è.

    Apple non mi pare abbia innovato mai nulla, tranne forse il primo iPhone che potrebbe essere considerato (rispetto a quello che c’era nel mercato all’epoca, migliore).
    Successivamente non è più stato così, c’è stata una lotta fra diversi produttori di smartphone sempre basati su Android ed essendo Apple ormai rimasta indietro la battaglia di innovazione non è certo stata verso Apple come molti credono, ma una battaglia classica di un mercato (per ora) ancora libero.

    Chi considera l’iPhone il modello di riferimento non fa altro che fare il gioco di Apple, ormai esiste molto di meglio da parte di tanti produttori diversi.
    Non dimentichiamoci poi che esistono anche Windows Phone, Blackberry e Firefox OS e che forse arriverà anche Ubuntu.

  • cridic

    Il taglio dell’articolo mi sembra un pò “strabico”. Nel mondo della telefonia mobile esiste un’era pre-iphone e una post. E’ un dato oggettivo. Dire che Android è trionfante è un non-sense. Si può affermare (per analogia) che GM che vende 10 mln di auto ed è sull’orlo del fallimento sia più “in” di BMW che vende un quarto, innova il triplo e guadagna 50 volte di più?
    Probabilmente, senza iOS, Android non esisterebbe. Avremmo probabilmente Windows Mobile 2012, Symbian S60-xx, ecc.
    Non è vero che nel 2007 tutti erano pronti a proporre una soluzione simile a iOS e che Apple è solo arrivata prima. Non si spiegherebbe perchè Motorola, Nokia, Ericcson, Palm, Siemens, ecc. sono fallite o stavano per fallire poichè la loro tecnologia non era al passo con i tempi.
    Google stessa ci ha messo anni per “copiare” iOS (almeno all’inizio). Samsung ha creato Bada ed è tornata quasi subito a fare quello che sa fare meglio di tutti: l’assemblatore. Su Nokia ed il suo Symbian meglio non infierire, ecc.
    Ogni era tecnologica ha il suo mattatore: all’inizio Motorola, poi Nokia, ecc.; si crea un nuovo mattatore quando il campione che subentra stravolge lo status quo o per il design, o per le caratteristiche tecniche, o per i costi e via dicendo.
    Credo, inoltre, che non si valuti bene il significato di un eco-sistema che oggi come oggi fa la differenza: Apple-iOS-MacOS è un trio che tutti stanno cercando di emulare (anche Google, Amazon, Microsoft-Nokia, ecc.).
    Può essere che fra 3 o 5 o 10 anni il mondo della telefonia sarà diverso da quello attuale con nuovi soggetti protagonisti e nuovi comprimari. In quello attuale, con alterne fortune, quelli che stanno lasciando il segno o l’hanno fatto in passato sono, a mio parere, Nokia, Motorola, Apple, SE, BB, Google.
    Tutti gli altri sono solo assemblatori (più o meno bravi).

    • Riccardo Robecchi

      Dire che Android è trionfante ha molto senso: il 60% di quote di mercato non è un’opinione.
      Se leggi, quello che hai scritto c’è nell’articolo. Mi sa che hai risposto più ai commenti, che non commentato l’articolo ;)

      • cridic

        Non volevo scrivere prima che iphone5 fosse presentato. Dopo il keynote e leggendo i vari blog sembrano piú delusi gli androidiani che i meloniani. Ai primi manca probabilmente il colpo di genio “one more thing” dei precedenti keynote.
        Molto ho condiviso del tuo articolo e ti faccio i complimenti per la visione molto lucida del mondo cellulare (anche se a proposito delle quote di mercato resto del mio parere :-) ).
        Un aspetto peró nel tuo editoriale non hai affrontato: la rincorsa delle aziende hw/sw a costruire un eco-sistema simile a quello che apple ha messo in piedi: ios-macos-itunes-appstore-iphone-ipad-mac-portatili-ipod.
        Google é a buon punto, microsoft-nokia stanno annaspando, anche amazon ci sta provando. Samsung ogni tanto lancia qualcosa ma é poca roba.
        Mi piacerebbe conoscere il tuo parere. Buona serata.

    • hahaha…sei proprio un fanboy…!!!samsung assemblatore….???!!!

  • sicuramente Android deve crescere ed iOS è l’esempio ottimale. Per sicurezza in primis, per stabilità, velocità etc etc etc… Leggevo che Google non avrebbe bisogno di un iPhone per migliorare. Ma quale cazzata è mai questa? Ricordo a tutti che Google è stata multata per 22,5 mln di dollari, per aver spiato e violato la privacy su milioni di dispositivi iOS proprio per migliorare Android. Nonché pagherà le persone che l’hanno denunciata per violazione della privacy.

  • L’iPhone ha dato senz’altro la direzione, ma attualmente mi sembra che sia Android ad essere all’avanguardia e iOS ad essere la solita minestra riscaldata: è Apple ad essersi seduta sugli allori.

    • Esattamente, infatti se ci pensate che cambiamenti ci sono stati dalla prima versione di iOS all’ultima?
      Quasi nulla, se non bugfix, l’aggiunta di Siri e la copia spudorata della barra delle notifiche di Android.
      Se andiamo invece ad analizzare come è cambiato Android, beh le differenze sono notevoli (anche di aspetto, ma non solo).

  • Si chiama concorrenza e vale per qualunque cosa e per qualunque coalizione stupida per cui si tifa.
    Mi pare cosi banale da non meritate di certo un articolo.

  • magari poteva essere anche vero nel 2007, ma oggi credo proprio che samsung non abbia piu bisogno di essere spronata ad innovare dai nuovi iphone, la sua strada lha gia intrapresa, non dovendosi piu occupare del sistema operativo, fa quello che meglio gli riesce ovvero processori e schermi, il prossimo futuro sarà fatto da schermi flessibili, cellulari compatti che si allungheranno o si apriranno. E google stessa non ha di certo bisogno di apple per fare ricerca sono uno dei marchi con il settore ricerca e sviluppo piu avvenieristici che ci siano. ma comunque la concorrenza fa solo bene, piu l’iphone sara buono e piu saranno elevati gli standard di competizione nei prossimi mesi

  • magari poteva essere anche vero nel 2007, ma oggi credo proprio che samsung non abbia piu bisogno di essere spronata ad innovare dai nuovi iphone, la sua strada lha gia intrapresa, non dovendosi piu occupare del sistema operativo, fa quello che meglio gli riesce ovvero processori e schermi, il prossimo futuro sarà fatto da schermi flessibili, cellulari compatti che si allungheranno o si apriranno. E google stessa non ha di certo bisogno di apple per fare ricerca sono uno dei marchi con il settore ricerca e sviluppo piu avvenieristici che ci siano. ma comunque la concorrenza fa solo bene, piu l’iphone sara buono e piu saranno elevati gli standard di competizione nei prossimi mesi

  • La competizione fa sempre bene, a qualsiasi mercato…Certo che questi smartphone ormai fan tutto, li progettasse qualche ingegnere meno asociale li farebbe anche con una batteria capace di tenerli accesi un giorno intero.

  • La competizione fa sempre bene, a qualsiasi mercato…Certo che questi smartphone ormai fan tutto, li progettasse qualche ingegnere meno asociale li farebbe anche con una batteria capace di tenerli accesi un giorno intero.

  • khainozeitgeist

    Io penso, sinceramente, che nel 2007 la rivoluzione era nell’aria. Ed anche se è vero che con i ma e con i se non si fa la storia, sono convinto che se Apple non fosse stata la prima a buttarsi a capofitto nel mondo SMARTPHONE, capendo che il mercato stava andando in quella direzione (ma capire l’andamento di mercato non è stato ciò che l’ha distinta, l’avevano capito tutti, quello che l’ha distinta è appunto l’essercisi fiondata prima), sicuramente, a pochi mesi di distanza, Sarebbe arrivato qualcun’altro.
    Apple non ha inventato lo smartphone come oggi lo conosciamo.
    Apple non ha inventato il Touchscreen come molti credono
    ed Apple non ha inventato le ottimizzazioni.
    Apple è semplicemente arrivata PRIMA sul mercato in un periodo (brevissimo) incui TUTTI stavano progettando la stessa “uscita” sul mercato.
    E non è vero che gli altri, han seguito (qualcuno dirà copiato) Apple, ma semplicemente, Apple è arrivata prima sugli scaffali.
    Molti altri produttori, stavano sviluppando nel medesimo periodo di Apple, Software e Hardware simili.
    Quindi, no. Apple non è importante per Android se non perché rappresenta una contro parte tra cui poter scegliere.
    Ripeto, se non fosse stato per Apple, sarebbe stato per un’altra Azienda.

    • thebest123

      Io trovo invece che sia stata molto importante per android, non tanto per il fatto che a causa di apple samsung e htc in primis si sono messe a sfornare smatphone per superarla, ma per il fatto che senza l’esempio di ios android ora sarebbe molto ma molto simile a windows mobile. Ricordo infatti che al tempo del dream o del primo galaxy i7500 android era davvero un sistema scarno e anche bruttino da vedere, con poche applicazioni e un layout decisamente poco accattivante.. forse la concorrenza con ios ci ha portati a JB! Senza quella concorrenza il sistema da battere credo sarebbe stato simbyan.. o meglio la serie N dei nokia..

  • Nicolò Marchi (FB)

    Questo è mettere le mani avanti!

  • Nicolò Marchi (FB)

    Questo è mettere le mani avanti!

  • NO, per niente

  • NO, per niente

  • mah, secondo me è proprio il contrario…..è apple che ha bisogno di android (e di samsung) x non propinare ai fan boy la solita zuppa riscaldata!!!

  • mah, secondo me è proprio il contrario…..è apple che ha bisogno di android (e di samsung) x non propinare ai fan boy la solita zuppa riscaldata!!!

  • la cosa è reciproca

  • la cosa è reciproca

Top